Connect with us

Pallamano

Pallamano A2 / La capolista Polisportiva Cingoli vince la decima stagionale, 37-27 al San Lazzaro

Dopo 40 minuti di altissima pallamano, i felsinei calano e Cingoli ne approfitta per la fuga, 19 gol in due per Gomes e Codina Vivanco

CINGOLI, 19 novembre 2022 – La Polisportiva Cingoli vince lo scontro diretto contro la Tecnocem San Lazzaro e ottiene la decima vittoria consecutiva. I ragazzi di Rodriguez Alvarez hanno vinto 37-27 contro i felsinei nella decima giornata del girone B di Serie A2 Maschile di pallamano, in una gara combattuta per oltre 40 minuti. L’avversaria, infatti, ha lottato con il coltello tra i denti, dimostrando di essere una valida compagine.

Primo tempo

I cingolani, in campo senza l’infortunato Somogyi, sbagliano tanto in attacco nei primi 30 minuti, anche per via degli ottimi interventi del portiere ospite Magri. La saracinesca bolognese, infatti, respinge 5 attacchi sui 7 iniziali dei cingolani, due sue Mangoni e tre su Gomes, aiutato anche dal palo: San Lazzaro ne approfitta per andare avanti sul 2-3 con il gol di Garau.

Dall’altra parte Mihail risponde su Mula, così Strappini e D’Agostino fanno 4-3 al 9’. Mula e Argentin ribaltano nuovamente il parziale, con in mezzo il palo di Gomes. Sul 5-6, la Polisportiva mette a segno un break di 4-0 firmato Strappini, doppio Ciattaglia e Codina Vivanco per il 9-6 al 15’. Dall’altra parte, Venturi, Cacciari e Magri dalla sua porta firmano il pari sul 9-9 al 17’, sfruttando la temporanea superiorità numerica. Ne segue un avvincente testa a testa per oltre 5 minuti, con Ciattaglia, Gomes e Codina Vivanco a rispondere a Venturi, Mula e Gurau per il 12-12.

A questo punto, la Polisportiva si porta sul +4 grazie a Gomes, alla doppietta di Ferretti e al gol di Codina Vivanco per il 16-12. Magri salva sul terzino hispano-cileno, così Argentin e ancora il portiere ospite dalla sua porta accorciano sul -2. Sulla sirena Codina Vivanco chiude un entusiasmante primo tempo sul 17-14.

Secondo tempo

L’episodio chiave della ripresa è l’infortunio di Mula, che toglie sicurezze ai felsinei, mentre la Polisportiva continua a martellare e trova la fuga decisiva, pur continuando ad essere imprecisa. Prima di uscire dal campo Mula segna il -2, ma dall’altra parte Cingoli piazza un break di 7-1 con D’Agostino (3), Gomes (2), Ciattaglia (1) e Mangoni per il 24-16 al 35’, con alcuni grandi interventi di Mihail a evitare gol avversari

I locali restano a +8 fino al 26-18, quindi San Lazzaro si sveglia e piazza un terribile 0-4 grazie a Garau, Paravidino, Venturi e Bozzoli, riportandosi a -4 sul 26-22. Mister Rodriguez Alvarez capisce il momento di sbandamento dei suoi e chiama il timeout: scelta azzeccata, perché poco dopo Cingoli torna a +6 con Gomes e Strappini sul 29-23 al 45’. Poco più tardi, arriva il festival dei legni per i cingolani, con due pali di Ciattaglia e Mangoni e due traverse di Ferretti e Latini, mentre Venturi ne approfitta per segnare il 29-24.

Rossini tenta di tenere a galla gli ospiti sul 30-25, ma a questo punto entra in scena Codina Vivanco: gioca con la difesa avversaria, segnando gol di pregevolissima fattura, infilando le 4 reti consecutive dei locali per il 34-26. Venturi segna l’ultima marcautra per gli ospiti, prima dell’ultimo 3-0 cingolano firmato doppio Rossetti e Gomes, per il definitivo 37-27. Nel finale, è stato espulso con cartellino rosso e blu Mula dalla panchina, probabilmente per proteste.

Decima vittoria su dieci partite

La Polisportiva Cingoli vince contro la Tecnocem San Lazzaro e resta a +3 dal secondo posto, data la vittoria della Giara Ferrara contro il Verdeazzurro Sassari. Il pubblico del PalaQuaresima ha potuto godere di una sfida di alto livello, con giocatori che meritano palcoscenici diversi da quelli della Serie A2. Strappini e compagni, alla decima vittoria su 10 giornate, sfatano il tabù San Lazzaro al terzo tentativo: dopo 40 minuti giocati a viso aperto, i locali sono scappati e hanno gestito il parziale con grande maturità, pur sbagliando troppo in attacco.

Gli ospiti, senza l’allenatore Fabbri, se la sono giocata per 2/3 di gara, per poi subire un calo negli ultimi 20 minuti, in coincidenza con l’infortunio del sempre pericoloso Mula. Il top scorer della gara è il solito Miguel Gomes con 10 reti, seguito a 8 da Codina Vivanco, a 6 da Giulio Venturi e a 5 dal duo D’Agostino-Ciattaglia. In particolare, l’abruzzese ha disputato un’ottima partita, dirigendo le operazioni in cabina di regia.

Tra i migliori degli ospiti il portiere Magri, autore di grandi interventi e persino di due gol dalla sua porta in situazione di extraplayer. Ha tenuto alla grande il confronto Federico Mihail, sempre più padrone dello specchio cingolano. La capolista Cingoli, ora a 20 punti in classifica, ora sarà attesa dalla sfida esterna in casa dei Lions Teramo, in programma sabato 26 novembre.

Tabellino

Polisportiva Cingoli 37-27 Tecnocem San Lazzaro (17-14)

Polisportiva Cingoli: Mihail, Tapuc, D’Agostino 5, Ciattaglia 5, Mangoni 1, Somogyi, Bordoni, Gomes 10, Latini, Strappini 4, Ferretti 2, Rossetti 2, Santamarianova, Compagnucci, Gigli, Codina Vivanco 8. All. Rodriguez Alvarez

Tecnocem San Lazzaro: Magri 2, Mingarelli, Dall’Olio, Calistri, Cacciari 4, Rossini 4, Bozzoli 1, Toschi, March, Cimatti, Paravidino 1, Garau 3, Argentin 2, Venturi 6, Mula 4. All. Fabbri (assente, in panchina Cocchi)

Arbitri – Rhim-Plotegher

NOTE – cartellino rosso e blu dalla panchina a Mula (SL)

Risultati e classifica

Serie A2 Maschile – girone B

10^ giornata (sabato 19 novembre): Giara Ferrara-Verdeazzurro Sassari 34-32, Polisportiva Cingoli-Tecnocem San Lazzaro 37-27, Chiaravalle-Camerano 32-32, Prestiter Pescara-Monteprandone 30-29, Prato-Pantareitalia Modena 30-22, Lions Teramo-Cold Point Parma 32-32, Tavarnelle-Bologna United (domenica 20 novembre ore 18)

CLASSIFICAPolisportiva Cingoli 20, Giara Ferrara 17, Tecnocem San Lazzaro 15, Chiaravalle 14, Camerano 13, Verdeazzurro Sassari 12, Bologna United 7*, Pantareitalia Modena 7, Cold Point Parma 7, Lions Teramo 6, Tavarnelle 5*, Prato 5, Prestiter Pescara 4, Monteprandone 1

NOTE – una partita in meno per ogni asterisco (*)

Foto di Doriano Picirchiani

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Pallamano