Connect with us

Calcio

JESINA CALCIO / DA E COME SI RIPARTE? FIDUCIA A MANUELLI

JESI, 7 ottobre 2019 – Metabolizzata, ma non troppo, la sconfitta contro la Vastese la Jesina pensa a come ripartire ed uscire da una situazione di classifica che dopo sei giornate di campionato la vede ultima con solo 2 punti conquistati frutto di due pareggi e ben 4 sconfitte.

L’impressione è che il presidente Mosconi dia seguito a quando dichiarato tramite il comunicato uscito sabato pomeriggio dando fiducia a Omar Manuelli.

Mister Omar Manuelli, dal canto suo, mostra sicurezza: “Dopo una prestazione come quella contro la Vastese ha dichiaratoc’è grande fiducia. La rabbia è tanta, abbiamo perso contro un avversario con un blasone e potenziale giocatori superiore al nostro, eppure per larga parte della gara siamo stati noi a condurre le operazioni concedendo poco. E’ vero che abbiamo subito tre reti ma tutte su palle inattive: una punizione e due rigori. Nel finale sicuramente abbiamo subito un calo fisico ed un certo nervosismo, dopo una settimana difficile, ha preso il sopravvento. La squadra però ha dato tutto. Adesso bisogna ripartire?  Con fiducia e convinzione dei nostri mezzi sperando che gli infortunati recuperino (Villanova, Picozzi, Gagliardini; ndr). C’è da lavorare per fare punti.  Dobbiamo lavorare per risolvere il problema di questi ultimi dieci minuti che ci mancano. E’ vero, sarà dura ripartire, ma queste prestazioni debbono darci stimoli e forza e poi la società farà le sue analisi. Se la società pensa che con un altro allenatore possa far meglio la decisione è loro. Sono arrabbiato perché la settimana scorsa mi davano in discussione. A me la società non aveva dato questa impressione”.

Va bene, trarre giudizi definitivi, da subito, è forse sbagliato. Tuttavia è giusto evidenziarle certe situazioni e riflettere sullo stato delle cose e come migliorarle perché è inevitabile che diventa un obbligo cambiare quello che non va.

Come si riparte domani con il primo allenamento settimanale? E’ vero che il gruppo ha dato segnali di vita ma qui contano solo i punti, non le belle parole o le speranze.

Servono fatti concreti e serve un miglioramento della condizione generale, soprattutto fisica, una delle concause degli aspetti negativi attuali. Come servirà migliorare l’assetto tattico, la posizione in campo con la difesa schierata sulle palle inattive, visto che la Jesina in sei gare, sette se consideriamo pure la Coppa Italia, ha sempre preso gol, e la concentrazione.

Sappiamo che il presidente Mosconi sta riflettendo e valutando.

Nel pomeriggio o al massimo domani mattina incontrerà Manuelli. Porrà tante domande e vorrà delle risposte importanti e convincente. La strada sembra segnata: fiducia al mister.

Sotto certi aspetti, visto che l’interessato si è mostrato fiducioso di potercela fare, e che la squadra sembra con lui, notato anche l’atteggiamento e la reazione di De Lucia al gol del 2-1 del vantaggio, è giusto che sia così.

Mister che domenica prossima dovrà far a meno di capitan Marini e non è detto che recupererà Villanova.  A Pineto non sarà facile; poi, la gara successiva, a Jesi, ci sarà il derby col Matelica. Due gare difficilissime dove si dovrà pedalare, far punti e basta!

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio