Connect with us

Calcio

JESINA CALCIO / Mosconi porta le chiavi al Sindaco: da dove, come e con chi si ripartirà

Due i fronti aperti compreso il nodo retrocessione. Respinta nei giorni scorsi la proposta d’acquisto ufficiale del 49% delle quote societarie

JESI, 24 maggio 2020Gianfilippo Mosconi sembrerebbe veramente deciso a lasciare.

Maggio 2019, Mosconi tranquillizza i tifosi

Tramite le colonne del Corriere Adriatico ha annunciato che porterà le chiavi al Sindaco.

Suggerimento lanciato nei giorni scorsi anche da queste colonne. Ora vedremo se dalle parole passerà ai fatti oppure è l’ennesima strategia per prendere tempo considerato che solo 100 giorni fa, nel giorno della presentazione di Alessandro Cossu come vice presidente operativo, con al fianco il presidente Chiariotti, lo stesso Mosconi aveva dichiarato  “non vogliamo mollare in alcun modo”.

Un passo ufficiale verso nuove soluzioni. Quali? Sicuramente a fermare temporaneamente le bocce pensando che sia la cosa migliore.

Ben venga un periodo di riflessione anche se, ripetiamo, siamo passati dal “non vogliamo mollare in alcun modo” 30 gennaio 2020 al “credo che non rimarrà altro che rivolgersi al Comune, portandole chiavi al sindaco e chiarendo che io non potrei iscrivere la squadra al prossimo campionato” 24 maggio 2020!

A questo punto, quale potrebbe essere la strada maestra in grado di dare davvero l’impulso giusto alla ripartenza del calcio a Jesi? In assenza dell’avvento di forze imprenditoriali locali, pura chimera alle nostre latitudini, almeno in questo periodo, il futuro è più che incerto.

Il passo indietro da parte di chi detiene la proprietà per concepire un progetto nuovo è una missione che può apparire impossibile stando alla situazione debitoria ma di fronte a un orizzonte cupo e con pochissime speranze solo uno sforzo di umiltà e una vena di visionaria follia possono aiutare a ritrovare il bandolo della matassa.

Sta anche per scadere il periodo di Alessandro Cossu che puntava e certamente ancora punta  su delle soluzioni che però si dovranno maturare entro i prossimi dieci giorni.

Cossu ci ha confermato che la trattativa avviata con i cosi detti ‘riminesi’ anche se con Rimini non hanno nulla a che fare considerato che i tre personaggi che si sono fatti avanti sono due del territorio, Chiaravalle e Senigallia, ed uno di Roma domiciliato a Cattolica.

Nel dettaglio Cossu ci ha detto che la proposta avanzata riguardava l’acquisizione del 49% delle quote con una lettera di intenti di cessione da parte di Mosconi dell’altro 51% entro 30 Aprile 2021 da depositare presso un legale mentre la conduzione della nuova stagione sarebbe rimasta in carico ai nuovi acquirenti.

A questa proposta la Jesina ha risposto ufficialmente che “come già comunicato viene ribadito che la proprietà della Jesina calcio valuta solamente la vendita al 100% delle quote societarie con effetto immediato”.

Da quel giorno in poi la trattativa si è bloccata.

Ora la palla passerebbe al Sindaco Bacci a meno appunto di altre proposte che potrebbero emergere nei prossimi giorni.

Poi la questione retrocessione e campionato di competenza per la prossima stagione qualora si trovasse il modo di ripartire.

Nella giornata di domani lunedì 25 maggio le 36 società, le ultime quattro in classifica per ogni girone della serie D, che la Lnd ha proposto di far retrocedere a tavolino, si ritroveranno in video conferenza per alzare tutte insieme la voce prima del 3 giugno prossimo, giorno del Consiglio Federale, dove verrà ufficializzato o meno il tutto, per far fronte comune e promuovere una sorta di documento provando anche a chiedere di essere ricevuti direttamente a Roma per esprimere il proprio dissenso alla retrocessione d’ufficio.

Insomma nessuno lascerà nulla di intentato per far valere le proprie ragioni ed è certo che se la proposta della Lnd diventerà ufficiale ogni club agirà poi per proprie conto in tutte le sedi perché una retrocessione a tavolino aveva solo il precedente per illecito sportivo mai per emergenza sanitaria.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio