Connect with us

Calcio

JESINA CALCIO / I TIFOSI FANNO IL TIFO PER CIAMPELLI, LA SOCIETA’ PRENDE TEMPO

JESI, 6 maggio 2019 – Il campionato è appena terminato, ma in casa Jesina è già tempo di guardare al futuro prossimo.

Mosconi – Ciampelli

Il messaggio arrivato dai tifosi leoncelli è forte e chiaro: “Primo obbiettivo Jesina, Ciampelli in panchina”.

Il tecnico umbro si è guadagnato sul campo la stima del pubblico, con risultati e buona qualità di gioco, ed ora la sua conferma viene vista come la cartina di tornasole per misurare le ambizioni della società.

Ciampelli fino ad ora è rimasto guardingo, ma dei segnali li ha lanciati, e le quotazioni rispetto ad una sua permanenza sembrano in ribasso.

Ripartire dal gruppo che ha ottenuto l’ottavo posto per disputare un torneo con lo sguardo vicino al vertice, è una richiesta legittima che per giunta scalda il cuore degli appassionati, ma che potrebbe non coincidere con l’attuale realtà societaria.

Il presidente Mosconi andrà avanti, con o senza gli aiuti finora solo auspicati e non concretizzati.

Apprezzabile la tenacia con cui si è gettato nell’avventura, come pure gli sforzi per creare una struttura efficiente.

Da questo punto di vista, Maurizio Gagliardini, ora al Portorecanati ma in precedenza a Macerata e Pesaro, è in attesa di un ok per iniziare il lavoro da Direttore Sportivo.

Però, far di conto con le banconote disponibili è un esercizio fastidioso ma necessario.

Gli errori iniziali e la conseguente ferrea volontà di rimediare, hanno portato ad un esborso economico maggiore rispetto a quanto preventivato.

Le vecchie pendenze sono state saldate. Inoltre, se si vuole seguire una visione lungimirante, bisognerà investire nel settore giovanile, per risolvere i problemi di sempre legati alle strutture e non solo.

Insomma, senza  nuovi innesti economici sostanziosi,  scongiurando scelte avventurose che puntualmente si rivelano nefaste, appare difficile inseguire i sogni di gloria paventati da Ciampelli, e l’affatto dei tifosi, seppur umanamente gradito, potrebbe non esser sufficiente per un suo ripensamento.

I prossimi giorni saranno decisivi per far chiarezza, con la speranza di poter finalmente trascorrere un’estate calcistica se non esaltante, almeno serena, in cui si parli esclusivamente di programmi e di quel “mercato” che ci piace tanto, con o senza Ciampelli.

Perché gli allenatori vanno e vengono, la Jesina resta.

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio