Connect with us

Basket

JESI / Lo sport che unisce, foto e idee per resistere (parte decima)

Riccardo Paciocco, Marco Paialunga, Nicola Cardinali, Simone Tavoni, Franco Gianangeli, Luca Arcolai: calcio e basket di Jesi

JESI, 2 aprile 2020 – Ancora atleti che hanno scritto la storia dello sport a Jesi.

Riccardo Paciocco, due stagioni a Jesi in C2 con 60 presenze e 26 reti. Poi, in serie A al Milan allenatore Castagner. Complessivamente in serie A ha giocato 74 partite e 5 gol con le maglie di Milan, Lecce e Pisa. In un sondaggio effettuato tra tutti gli sportivi al 90° compleanno della Jesina calcio Paciocco ha ottenuto 89 preferenze dietro a Strappini 164, Garbuglia 109, Pazienza 103. Marco Paialunga, in maglia Sicc Aurora Jesi nel campionato 1993-94 e 1994-95 1993 dove vince due campionati fino alla B1 allenato da Alessio Baldinelli, che per Marco è stato “un insegnante di basket e di vita oltre che un allenatore.” Nicola Cardinali, sei campionati in serie D alla Jesina dal 2011-2012 al 2016-2017, 173 presenze 18 gol, poi per scelta di vita ha lasciato dicendo: “Ho difeso i colori leoncelli schierato con tutte le maglie tranne che quella del portiere e del centravanti e l’ho fatto con orgoglio e senso di appartenenza. Nella vita, ad un certo punto, bisogna decidere. Mentre giocavo, studiavo e mi sono laureato in Economia e Commercio. Ora ho bisogno di una esperienza di vita per continuare ad apprendere ed ho deciso di andare a vivere a Sidney in Australia”. E’ ritornato e fino alla sospensione dei campionati era titolare a Barbara in Promozione. Simone Tavoni, attualmente numero uno con la Vigor Senigallia, sei anni di serie D a Jesi (130 presenze) intervallato da uno in Eccellenza alla Biagio Chiaravalle (14). Franco Gianangeli sulla panchina della Jesina per pochi mesi, 16 partite, ma sicuramente aveva dato la sua impronta. Esonerato con la squadra al 12 posto, 4 vittorie e 5 pareggi, e 17 punti in classifica generale. Luca Arcolai, un protagonista in campo seppur quasi 40enne. Gioca alla Biagio Chiaravalle che prima della sospensione era in testa alla classifica della Promozione con tanto margine di vantaggio sulla più immediata inseguitrice. A Jesi ha disputato tre campionati in serie D dal 1999 al 2001 collezionando 78 presenze con Fenucci e Trillini in panchina.

Paciocco: Jesi mi è rimasto nel cuore.

Due anni meravigliosi compagni fantastici con il presidente Leopoldo Latini che era come un padre ed Ermanno Pieroni uno che capiva di calcio.

Poi lo stadio sempre pieno tifosi e gente fantastica

 

Paialunga: Il calore e l’affetto che correva in quel tempo nel Palasport sono ancora immutati dentro di me. Ricordi indelebili e preziosi (la foto è di circa 20 anni fa al Palabaldinelli di Osimo).

Di una energia e di una libertà che oggi sembrano lontani…più dei 20 anni passati.

Quando tutto sarà finito sarà bellissimo rivedere i Palasport che lentamente torneranno a riempirsi e penso e spero che ci abbracceremo con più facilità.

Sia dopo una vittoria o dopo un campionato vinto, sia per il semplice fatto di aver superato insieme tutto questo che ci sta mettendo alla prova.

Cardinali: Nessuno di noi poteva immaginare di vivere un momento come quello attuale, ma sono sicuro che torneremo quanto prima a rivivere quelle emozioni che solo lo sport sa regalarci e quel giorno sarà per tutti un giorno indimenticabile!!!

Di Nicola riproponiamo tramite le immagini di VallesinaTv la doppietta nel derby di Pesaro vinto dalla Jesina per 2-1 il 29 settembre 2013

Ecco le formazioni di quel giorno.

Vis Pesaro: Foiera; G. Dominici, Cusaro, Melis, Martini; A. Torelli, Omiccioli; Di Carlo (17′ st Rossi), Ridolfi, Bugaro (35′ st Cremona); Costantino (40′ st Pieri). All. Magi

Jesina: Tavoni; Campana, Tafani, Tombari, Carnevali; Strappini, Berbardi; Sassoroli (40′ st Sebastianelli), N. Cardinali, Rossini (33′ st Strappini); Rossi (38′ st Pierandrei). All. Bacci

Marcatori: 28′ pt e 15′ st Cardinali, 32′ pt Costantino

Tavoni: Quello che stiamo attraversando è un periodo delicato ed anche molto spiacevole in cui le brutte notizie si susseguono una dopo l’altra. Nonostante ciò sono convinto che ne usciremo presto e che tutto tornerà come prima il più presto possibile, sport e calcio compresi. Quello che mi sento di dire è di raccomandare a tutti di attenersi alle indicazioni che ci vengono date e di avere fiducia nell’operato di chi sta lavorando con tutto se stesso per sconfiggere questa malattia. Nel frattempo sfruttate il tempo a disposizione per riscoprire o portare avanti passioni e attività messe da parte per mancanza di tempo e godetevi la vicinanza delle persone più care.

Gianangeli: Un improvviso temporale si è abbattuto bruscamente su di noi per portarci via il sereno. È un momento di indubbia difficoltà dove tutti siamo chiamati a dare il meglio di noi stessi. Restiamo a casa e rispettiamo le regole. È questa una gara difficilissima, ma tutti insieme, l’uno per l’altro avremo la meglio. Vorrei rivolgere un pensiero ed una preghiera a tutte quelle persone che non ce l’hanno fatta ed alle loro famiglie. Vorrei ringraziare dal profondo del cuore tutte quelle persone che si trovano a lottare in prima linea affinché coraggio, forza e fiducia non vengano mai meno. Della Jesina mi piace ricordare il calore e la capacità della gente di non farti mai sentire solo. Ecco, mi auguro che presto possa rinascere quell’entusiasmo contagioso che ci faccia ritornare ad essere più forti di prima con i più alti ideali.

Arcolai: Nel calcio spesso si è costretti a lottare contro avversari oppure contro degli infortuni che ti fermano; ora il nemico non è una persona non è un legamento rotto ma è invisibile e come nel calcio da squadra ci dobbiamo unire tutti insieme anche a distanza per superare questo ostacolo e ripartire più forti di prima.

Un pensiero speciale va a chi soffre e chi sta lottando ogni giorno per salvare gli altri

 

 

Ricordiamo: le foto per questa rubrica devono essere inviate via mail a redazione@qdmnotizie.it oppure ai contatti diretti con i giornalisti della redazione sportiva di Vallesinatv e Qdmnotizie Evasio Santoni e Marco Pigliapoco.

(e.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket