Calcio / Prima Categoria, il racconto della 4^ giornata dei gironi B e C

Montemarciano e Pietralacroce in testa al girone B, seguiti da Olimpia Marzocca e Filottranese; prima vittoria per la Labor, un altro pari per la Cingolana SF nel girone C 

VALLESINA, 19 ottobre 2023 – Non ci sono state grosse sorprese nella quarta giornata dei gironi B e C di Prima Categoria. Le gare di sabato 18 ottobre, infatti, hanno rispettato i pronostici. In vetta al girone B Pietralacroce e Montemarciano scavalcano il Castelbellino e si dividono il primo posto, seguite a -1 da Filottranese e Olimpia Marzocca, quest’ultima corsara a Staffolo.

Prima vittoria stagionale per la Labor in casa contro il Senigallia Calcio, mentre finiscono con un pari per 2-2 Real Cameranese-Castelleonese e Sassoferrato Genga-Borgo Minonna. Nel girone C, invece, la Cingolana SF ottiene il quarto pareggio consecutivo a Caldarola, con una vittoria sfumata solo negli ultimi minuti. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo.

Girone B – Pietralacroce 1-0 Falconarese – 5’ D’Antonio

Continua a stupire la neo-promossa Pietralacroce. La squadra di Santarelli, infatti, ha battuto di misura la Falconarese per 1-0, grazie alla rete di D’Antonio, che li proietta in testa alla classifica. I biancoverdi di Cosentino, invece, incappano nella seconda sconfitta consecutiva e scivolano al terz’ultimo posto.

La partita

La rete del vantaggio arriva dopo 5 minuti, con il guizzo di D’Antonio dalla destra a sorprendere la difesa ospite. Al 17’ i locali possono anche raddoppiare: Bolletta perde palla fuori dalla porta, Consolazio recupera la sfera e prova l’appoggio a rete ma il portiere biancoverde riesce a recuperare. Ancora Consolazio trova un tiro al volo sugli sviluppi di un piazzato, la girata esce a lato di poco sul secondo palo. Al 30’ ancora Pietralacroce: Marini sugli sviluppi di un corner colpisce l’incrocio dei pali.

Negli ultimi minuti del primo tempo la Falconarese si fa vedere in avanti e reclama un calcio di rigore, con Bartoloni caduto a terra: per l’arbitro non c’è nulla. Il primo tempo termina 1-0.

Riparte forte nella ripresa la squadra dorica. Al 49’ Daidone serve D’Antonio che si coordina e tira ma non centra lo specchio della porta. A questo punto il Pietralacroce gestisce le forze e addormenta la gara. La Falconarese, però, ha le sue occasioni per pareggiare: prima Polenti neutralizza un colpo di testa di Zappi, poi Santinelli spara alto da buona posizione su assist di Dubbini. Non ci sono altre emozioni e il match termina con la vittoria dei padroni di casa.

I commenti

“Con la giusta spavalderia – spiega il Pietralacroce – e consapevolezza dei propri mezzi, ci aggiudichiamo di misura il confronto diretto con la Falconarese, una sorta di derby che ricorda le battaglie delle passate stagioni in Seconda Categoria. L’1-0 porta il ‘Pietra’ al vertice della classifica, ma sempre consapevoli che l’obiettivo principale è il mantenimento della categoria”.Seconda sconfitta di fila – spiega, invece, la squadra ospite – per la Falconarese, stavolta nel capoluogo contro il Pietralacroce. E’ una sconfitta dal sapore totalmente diverso dalla precedente: si è intravisto il gioco che mister Cosentino ha in testa per i suoi ragazzi, capaci di mantenere un possesso di palla di qualità per gran parte della partita. Gli errori in questa fase di costruzione sono inevitabili, ed è proprio un errore in uscita nel primo tempo che punisce la ‘Falco’”.

Real Cameranese 2-2 Castelleonese – 15’ Giudici (C), 26’ e 42’ Razgui (R), 44’ Ghetti (C)

Real Cameranese e Castelleonese conquistano un punto a testa con un primo tempo scoppiettante. I 4 gol del 2-2 finale, infatti, sono arrivati tutti nei primi 45 minuti. Le due squadre restano nella Top 8 della classifica del girone C.

Razgui (Real Cameranese)

La partita

La squadra di Fiori passa in vantaggio al quarto d’ora: Giudici intercetta un pallone e azzecca la traiettoria giusta per lo 0-1. Il pareggio non si fa attendere e arriva al 26’, quando Portaleone spacca la difesa avversaria e crossa in area verso Razgui, che realizza l’1-1. I rossoneri di Pantalone passano in avanti al 42’: uno schema da calcio piazzato è finalizzato ancora da Razgui, per il 2-1 dei padroni di casa. La Castelleonese, però, trova il pari nei secondi finali del primo tempo, con Ghetti bravo ad approfittare di una palla vagante per segnare il 2-2. Nella ripresa, non ci sono tante azioni degne di nota, con i locali che restano in dieci per l’espulsione di capitan Casaccia.

Il commento

Real Cameranese e Castelleonese – chiarisce la società di casa – si dividono la posta in palio. Succede tutto nel primo tempo, in cui matura un pirotecnico 2-2. Non cambierà più il risultato fino alla fine, i ritmi andranno ad abbassarsi ma le due formazioni non si sono risparmiate. Si allunga la striscia positiva della Real, che in quattro giornate registra tre pari e una vittoria”.

Labor 3-1 Senigallia Calcio – 35’ e 58’ Bassotti (L), 82’ Tinti (S), 90’ Barbaresi (L)

La Labor ottiene la prima vittoria stagionale. I ragazzi di Giovagnetti, infatti, hanno battuto 3-1 il Senigallia Calcio nello scontro diretto e salgono così al 9° posto in classifica. La squadra di De Gregorio,invece, resta all’ultimo posto con il Chiaravalle.

La partita

I locali partono subito con il gas spalancato. Al 10’ Vincioni in area impegna Olivi, che al 20’ si ripete sul colpo di testa di Bassotti. Minuto numero 35: Tereziu sulla sinistra avanza e crossa in mezzo per Bassotti, il quale di giustezza realizza l’1-0 che apre le marcature e chiude il primo tempo.

Nella ripresa, il Senigallia inizia meglio e ha l’occasione per pareggiare. Al 53’, infatti, l’arbitro decreta un calcio di rigore per gli ospiti, ma dal dischetto Serrani spara alto. La Labor ne approfitta e raddoppia 5 minuti dopo: su una mischia in area ancora Bassotti è più lesto di tutti e realizza il 2-0. In seguito Sbaffi colpisce la traversa interna, mentre Olivi neutralizza un tiro di Bassotti.

La sfida si riapre a 8 minuti dalla fine: Tinti su punizione realizza il gol del 2-1. La squadra di casa, però, ha voglia di vincere ed è Barbaresi in contropiede a chiudere il match sul definitivo 3-1.

Il commento

È stata una vittoria strameritata – commenta il ds della Labor Loris Gasparri -. Dopo le buone prestazioni arrivano anche i tre punti, con una squadra in crescita, che crea tanto e subisce poco”.

Montemarciano 3-0 Chiaravalle – 7’ Zoppi, 78’ Pellonara, 88’ Lucci

Ora il Montemarciano non vuole più fermarsi. La squadra di Caccia, infatti, ha battuto 3-0 il Chiaravalle (foto di copertina) nel derby e vola in testa alla classifica con il Pietralacroce. I grigioneri di Galdelli, invece, restano all’ultimo posto della graduatoria con il Senigallia Calcio.

La partita

I locali si portano in vantaggio dopo 7 minuti: Zoppi dal limite infila Cecchini con una conclusione imparabile, per l’1-0 del “Monte”. Al 15’ Cecchini è attento sul colpo di testa ravvicinato di Passeggio, quindi Carboni sfiora la porta dopo una bella azione corale. Il Chiaravalle si fa vedere al 40’, quando D’Urzo ci prova dalla grande distanza, ma Fabbrizzi controlla senza problemi. Il primo tempo termina così 1-0.

Sul finale della ripresa il Montemarciano dilaga. Al 48’ Pellonara colpisce un palo su assist da punizione di Magini. Passano 7 minuti e Pellonara dalla sinistra mette in mezzo, Gorini fa velo verso Carboni che tira da ottima posizione, un difensore riesce a murare la conclusione. Poco dopo gli ospiti restano in 10 per l’espulsione di Sposito per doppia ammonizione. La parità numerica è ristabilita al 61’, quando Passeggio viene espulso anche lui per doppia ammonizione per simulazione, dopo essere venuto a contatto con Cecchini.

Al 75’ Magini conquista palla sulla trequarti, avanza e calcia, Cecchini riesce a neutralizzare la conclusione. È il preludio del 2-0 tre minuti dopo: Pellonara salta mezza difesa, supera anche Cecchini e a porta libera realizza il secondo gol locale di giornata. Il Chiaravalle resta in 9 all’82°, con l’espulsione di Giacomelli per gioco pericoloso a 30 minuti dal suo ingresso il campo. Il 3-0 arriva all’88°, quando Moschini suggerisce per Filippo Lucci, che salta un avversario e solo davanti al portiere ospite lo anticipa depositando la palla in rete.

I commenti

Il ‘Monte’ – spiega la società di casa – fa suo il derby contro il Chiaravalle con una vittoria netta, frutto di una buona prova di squadra”. “Pesante sconfitta – commentano, invece, gli ospiti – per i grigioneri che non riescono a rispondere allo svantaggio iniziale e subiscono altre due reti nel finale”.

Sampaolese 0-1 Borghetto – 85’ Pollonara

Il Borghetto dell’ex Giorgio Latini espugna il fortino della Sampaolese. Decide, a 5 minuti dalla fine, un gol di Pollonara. I locali nel primo tempo dominano il gioco e hanno diverse occasioni per portarsi in vantaggio, tuttavia una traversa e un palo negano la gioia del gol ai biancorossi.

Nella ripresa la squadra di Togni resta in 9, per le espulsioni di Boria e Cocilova. Nonostante la doppia inferiorità numerica, i locali stavano gestendo bene lo 0-0. All’85°, però, l’ex Pellonara si libera in area e supera Morgante a fil di palo, per il definitivo 0-1.

L’ex Giorgio Latini – commenta la Sampaolese – gioca un brutto scherzo alla sua ex squadra, in una partita stregata. Il mancato doppio giallo a Calcina nel primo tempo e le espulsioni di Boria e Cocilova decretate dall’arbitro, contestatissimo, condizionano nettamente il risultato”.

Sassoferrato Genga 2-2 Borgo Minonna – 24’ su rigore e 86’ su rigore Marchi (S), 70’ Ribichini (B), 95’ Spinelli (B)

Ancora non riescono ad ingranare Sassoferrato Genga e Borgo Minonna. Finisce 2-2, infatti, il confronto tra le formazioni di Ricci e Luchetta, che ora scivolano a 6 punti dalla vetta al 12° posto, in piena zona play-out.

La partita

Nel primo tempo i locali dettano il ritmo della sfida. Al 24’ Marchi termina a terra in area dopo un contrasto con un difensore: per l’arbitro è rigore, che lo stesso ex Castelbellino realizza per l’1-0, nonostante la deviazione di Morresi. Nel resto del parziale, i sentinati continuano a proporre buone trame, mentre il Borgo Minonna prova a colpire di rimessa. I primi 45’ terminano 1-0.

Samuele Marchi

Nella ripresa gli ospiti entrano meglio in campo, riuscendo a mettere in difficoltà il Sassoferrato Genga. Al 70’ Korchi colpisce il palo, sulla ribattuta Ribachini realizza l’1-1. I locali non si perdono d’animo e continuano a creare occasioni. Marchi e Passeri terminano a terra in area, ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per concedere i due penalty.

All’86° minuto, però, un colpo di mano in area dei rossoblù decreta il calcio di rigore per il Sasso Genga: dal dischetto questa volta Marchi spiazza Morresi ed è 2-1. Il Borgo Minonna prova il tutto per tutto e viene premiato allo scadere dei 5 minuti di recupero, con il colpo di testa di Spinelli su cross da calcio d’angolo. Così la sfida termina 2-2.

Il commento

I ragazzi – commenta il club jesino – hanno lottato fino all’ultimo minuto, dimostrando di sapere tenere testa ad una delle squadre designate per l’alta classifica. Grande prova di maturità e tenacia!”.

Staffolo 1-2 Olimpia Marzocca – 42’ Monaco (S), 52’ autogol Fuoco (O), 63’ Spanò (O)

Continua a macinare punti l’Olimpia Marzocca, che ottiene la seconda vittoria di fila e passa al terzo posto. I ragazzi di Barattini, infatti, hanno espugnato il campo dello Staffolo con 1-2 in rimonta. La squadra di Pasquini aveva chiuso il primo tempo in vantaggio con la rete di Monaco. Nella ripresa, però, i marzocchini riescono a recuperare, per via dell’autogol di Fuoco al 52’ e della marcatura decisiva di Spanò al 63°.

Staffolo-Olimpia Marzocca (Foto di Alex Ciciliani)

Continua con una vittoria fuori casa – commenta il club ospite – il percorso della nostra prima squadra, sempre al lavoro in cerca di certezze. Bravi biancoazzurri”. Nello Staffolo, da segnalare il debutto da titolare dell’ex Jesina Diego Zannini, classe 2000 ex Sangiustese, Marina e Passatempese, che gioca in giallorosso insieme al fratello minore Rocco, 19 anni, anche lui di scuola leoncella.

Filottranese 2-0 Castelbellino – 85’ Lorenzini, 90’ Storani su rigore – leggi l’articolo

Girone C – Caldarola 2-2 Cingolana SF – 18’ Lovotti (CSF), 35’ Falconi (CAL), 80’ Lovotti (CSF), 92’ Deronzi (CAL)

Non riesce a togliersi di dosso il segno X la Cingolana San Francesco. I ragazzi di Ruggeri, infatti, hanno pareggiato per 2-2 in casa del Caldarola, nonostante la doppietta del nuovo arrivato argentino Fabricio Lovotti, venendo raggiunti in pieno recupero.

La partita

I biancorossi riescono a passare in vantaggio dopo 18 minuti: Centanni batte una rimessa laterale su Lovotti che dai 30 metri protegge palla, supera il marcatore con un tunnel, con un rasoterra preciso realizza lo 0-1 dal limite dell’area. I locali poi reclamano un fallo da rigore su Ventresini caduto a terra dopo uno spalla contro spalla con Mangoni. Quindi Aringoli di testa, servito da un calcio piazzato, impegna alla presa Emiliani.

Fabricio Lovotti della Cingolana

Al 34’ pareggia il Caldarola: una punizione dalla destra di Di Marino arriva in area, dopo una serie di batti e ribatti Falconi si trova tutto solo da due passi e realizza l’1-1 sul primo palo. Poco dopo Ventresini in contropiede sciupa il 2-1 solo davanti a Emiliani.

Nella ripresa i biancorossi ospiti vengono beffati sul finale, dopo aver trovato il nuovo vantaggio. Nei primi minuti del parziale Lovotti, servito da Marchegiani a metà campo, supera bene un avversario, entra in area e calcia, sfiorando il secondo palo. Poi Pancaldi regala palla a Deronzi che in contropiede serve Ventresini, l’ex Villa Musone davanti a Emiliani calcia clamorosamente alle stelle.

Minuto 83’: Tittarelli da 40 metri calcia una punizione verso l’area di rigore, la palla rimbalza davanti al portiere ospite e a Lovotti basta un tocco di giustezza per realizzare l’1-2. Il Caldarola, però, pareggia in pieno recupero: Romero dalla sinistra semina il panico, entra in area e crossa per De Ronzi che a porta spalancata realizza il definitivo 2-2. La Cingolana SF sale a 4 punti in classifica al decimo posto, con Passatempese ed Elite Tolentino. Oltre al classe 1998 Fabricio Lovotti, centravanti autore della doppietta biancorossa, la società ha tesserato anche il difensore Juan Mendoza, classe 2004, anche lui argentino dalle giovanili del Newell’s Old Boys.

Il commento

Quarto pareggio consecutivo – commenta la Cingolana – per i nostri ragazzi. Una squadra non brillante, che tuttavia si trovava in vantaggio al 90’, beffata nel finale dal Caldarola che trova il pareggio nell’extratime. Ottimo Lovotti, che all’esordio ne fa 2. Forza Cingolana!”.

I pronostici di mister Carletti

Filottranese-Castelbellino – pronostico X – risultato 1

Labor-Senigallia Calcio – pronostico 1 – risultato 1

Montemarciano-Chiaravalle – pronostico 1 – risultato 1

Pietralacroce-Falconarese – pronostico 1 – risultato 1

Real Cameranese-Castelleonese – pronostico X – risultato X

Sampaolese-Borghetto – pronostico X – risultato 2

Sassoferrato Genga-Borgo Minonna – pronostico 1 – risultato X

Staffolo-Olimpia Marzocca – pronostico 2 – risultato 2

Caldarola-Cingolana SF – pronostico 2 – risultato X

Totale di giornata: 5/9 – Totale complessivo: 12/36

Classifiche e Marcatori

Girone B

CLASSIFICA – Montemarciano 9, Pietralacroce 9, Filottranese 8, Olimpia Marzocca 8, Castelbellino 7, Castelleonese 7, Sampaolese 6, Real Cameranese 6, Labor 5, Borghetto 5, Staffolo 4, Borgo Minonna 3, Sassoferrato Genga 3, Falconarese 2, Chiaravalle 1, Senigallia Calcio 1

MARCATORI – 4 gol: Giudici (Castelleonese) e Ghetti (Castelleonese); 3 gol: Magini (Montemarciano), Daidone (Pietralacroce), D’Antonio (Pietralacroce) e Razgui (Real Cameranese); 2 gol: Api (Castelbellino), Consolazio (Pietralacroce), Madonna (Castelbellino), Bresciani (Borgo Minonna), Marchegiani (Sampaolese), Troilo (Sampaolese), Portaleone (Real Cameranese), Spanò (Olimpia Marzocca), Storani (Filottranese), Bassotti (Labor) e Marchi (Sassoferrato Genga).

Girone C

CLASSIFICA – Vigor Montecosaro 10, Portorecanati 8, San Claudio 7, Montecassiano 7, Montecosaro 7, Camerino 6, Settempeda 5, Folgore Castelraimondo 5, Pinturetta Falcor 5, Elite Tolentino 4, Passatempese 4, Cingolana SF 4, Esanatoglia 3, Caldarola 3, Urbis Salvia 2, Montemilone Pollenza 1

MARCATORI4 gol: Ibii Ngwang (San Claudio); 3 gol: Tulli (Vigor Montecosaro), Guermandi (Vigor Montecosaro) e Pantone (Portorecanati); 2 gol: Duca (Camerino), Chiaraberta (Montecassiano), Ciattaglia (Cingolana SF), Tomassini (Montecassiano), Bisbocci (Folgore Castelraimondo), Lovotti (Cingolana SF)

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata