Connect with us

Calcio

JESI / Il calcio riparte, la serie D (Jesina) sospesa alle decisione del Consiglio Federale

L’unica cosa certa l’utilizzo degli under. In serie D uno nato nel 1999, due 2000 e un 2001. In Eccellenza e Promozione conferma del 2000 e 2001

JESI, 29 maggio 2020 –  Il calcio riparte.

Ai massimi livelli nazionali il 13 giugno si ritornerà in campo con le semifinali della Coppa Italia, Juventus-Milan (13 giugno) e Napoli-Inter (14 giugno) con la finale prevista il 17 giugno a Roma. Il campionato riprenderà il 20 giugno per concludersi in agosto quando sarà assegnato lo scudetto più strano della storia calcistica italiana.

Prima del campo, molti verdetti saranno decisi a tavolino il 4 giugno quando è convocato il Consiglio Federale: posticipato di un giorno rispetto alla data preannunciata del 3 giugno.

Sul tavolo la proposta della Lnd per la serie D: promozione della prima in classifica al momento dello stop e retrocessione delle ultime quattro di ogni girone.

Sul tavolo anche una bozza di riforma che potrebbe cambiare tutto. Bozza che prevede per la stagione 2020-2021 per la serie A un girone unico a 20 squadre con e retrocessioni in B.

Serie B: 2 gironi a 20 squadre con le 20 della serie B aventi diritto oltre ad altre 20 ripescate dall’attuale serie C; 3 promozioni in serie A (la vincente di ciascun girone e la miglior seconda) e 6 retrocessioni in C.

Serie C:  3 gironi da 20 squadre composti dalle 40 attuali in LegaPro; 9 promosse dalla D, 11 ripescate in base ai meriti sportivi dalla D. 6 promozioni in B e 9 retrocessioni in D.

Serie D: 9 gironi (8 da 20, 1 da 18 squadre) composti dalle 142 aventi diritto (tra cui ovviamente le 28 prime di Eccellenza) più le 7 migliori seconde di Eccellenza e 1 ripescata dalla Coppa Italia di Eccellenza ed inoltre le 36 proposte dalla Lnd retrocesse a tavolino. 9 promozioni, la prima di ogni girone e 36 retrocessioni cioè 4 per ogni girone come da tradizione.

L’unica cosa certa al momento sono l’utilizzo degli under tra i dilettanti che interessa in campionati di serie D, Eccellenza e Promozione.  Nella prossima stagione, così com’è avvenuto nella stagione passata, le squadre dovranno schierare in campo almeno un calciatore nato nel 1999, due 2000 e un 2001. Per quanto riguarda le categorie di Eccellenza e Promozione conferma del 2000 e 2001.

Sempre per quello che riguarda il prossimo Consiglio Federale, si parlerà dell’inizio della prossima stagione. L’ipotesi più probabile che i tornei potrebbero prenderebbe il via tra fine settembre ed inizio ottobre.

Tutte decisioni definitive, dall’Eccellenza in giù, che dovrà prendere il Comitato Marche il quale sembra orientato a chiedere la deroga alla Lnd per bloccare le retrocessioni da tutti i campionati regionali promuovendo ovviamente alla categoria superiore le attuali prime.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio