PALLAMANO / Penultima di campionato per la Santarelli Cingoli in casa del Pressano

I ragazzi di Palazzi vogliono ripetere la vittoria dell’andata contro i gialloneri, in vista della sfida decisiva del 2 giugno contro l’Eppan

CINGOLI, 28 maggio 2021 – La Santarelli Cingoli affronta l’ultima trasferta stagionale in Trentino. Domani, sabato 29 maggio, infatti, i ragazzi di Palazzi affronteranno il Pressano a Lavis nella 29^ giornata di Serie A Beretta Maschile di pallamano, con l’obbiettivo di ripetere la bella vittoria del girone d’andata e appaiare l’Eppan in classifica alla vigilia dello scontro diretto decisivo per la salvezza del prossimo 2 giugno.

Il 5 dicembre al PalaQuaresima Strappini e compagni avevano sfoderato una grandissima prestazione, battendo la squadra di Fusina per 26-24. Il Pressano era partito meglio, portandosi sul +2 sul 4-6. Tre reti consecutive dei locali avevano ribaltato il parziale sul 9-8, tuttavia gli ospiti con Giongo e Szep erano tornati in vantaggio sull’11-12, prima del 12-12 di Antic a chiusura della frazione.

Nella ripresa, un break di 5-0 con Garroni, Ladakis, Mangoni, Antic e Bincoletto aveva trascinato la Santarelli sul +4 (19-15). Sul 21-17, uno 0-4 ospite firmato Dainese, Dallego e Fadanelli era valso il 21-21 a sei minuti dalla fine. Antic e Cirilli avevano riconquistato il +2 sul 24-22, prima del sigillo finale di Giacomo Bincoletto per il definitivo 26-24. Emmanouil Ladakis era stato il top scorer della gara con 8 reti, una in più di Antic.

Il Pressano è attualmente settimo a 27 punti e viene dal pareggio esterno contro l’Ego Siena. Da febbraio ad oggi, i trentini hanno vinto solo tre gare delle ultime 11. Quella di domani sarà l’ultima partita giocata in casa dal capitano Adriano Di Maggio prima del ritiro dalla pallamano, dopo 270 presenze e 1200 reti con la maglia giallonera.

La Santarelli Cingoli viene dalla sconfitta esterna in casa della Junior Fasano, arrivata dopo essere stata in vantaggio di 5 reti nel corso del primo tempo e addirittura a +6 nella ripresa. Grazie alla contemporanea sconfitta dell’Eppan sul campo del Cassano Magnago, i cingolani sono rimasti a -2 dagli altoatesini, con il vantaggio di poter giocare una sfida in più rispetto alla formazione di Appiano, prima del decisivo scontro diretto di sabato 2 giugno al PalaQuaresima. Un risultato positivo al PalaLavis permetterebbe a Strappini e compagni di appaiare o avvicinare in classifica l’Eppan.

«Abbiamo 4 punti a disposizione – ha spiegato mister Palazzi – che possono garantirci la permanenza in Serie A Beretta. Abbiamo avuto due settimane non facili, a Fasano avevo chiesto ai ragazzi di dimostrare il loro valore e lo hanno fatto, sono orgoglioso di loro. La rottura del crociato di Bincoletto e i problemi di lavoro o studio dei ragazzi nella rotazione dei terzini hanno condizionato la seconda parte di stagione, anche se per questo sono stati acquisiti meccanismi automatici da parte dei giocatori titolari, permettendoci qualche giocata in più. In tutto il campionato abbiamo fatto 7 pareggi e 6 sconfitte per una o due reti, poteva essere sicuramente un altro tipo di stagione, ma ho fiducia nel gioco della squadra. A Fasano abbiamo giocato bene e non abbiamo molato. Dobbiamo solo imparare a non concedere errori a squadre con più esperienza».

La partita tra Pressano e Santarelli Cingoli si giocherà domani, sabato 29 maggio, alle ore 19 al Palavis di Lavis (Trento). La sfida sarà trasmessa in diretta su Eleven Sports. Arbitreranno Castagnino e Manuele.

La squadra di Serie B, intanto, ha vinto 26-23 contro il Città Sant’Angelo in gara 2 di semifinale del raggruppamento Abruzzo-Marche, portando la serie al terzo e decisivo incontro per l’accesso in finale promozione, che si giocherà sempre al PalaQuaresima domenica 30 maggio alle ore 18, a porte chiuse ma con diretta sulla pagina Facebook della Polisportiva Cingoli.

Classifica Serie A Beretta

Conversano 45 punti (25 partite giocate, campione d’Italia), Raimond Sassari 36 (26), Junior Fasano 34 (26), Bolzano 34 (27), Ego Siena 29 (26), Alperia Merano 28 (25), Pressano 27 (26), Brixen 26 (26), Cassano Magnago 26 (26), Trieste 21 (26), Albatro Siracusa 20 (26), Eppan 19 (27), SANTARELLI CINGOLI 17 (26), Molteno 14 (26, retrocesso in A2), Fondi 14 (26, retrocesso in A2) 

Foto di Doriano Picirchiani

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA