Connect with us

Calcio

JESINA CALCIO / TIFOSI DELUSI, MOSCONI PERPLESSO: “COSTI PER LA SQUADRA ALTISSIMI”

JESI, 9 ottobre 2019 – Monta la protesta, i tifosi sono delusi.

il presidente Gianfilippo Mosconi

Anche il presidente Mosconi non è soddisfatto non solo e non tanto per i risultati in campo ma perché, a suo dire, “per costruirla abbiamo speso quanto e come lo scorso anno e se i risultati sono questi dobbiamo preoccuparci”.

La settimana scorsa dopo le dimissioni del direttore generale Stefano Micozzi, alla vigilia della gara contro la Vastese, dimostrando e confermando una situazione interna societaria che definire difficile forse è un eufemismo, il presidente Mosconi aveva confermato fiducia al tecnico Manuelli e al direttore sportivo Gagliardini.

Al tempo stesso lo stesso presidente ci aveva dichiarato che per costruire questa squadra si era speso almeno quanto lo scorso anno senza ottenere i risultati sperati e programmati.

Risultati positivi auspicati da quasi tutta la dirigenza se è vero come è vero che, in occasioni sia ufficiali che no, diversi addetti ai lavori, avevano prospettato un risultato finale di posizione play off.

Poi la sconfitta interna contro la Vastese, dove la squadra ha forse disputato la miglior partita di questo campionato, ma che non ha risolto alcun problema perché, da che calcio è calcio, alla fine quello che conta sono i risultati.

Classifica che parla chiaro: 6 partite 2 punti, per altrettanti pareggi, 4 sconfitte, 5 gol fatti e 9 subiti. Cannoniere della squadra il difensore centrale De Lucia con 2 reti all’attivo. Ultimo posto in classifica, assieme al Cattolica S.M., con il quale la Jesina condivide anche il primato negativo di non aver vinto ancora una partita.

I tifosi giustamente protestano e sono delusi. In nottata hanno appeso uno striscione all’ingresso degli spogliatoi del Carotti con su scritto: “ultimi ed umiliati…squadra, mister e Ds inadeguati”.

Manuelli domenica pomeriggio, nel post partita, ha mostrato fiducia e sicurezza. Non si vuol arrendere perché è convinto di poter lavorare e riuscire a trovare la giusta strada per fare risultati e disegnare una classifica migliore.

Il futuro prossimo, sulla carta, non gioca a suo favore: trasferta di Pineto e derby casalingo contro il Matelica.

D’altronde in questa fase non si può fare ‘mercato’ se non individuare e firmare qualche giocatore svincolato. Ma le casse societarie certamente non permettono operazioni di tal genere. Bisognerà attendere la fase dei trasferimenti che avrà inizio il 1 dicembre. Da domenica, a quella data, la Jesina dovrà fare da sola.

L’auspicio? Confermando la prestazione offerta contro la Vastese possa seguire anche un risultato positivo.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

loading...
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio