SASSOFERRATO, 2 dicembre 2019 – Sergio Spuri è il nuovo allenatore del Sassoferrato Genga.

Sostituisce Simone Ricci e Samuele Gobbi, quest’ultimo in panchina nella gara di domenica in casa dell’Azzurra Colli e persa dalla formazione sentinate per 1-3.

La società ha deciso di affidare l’incarico a Spuri, classe ’62 di origini fabrianesi che vanta una lunghissima esperienza nei campi di calcio, prima da giocatore come portiere a livello professionistico, riuscendo anche a vincere lo scudetto con l’Hellas Verona, vice di Garella, allenata da Bagnoli, poi come allenatore e collaboratore tecnico in realtà importanti.

Come giocatore nelle Marche nelle serie C1 e c2 ha difeso la porta di Ancona, Jesina, Vis Pesaro e Maceratese. Nelle ultime quattro stagioni ha collaborato con mister Marco Alessandrini nello staff tecnico di Fano e Recanatese.

Il compito di Spuri non sarà dei più facili. L’obiettivo primario, la salvezza. Punti da conquistare ad iniziare dalle prossime due gare interne consecutive contro San Marco Lorese ed Urbania e nel derby, ultima partita del girone d’andata, a Fabriano.

A proposito di Fabriano la squadra di Fenucci mercoledì in Coppa Marche affronterà sul campo di Sassoferrato, la scelta è caduta su questo specifico impianto perché dotato di illuminazione, con inizio alle ore 14,30, arbitro Criscuolo di Torre Annunziata, la Forsempronese. All’andata di semifinale finì 0-0. Per il Fabriano Cerreto sicuro assente Della Spoletina squalificato mentre per gli ospiti il Giudice Sportivo ha fermato Fontana, Conti, Paradisi.

L’altra semifinale di categoria sarà al ‘Ciarrocchi’ tra il Porto D’Ascoli e l’Anconitana (arbitro Poli di Verona): andata 2-2.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA