Connect with us

Basket

JANUS BASKET / FRANCESCO PAOLIN FIRMA PER LA RISTOPRO FABRIANO

FABRIANO, 27 giugno 2019 – La Janus Basket Fabriano comunica di aver raggiunto l’accordo, per la stagione 2019-20, con il cestista classe 1995 Francesco Paolin. La combo guard biancoblu di 190 cm per 80 kg, proveniente dalla Virtus Cassino, ha già all’attivo cinque stagioni d’esperienza nelle massime categorie nazionali ed è il quinto innesto per la prossima stagione.

Francesco Paolin. Nato il 24 maggio 1995 nella piccola Dolo, a Venezia, cresce nel florido settore giovanile della Reyer. E’ uno dei migliori prospetti in circolazione a livello giovanile, e nell’estate 2014, appena ventenne, riceve la chiamata di coach Lorenzo Pansa: lo sta attendendo alla Gessi Valsesia per la sua prima apparizione in Serie B. Chiude la prima stagione a 6.4 punti, 2.5 rimbalzi e 1.1 assist di media, accrescendo il proprio fatturato nell’annata successiva, ancora a Valsesia (Serie B 2015-16), a 12.1 punti, 3.9 rimbalzi e 1.6 assist.

Durante la semifinale Playoff 2016 contro Forlì, mette in mostra tutta la sua classe: è un fattore determinante sia in fase di costruzione che di realizzazione e chiuderà l’avventura in Gara 5 con 17 punti, 4.4 rimbalzi e 2.4 assist di media a partita. Pochi mesi dopo, l’Unieuro Forlì, che ha conquistato la promozione in Serie A2 ed è rimasta folgorata dalla personalità e i colpi di questo ragazzo, lo porta con se al piano superiore. Paolin accetta la sfida e colleziona 2.9 punti e 1.5 rimbalzi in 35 apparizioni. Nella stagione 2017-18 torna nel terzo campionato nazionale per vestire la maglia di Crema, conducendo i lombardi alla semifinale Playoff con una media di 12.6 punti, 5.2 rimbalzi e 4.4 assist.

Nell’ultima stagione ha accettato la chiamata della Virtus Cassino, neo promossa in Serie A2, per affermarsi in un palcoscenico importante; nonostante una stagione complessa terminata con la retrocessione, ottiene ottime cifre (8.1 punti, 3.4 rimbalzi e 1.9 assist).

Il coach biancoblu, Lorenzo Pansa:Sono contento di ritrovare Francesco, l’ho allenato ragazzino e lo ritrovo uomo che nel frattempo ha avuto un’importante evoluzione tecnica. Oggi è un giocatore capace di ricoprire indistintamente il ruolo di playmaker e quello di guardia, interpretando entrambi con la sua energia ed il suo estro, ai quali abbina grande atletismo e solidità difensiva. Il fatto poi che ci abbia scelti rapidamente, rinunciando a sicure sirene dalla Serie A2, è qualcosa che ci ha fatto e ci fa estremamente piacere“.

loading...
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket