Connect with us

Basket

JANUS BASKET / IL SOGNO PLAYOFF DELLA RISTOPRO FABRIANO SI FERMA A NAPOLI

La Ristopro resta in partita per 35 minuti, il coraggio non basta contro la Ge.Vi. Napoli

 

FABRIANO, 2 maggio 2019 – Fabriano a caccia di una rivincita sportiva difficilissima, di una vera e propria impresa sul campo della Ge.Vi. Napoli. I partenopei del Coach (ed ex giocatore del Fabriano Basket a metà anni 90) Lulli dopo aver ribaltato il fattore campo si trovano a gestire un match point importantissimo.

Continuare a credere nel sogno chiamato A2: questo l’obbiettivo fabrianese, raggiungibile solo attraverso una vittoria ed una partita perfetta.

STARTING FIVE

Fabriano parte con Dri, Gatti, Paparella, Bryan e Monacelli. Partenza subito determinata con una tripla di Paparella e cinque punti in fila di Capitan Dri (penetrazione e tripla): 8 a 0. Il black out dei ragazzi di Lulli prosegue, Monacelli affonda una terza tripla e Fabriano vola sull’11 a 0 e continua a picchiare durissimo con gioco alto – basso tra Bordi e Gatti, con quest’ultimo che ne mette altri due. Napoli a metà primo quarto ancora non ha schiodato la 0 dal segnapunti. I punti di vantaggio diventano 19. Solo dopo 7 minuti e mezzo di gioco arriva il primo punto per i ragazzi di Coah Lulli, un libero di Chiera.

Napoli tenta di rincorrere, aumenta i giri e dimezza lo svantaggio iniziando a giocare con più razionalità. La Ge.Vi. si sveglia, ma il vantaggio è ancora Ristopro 22 a 12. Tegola Bryan: 9 minuti e 3 falli commessi.

Secondo quarto

Napoli corre, segna, mette in difficoltà la Ristopro che inizia a sbagliare con più frequenza. Ad inizio secondo quarto la Ge.Vi. ha praticamente impattato la partita: 20 a 22 per gli ospiti. Tutto da rifare per i ragazzi di Coach Fantozzi, che arrancano ma riescono a mantenere un piccolo margine di vantaggio. A metà secondo quarto è 32 a 28 per i biancoblu marchigiani. Napoli completa a 90 secondi dall’intervallo lungo la rimonta (37 pari), ma la Ristopro nonostante tutto riesce a portare a casa il vantaggio dopo i primi 20 minuti, 40 a 39.

Terzo quarto

Si riparte con un punticino di vantaggio, ma alla Ge.Vi. basta un minuto per sorpassare i fabrianesi che rispondono subito per una partita che ora viaggia sul rasoio del punto a punto. Guarino però per i partenopei si carica la squadra sulle spalle ed arriva un +6 di massimo vantaggio costruito insieme a Di Viccaro.  La partita però è ancora aperta, perché Bagnoli non incide tra i partenopei ben contenuto nel pitturato e perché le due squadre sbagliano tanto sentendo la pressione di una partita per entrambe decisiva. Con ancora l’ultimo quarto da giocare la partita è ancora aperta: 55 a 51 per i padroni di casa.

Ultimi 10 minuti

In due minuti Napoli scava un solco profondissimo, ed arriva sul +9. Ancora Di Viccaro a punire i marchigiani dalla lunga distanza. L’equilibrio è spezzato e la partita fabrianese si regge ancora aggrappandosi a Bryan, che nonostante i 4 falli riesce ancora a tenere in linea di galleggiamento la Ristopro. Ma Fabriano sembra non averne più, non riesce a dare continuità all’attacco ed in difesa paga la freschezza dei padroni di casa ma nonostante tutto cercano ancora una rimonta impossibile. Alla sirena finale Napoli sconfigge Fabriano, risultato finale 71 a 61

Ora per Napoli ci sarà la sfida di semifinale con Palestrina, per la Ristopro Fabriano gli applausi al termine di una stagione entusiasmante nonostante il 2 a 0 contro i partenopei.

(Saverio Spadavecchia)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket