Connect with us

Calcio

CALCIO DILETTANTI / Panchine: Malavenda, Latini, Luchetta verso la riconferma

Fumata bianca per i diesse: Stefano Senesi al Borgo Minonna, Federico Topa al Moie Vallesina, Claudio Latini a Cupramontana  

VALLESINA, 27 maggio 2020 – Dopo la riconferma di Matteo Rossi al Moie Vallesina (Promozione), Angelo

Malavenda

Ortolani sulla panchina del Cupramontana (Prima Categoria) e Diego Massaccesi (Le Torri), anche la Biagio Chiaravalle (in attesa della promozione in Eccellenza), il Borgo Minonna (Prima Categoria) e la Sampaolese (Prima Categoria) stanno per mettere nero su bianco per affida di nuovo la conduzione tecnica delle loro squadra a Gianmarco Malavenda, Cristiano Luchetta e Giorgio Latini.

Tra Biagio e Malavenda la continuità del rapporto non è in discussione.

La società del presidente Parasecoli attende l’ufficialità del salto di categoria per rendere nota la riconferma del tecnico che al primo colpo è riuscito a riportare il club rossoblu nel massimo campionato regionale.

Al momento dello stop la Biagio era in testa alla classifica del Girone A di Promozione con 47 punti, 6 in più della Vigor Castelfidardo, che aveva proprio battuto in trasferta per 1-0 (rete di Parasecoli) nell’ultima partita utile disputata.

L’undici biagiotto aveva raggiunto anche la semifinale di Coppa Italia contro il Gabicce Gradara in attesa di disputare la gara di ritorno, che ovviamente non si giocherà più, dopo aver perso la partita d’andata in trasferta per 4-3.

Centanni

In casa jesina dalle parti del Borgo Minonna la continuità è di casa.

A giorni il presidente Centanni ed i suoi collaboratori, compreso il direttore sportivo Stefano Senesi, si incontreranno per decidere e programmare la prossima stagione.

A meno di clamorose rinunce il club dovrebbe programmare un’altra stagione per tentare di essere ancora protagonista, ovviamente tenendo ben in evidenza il budget su cui puntare.

Nelle ultime due stagione la squadra ha fatto sempre decisamente bene e al momento dello stop forzato era terza in classifica generale a 5 punti dai Portuali (prima) e a 3 dalla Sampaolese (seconda). Con otto giornate da giocare e tanti scontri diretti tutto sarebbe stato possibile.

Quando si ripartirà lo si dovrebbe fare ancora con mister Cristiano Luchetta.

Latini

A San Paolo di Jesi l’appuntamento per incominciare a decidere sul futuro sarà per il prossimo fine settimana quando mister Giorgio Latini si incontrerà con la dirigenza.

Anche qui tutto lascia pensare ad un proseguimento del rapporto tra il mister jesino e il club del presidente Romolo Marchegiani.

Tra i riconfermati, sul lato sportivo, da segnalare i tre direttori sportivi: Federico Topa (Moie Vallesina), e Stefano Senesi (Borgo Minonna), Claudio Latini (Cupramontana).

Al di là dei movimenti e dell’organizzazione delle singole società ci sarà da rispettare però delle scadenze importanti per il futuro della programmazione del calcio dilettantistico in generale e per i campionati regionali marchigiani in particolare.

Il 3 giugno il Consiglio Federale dovrà ratificare la proposta della Lega Nazionale Dilettanti riguardo la promozione della prima dalla serie D in LegaPro e le retrocessioni delle ultime 4 in Eccellenza.

Poi il 5 giugno ancora direttivo della Lnd per prendere le decisioni finali che riguarderanno anche i comportamenti dei rispettivi Comitati Regionali per i campionato minori.

L’orientamento nei campionati regionali è quello di promuovere al campionato superiore la prima in classifica al momento dello stop e bloccare le retrocessioni. Il presidente marchigiano Paolo Cellini dovrebbe seguire le intenzioni direttive già espresse dai suoi colleghi della Lombardia, Sardegna e Liguria di bloccare tutto.

Ma autonomamente nessuno può fare come vuole. I Comitati regionali non hanno il potere di prendere provvedimenti diversi da quello che dicono le Carte Federali e neanche la Lnd può farlo.

Poi anche i protocolli sanitari avranno il loro peso e dovranno essere chiari e semplici, forse pure con qualche apertura non richiesta, altrimenti sarà dura ricominciare considerato come sono strutturati gli impianti sportivi minori in tutta Italia.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio