Connect with us

Calcio

JESINA CALCIO / ‘Cartellino giallo’, sospensiva della Commissione Tributaria Provinciale

Accolte le istanze cautelari per i ricorsi del club leoncello e di Marco Polita relativi alle contestazioni fiscali accertate dalla Giardia di Finanza

JESI, 27 maggio 2020 – Nella giornata di ieri martedì 26 maggio la Commissione Tributaria Provinciale ha accolto le istanze cautelari circa i ricorsi presentati dalla Jesina e dall’avv. Marco Polita relativi alle contestazioni fiscali riguardanti gli anni 2014, 2015, 2016, 20917.

In sostanza una sorta di sospensiva in attesa dei provvedimenti definitivi relativi al merito che verranno presi da una successiva seduta della Commissione Tributaria stessa.

Il tutto in riferimento all’accertamento della Guardia di Finanza denominato ‘cartellino giallo’ che si era concluso nel luglio 2019.

Le Fiamme gialle avevano denunciato un sistema di frode da parte della società calcistica Jesina attraverso la fittizia corresponsione di compensi sportivi e la contestuale annotazione in contabilità di elementi passivi indeducibili per oltre 2 milioni di euro. 

Nel dicembre 2019 erano stati emessi due avvisi di accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate uno alla Jesina calcio e l’altro personalmente a Polita come presidente pro tempore.

Le due parti si erano opposte alla Commissione Tributaria provinciale.

L’oggetto degli accertamenti riguardavano la corresponsione dei rimborsi spese chilometrici ai calciatori residenti fuori Comune di Jesi, le spese per pasti e alberghi, una fattura rateizzata e non saldata in una unica soluzione dallo stesso presidente.

In riferimento alla decisione di cui sopra l’avv. Polita ha informato il Sindaco Bacci sostenendo che “la Jesina calcio ritorna ad essere una società che può interessare gli imprenditori che pur in un momento particolare intendono seriamente sostenere lo sport ed in particolare il calcio della città”

Evasio Santoni 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio