Connect with us

Calcio

CALCIO / Non solo Jesina: la storia in città conta altri dodici club

Aurora Jesi, Borgo Minonna, Duomo, Folgore, Gherardi, Latini, Largo Europa,  Libertas, Mazzangrugno, Spes Jesi, Vigor Ras, Virtus Jesi

JESI, 15 maggio 2020 –  Non solo Jesina. Parlare di calcio a Jesi porta alla luce tante altre piccole e grandi certezze storiche che nel tempo hanno dato spazio a club per lo più rappresentativi dei vari quartieri, rioni, frazioni e realtà della città.

Paolo Pirani

Società di calcio nate soprattutto per aggregare giovani dislocati anche e soprattutto nella periferia e che hanno costituito pure dei bacini che hanno permesso a diversi di loro di poter aspirare, sotto l’aspetto tecnico e delle personali ambizioni sportive, a un qualcosa di migliore sia nella stessa Jesi che in giro per la Regione e, per diversi, anche in giro per l’Italia.

In molti, anzi la stragrande maggioranza, sono passati pure in maglia Jesina.

Ne ricordiamo alcuni e se ne dimentichiamo altri non certo per volontà: Sergio Paolinelli,

Luca Marchegiani, Luciano Barboni.

Il riferimento è alle società di Aurora Jesi, Borgo Minonna, Duomo, Folgore, Gherardi,

Don Roberto Vico

Polita Marco

Latini, Largo Europa,  Libertas, Mazzangrugno, Spes Jesi, Vigor Ras, Virtus Jesi.

Alcune di queste hanno raggiunto la massima categoria in ambito marchigiano altre hanno disputato solo campionati di Terza Categoria.

Le più longeve come matricola iscritta al Comitato Regionale Marche sono Spes Jesi, Aurora Jesi, Vigor Ras e Gherardi.  La più giovane la Virtus Jesi. 

Spes Jesi, Aurora, Largo Europa cresciute e gestite per merito e capacità di personaggi come Paolo Pirani, Don Roberto Vico, Marco Polita.

Senza dimenticare anche personaggi come Giuseppe Tiberi (Vigor Ras), Alfiero Paolinelli (Gherardi), Valentino Bozzi (Gherardi).

San Sebastiano

In questo scritto riportiamo alla luce una storia che gli ultra 50enni jesini ricorderanno con piacere, soptattutto attraverso le foto, ed a molti di loro permetteranno di rivedere un film dove la parola fine sembra abolita.

Un vissuto personale fatto di rivalità spesso e volentieri anche acerrime ma genuine. Avversari o compagni di squadra la domenica sui campi di calcio dell’Antistadio, di San Sebastiano, del Cardinaletti, dello stadio Comunale, del Petraccini, di via Asiago, del Collegio Pergolesi, del Cleto Merli. Sfottò, scagnarate, a volte anche qualche ‘genuino’ vaffa, ma poi tutti insieme, spesso e volentieri, attorno ad un tavolo a riderci sopra.

 

DAL’ALBUM DELLE FOTO IL RICORDO DI TUTTE

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

C’è stata sicuramente una stagione quella datata 1994-95 dove, oltre alla Jesina, ben otto di esse partecipavano ai vari campionati dilettantistici regionali organizzati dalla Figc Comitato Regionale Marchigiano.

Forconi Stefano

Largo Europa in Promozione; Spes Jesi e Aurora Jesi in Prima categoria; Folgore, Borgo Minonna, Mazzangrugno e Duomo  in Seconda Categoria; Libertas in Terza Categoria.

Precedentemente in campo, alcune già alla fine degli anni ’60 e inizio ’70, Gherardi, Latini, Vigor Ras.

Poi bel 2005 è nata la Virtus Jesi allenata da Stefano ‘Forcò’ Forconi.

Per la stagione 1994-95 abbiamo dei ricordi dettagliati.

Nel campionato di Promozione  il Largo Europa, al secondo anno consecutivo, difendeva in categoria i colori della città leoncella. Allenatore Marco Barchiesi, presidente prima Marco Polita poi Armando Latini, considerato che Polita nel frattempo era diventato Sindaco di Jesi, direttore sportivo Valentino Campanelli.

Barchiesi Marco

La rosa iniziale del Largo Europa era la seguente. Portieri: Giacconi Andrea, Bini Valerio; difensori: Anconetani Roberto, Filomeni Roberto, Luchetta Gabriele, Sarzana Fabio, Barchiesi Massimo, Staffolani Luca; centrocampisti: Carducci Gianni, Romanelli Massimiliano, Marchegiani Andrea, Palombini Daniele, Riga Massimiliano, Vico Giuliano,Zamponi Paolo, Di Biase Michele, Bosi Alessandro, Luminari Diego; attaccanti: Copri Andrea, Ottaviani Simone, Filottrani Marco.

 

Nel Girone B della Prima Categoria Spes Jesi ed Aurora si erano presentate ai nastri di partenza

Ferretti Gianfranco ‘maghetto’

ambiziose e comunque il traguardo della salvezza era l’obiettivo da dover principalmente perseguire. Il club del presidente Paolo Pirani aveva consegnato la panchina a Gianfranco Ferretti, alias il ‘maghetto’, mentre quello del presidente Gabriele Benigni aveva riconfermato Gianluca Pigliapoco.

Le rispettive rose. Spes Jesi. Portieri: Carbonari, Piantanelli; difensori: Fazi, Allegrini, Brunori, Giuliani, Morichelli, Uncini; centrocampisti: Giuliani, Federici Marcello e Walter, Moretti,

Pigliapoco Gianluca

Scaloni, Stacchiotti, Bortoluzzi; attaccanti: Zenobi, Bastari, Coppari, Giuliani, Serrani, Serri.

Aurora Jesi. Portieri: Branchesi, Zannotti; difensori: Benigni, Bini, Cardinali, Governatori, Loreti, Ricci, Barchiesi, Bertini; centrocampisti: Bigi, Pasquinelli, Santarelli, Santoni, Taviani, Vimini, Bianchetti, Loccioni, Marinangeli; attaccanti: Fabrizi, Sabbatini, Scarponi.

 

Focanti Gilberto ‘tagnin’

In Seconda Categoria quattro i club leoncelli ai nastri di partenza che, sempre nel campionato 1994-95, hanno dato battaglia in giro per i campi della provincia e tutte inserite nel Girone D. Alle aventi diritto Borgo Minonna, Mazzangrugno e Duomo (l’undici di Stefano Forconi e del presidente Fabrizio Togni alla prima esperienza in Terza Categoria aveva subito centrato la promozione in Seconda) si era aggiunta la Folgore del presidente Sirio Tantucci e dell’allenatore Sandro Catani.

Un girone interessantissimo con tanti derby (Maiolati, Castelplanio, Castelbellino, Serrana, Sampaolese tanto per citarne alcune) oltre ad altre formazioni del comprensorio fabrianese.

Il Borgo Minonna del presidente Franco Centanni presentava Gilberto Focanti in panchina mentre il Mazzangrugno del presidente Mauro Magagnini in panchina aveva Paolo Fulgenzi.

Faini Marcello

Una nota di colore di quel campionato e di questo girone D vedeva altri allenatori jesini impegnati in squadre avversarie come Giorgio Sternardi alla Serrana, Marcello Faini al Castelbellino e Cesare Carletti a Maiolati.

Insomma derby nei derby. Nota curiosa. Alla prima di campionato il Mazzangrugno aveva infialto 6 gol di cui 4 di Andreanelli alla Folgore; il Borgo Minonna aveva vinto 1-0 al 90’ su punizione contro il Serradica; il Duomo pareggiato a Falconara.

Le rose.

Folgore. Portieri: Rosati, Fratoni Simone; difensori: Lazzari, Melonari, Cecati Giovanni, Corinaldesi Alessandro, Luzzi,

Centanni, Borgo Minonna

Fratoni Alessandro e Cristian, Manoni, Moreschi, Zingaretti; centrocampisti: Corinaldesi Francesco, Cecati Francesco, Ciattaglia, Compagnucci, Lancioni, Magrini, Marcelletti; attaccanti: Ausili, Sbaffi, Trombetti.

Borgo Minonna. Portieri: Bettarelli; difensori: Fattori, Bimbo, Ferretti, Laloni, Santoni, Sparaciari, Montanari, Ferretti, Gambini, Dolciotti; centrocampisti: Cirilli, Ciarmatori, Filipponi, Girini, Fioretti; attaccanti: Cirilli Brecciaroli, Bolognini, Rosini.

Giuliani Italo

Duomo. Portieri: Pierandrei, Pucci; difensori: Stronati, Lucaboni, Spendolini, Dolciotti, Grechi, Manzetti; centrocampisti: Ginesi, Mei, Pianelli, Vignati, Fida, Chiappa, Sassaroli, Cardinaletti; attaccanti: Fabrizi, Bertini, Mancinelli.

Mazzangrugno. Portieri: Ganzetti, Pulita, Mazzarini; difensori: Fiorani, Togni, Bianchi, Mazzarini, Catani; centrocampisti: Radicioni, Fulgenzi, Sabbatini, Piermattei, Bertalà, Carnevalini, Medici, Moretti, Ausili, Bagnarelli, Pellonara; attaccanti: Grilli, Petrucci, Paoloni, Gasparri, Andreanelli.

In quell’annata 1994-95 anche la Libertas Jesi del presidente Italo Giuliani partecipava al campionato organizzato dalla Figc inscritta in Terza Categoria allenatore Bruno Fabbretti.

Da registrare anche che agli inizi degli anni ’80 un altro club jesino, seppur limitatamente nel tempo, ha registrato la propria presenza in Terza Categoria: il Club Juventus Jesi dove tra l’altro ha iniziato le prime parate da giovanissimo Luca Marchegiani. Presidente della società Adriano Lucarelli, segretario Osvaldo Presti, allenatore Giuseppe Giuliani.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio