Connect with us

ciclismo

MOUNTAIN BIKE / L’Avis Bike Club di Cingoli presenta le nuove maglie targate Santarelli

La nuova divisa sociale del gruppo sportivo è gialla con gli inserti neri ed è stata finanziata dall’azienda di onoranze funebri di Monsano

CINGOLI, 30 maggio 2020 – L’Avis Bike Club Cingoli di mountain bike rinnova il suo classico completino nel segno della tradizione, grazie all’apporto del nuovo sponsor Santarelli.

Stamattina, sabato 30 maggio, in piazza Vittorio Emanuele II si è svolta la presentazione della maglia ufficiale del gruppo sportivo a partire dal 2020.

La presentazione della nuova maglia

Da destra: Matteo Ciriaci, Roberta Del Mastro, Adriano Santarelli, il sindaco Michele Vittori, il presidente Primo Ciattaglia, Giovanni Cacciamani e Davide Carletti

Alla cerimonia ristretta, aperta alla stampa davanti al Palazzo Comunale, hanno partecipato il presidente dell’Avis Bike Club, Primo Ciattaglia, il vice Simone Marchegiani, il sindaco di Cingoli, Michele Vittori, l’imprenditore Adriano Santarelli e i bikers Roberta Del Mastro (tesoriere del gruppo), Giovanni Cacciamani, Matteo Ciriaci e Davide Carletti, in rappresentanza di tutti gli atleti della squadra del gruppo sportivo cingolano.

La novità più importante del completo è il colore: la maglia, infatti, passa dal nero di questi ultimi anni ad un giallo vivo, con il nero nelle maniche, come agli albori della fondazione del gruppo sportivo.

L’impegno di Santarelli per lo sport a Cingoli

La nuova divisa è stata finanziata dall’impresa di onoranze funebri di Monsano di patron Adriano Santarelli, già finanziatore dello sport a Cingoli con la Polisportiva Cingoli, prestando la propria denominazione per la squadra maschile di pallamano, ed il Moscosi calcio a 5. E’ stato lo sponsor anche della Jesina nella passata stagione.

«Ho partecipato più volte – spiega Santarelli – alle manifestazioni dell’Avis Bike Club Cingoli, mi ha fatto piacere contribuire perché ho visto che è un bel gruppo, li vedo molto affiati tra di loro. E’ una cosa molto bella. E’ un piacere essere qui come sponsor di questa realtà».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le nuove sfide dell’Avis Bike

La mancata organizzazione della Nove Fossi, che si sarebbe dovuta disputare il 26 aprile, annullata a causa del coronavirus, è stata un duro colpo per il gruppo sportivo, ma non ha scoraggiato il consiglio direttivo.

«Per il gruppo sportivo Avis Bike di Cingoli – spiega il vice-presidente Simone Marchegiani – è importante avere una figura come Santarelli perché garantisce continuità, soprattutto in questo periodo dove c’è una certa crisi economica alle porte. Operiamo da oltre 50 anni sul territorio, lo facciamo concretamente anche dal lato sociale, non solo sportivo. Il sostegno di Santarelli ci dà sicurezza e ci spinge a fare ancora meglio per l’anno prossimo. Abbiamo scelto di annullare la Nove Fossi perché per noi è sempre stata importante la sicurezza di chi partecipa: l’unico modo per essere “tranquilli” era quello di rinviare la manifestazione in toto. La riproporremo seriamente, in grande stile, per il 2021, avvicinandoci sempre di più alla 25^ edizione del 2023».

Il commento del sindaco Vittori

Il sindaco Vittori con la nuova divisa

Anche il sindaco, Michele Vittori, commenta con piacere la sponsorizzazione, anche perché gli ha permesso di rinnovare il guardaroba sportivo, dato che è solito pedalare in bicicletta per i sentieri delle campagne di Cingoli proprio con i colori dell’Avis Bike Club.

«Faccio i complimenti – ha dichiarato – agli atleti che hanno ottenuto i risultati maggiori dal punto di vista agonistico. Purtroppo, viste le circostanze, siamo costretti a svolgere questa cerimonia in forma ridotta, come siamo abituati a causa del Covid-19. Ringrazio il presidente e il consiglio direttivo dell’Avis Bike per tutte le attività che organizzano da anni a Cingoli. Quest’anno la loro manifestazione, la punta di diamante della nostra stagione primaverile, è saltata, ma sappiamo che dalla prossima edizione ripartiremo ancora più forti, con una “Nove Fossi” più importante di prima, sperando che questa emergenza sia superata. Ringrazio lo sponsor Santarelli e tutti coloro che sostengono economicamente l’attività sportiva, senza di loro tutto questo sarebbe difficile da organizzare».

Il primo cittadino ha ricordato anche l’impegno dell’amministrazione comunale nella valorizzazione dei sentieri naturalistici, dato che anche l’Avis Bike per la Nove Fossi è stata sempre attiva nella sistemazione dei boschi cingolani. «E’ importante – ha continuato Vittori – per l’amministrazione comunale tutto ciò che riguarda la valorizzazione dei percorsi fruibili dai ciclisti ma anche per chi ama fare una passeggiata, andare a cavallo o praticare nordic walking all’aria aperta. A Cingoli abbiamo delle ricchezze inestimabili, le quali sono sempre state un’attrattiva, ma per il futuro rappresentano una risorsa ancora più fondamentale, visto quello che stiamo vivendo a causa della pandemia. Nei giorni scorsi in Giunta e in Consiglio abbiamo approvato la realizzazione del parco nell’area Tassinete, mediante la realizzazione di una sorta di struttura, per permettere ai cingolani, agli sportivi e ai turisti di poter godere di queste bellezze che il nostro e tanti altri comuni dell’entroterra marchigiano possiedono».

I ringraziamenti del presidente Ciattaglia

Il presidente dell’Avis Bike Club, Primo Ciattaglia, ha chiuso gli interventi con dei ringraziamenti. «Ringrazio – ha detto – lo sponsor Santarelli, in questo periodo di “crisi nera” aver trovato un imprenditore che ci ha sostenuto per l’acquisto delle maglie è stata una cosa bella. Ringrazio il vecchio sponsor, Banca Mediolanum nei signori Petrini e Rosati, che ci hanno sponsorizzato per 4 anni e ci hanno dato un grande aiuto».

Giacomo Grasselli
giacomo.grasselli@qdmnotizie.it
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in ciclismo