Connect with us

Calcio

JESI / AURORA CALCIO, IL SETTORE GIOVANILE AFFIDATO A FRANCESCO BACCI

JESI, 13 aprile 2019 – Francesco Bacci, ex allenatore della Jesina in serie D negli anni 2013-2015, stagioni nella quale il club

Francesco Bacci

leoncello è salito alla ribalta calcistica nazionale per aver vinto il premio ‘giovani D valore’, è il nuovo responsabile del settore giovanile dell’Aurora calcio.

Per Bacci è un ritorno alle origini avendo iniziato a calciare nel pallone proprio nelle strutture della storica società di Largo Grammercato.

A presentarlo nella sede dell’Aurora calcio il presidente Emiliano Togni: “Lo scopo principale della nostra società a livello giovanile è quella di una attività educativa e sociale. D’accordo con Simone Grattini e tutto il consiglio della società abbiamo deciso di puntare anche sulla preparazione sportiva e sulla crescita tecnica dei ragazzi e per questo abbiamo scelto Bacci. E’ la persona giusta che più si avvicina ai principi ed alla mentalità dell’Aurora e Francesco partirà dal valutare quello che c’è per fare poi un passo in avanti”.

La società può contare su circa 90 giovani che copre tutte le categorie tranne gli allievi. Ovviamente soddisfatto Bacci: “Ricomincio da dove ho iniziato a giocare a calcio. Ho incontrato persone serie e competenti che conosco da tempo e come obiettivo è di cercare di lavorare in tutte le categorie compresa quella degli Allievi, che qui attualmente manca, dove a Jesi ci sono 5 o 6 squadre e due sole fanno classifica nei rispettivi campionati mentre le altre affrontano tornei da cadette e queste vittorie non fanno punteggio per fare classifica. E’ ovvio che ci sarà da cambiare marcia sotto tutti i punti di vista. Va data l’opportunità a tutti di confrontarsi in competizioni che fanno classifica. Lavorare con il settore giovanile è una soddisfazione ed il lavoro che andrò ad intraprendere è fondamentale in una età dove si sviluppano tutte le capacità di coordinazione e motorie. Inizialmente il mio impegno sarà quello di seguire e coordinare gli altri poi vedremo se sarà anche il caso di allenare”.

Bacci ha esperienza e nell’ultimo periodo ha contribuito in maniera assoluta a far crescere giovani locali ed inserirli nella prima squadra della città, la Jesina, tanto che ancora si può dire che la formazione leoncella vive di rendita in fatto di giovani proprio del periodo Bacci.  Poi giovani talenti non sono più emersi. Quali le difficoltà? “E’ un discorso che mi sta a cuorereplica Baccima che non è solo locale. E’ la società in generale che è cambiata, con bambini che giocano sempre meno e sempre più presi da altri interessi. Comunque il problema sta nel fatto che gli allenatori che si reputano più competenti o con migliori nozioni calcistiche sono collocati in prima squadra ed ai ragazzini non va data l’opportunità di lavorare ed imparare sotto la guida di allenatori validi. Gli allenatori migliori debbono lavorare con i giovani in modo tale che si possa crescere con una mentalità diversa e con nozioni migliori. E’ un problema culturale, mancano le basi e le strutture”.

(e.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio