Calcio / Prima Categoria, pugno duro della Questura: 4 Daspo ai tifosi

Tra questi un calciatore tesserato, presente all’evento come tifoso, al quale è stata concessa la deroga a giocare dopo aver valutato che l’attività di giocatore è la sua sola fonte di guadagno  

Redazione

JESI, 8 marzo 2023 – La questura di Macerata nei giorni scorsi ha applicato il Daspo per quattro tifosi, tre per un anno ed uno per due anni, essendo recidivo, dopo gli scontri al termine di una partita di calcio giocata nel mese di Gennaio dove si era registrato anche un ferito.

Il Daspo comporta il divieto di accesso negli impianti sportivi del territorio nazionale.

Sembra che uno dei quattro, presente alla partita come tifoso, sia un calciatore tesserato che milita in una squadra dei campionati dilettantistici Marche.

Stando all’applicazione del provvidendo il soggetto non avrebbe potuto più nè allenarsi nè scendere la domenica in campo.

Invece è stata valutata la condizione che essendo l’attività di calciatore la sola fonte di guadagno è stata concessa una deroga solo ed esclusivamente per allenarsi e giocare con la squadra con la quale è tesserato.

©riproduzione riservata