Basket serie B / Intervista a Rodolfo Rombaldoni team manager a Faenza

L’ex giocatore della Sicc Bpa nell’anno della serie A fa il punto sul nuovo campionato e sull’obiettivo della sua squadra

JESI, 5 agosto 2022I calendari per la prossima stagione 2022/23 sono oramai stati varati e ovviamente c’è grande attesa, oltre che curiosità già per i  primi match.

Ci si domanda  a che punto saranno le varie squadre e sopratutto come sapranno affrontare queste nuove riforme, che prevedono un campionato arduo per tutte le controparti.

Ne abbiamo parlato con l’attuale team manager dei Blacks Faenza nonché ex giocatore SICC Jesi in serie A1, il marchigiano Rodolfo Rombaldoni.

La regular season per l’imminente stagione è oramai stata delineata. Per la prima giornata di campionato il Faenza giocherà ad Ozzano. Ci può dire quali sono le sue prime impressioni a riguardo?

”È sempre difficile prevedere come sarà la partenza. Posso solo dire che Faenza punta sul fatto che può far molto rispetto all’anno scorso. Quello che ci si aspetta è una partenza a pieni giri e un gruppo consolidato. Ovviamente come si usa dire, la teoria è un conto poi dopo la pratica..”

Cosa ne pensa delle nuove riforme del campionato? Potrebbero essere viste come un opportunità o piuttosto un ostacolo in più cui far fronte?

”Sono dell’idea che il problema non sia nella riforma in se ma piuttosto nel fatto che nel  giro di relativamente poco tempo ci siano ogniqualvolta delle modifiche cui far fronte. Non vedo una visione più ampia della cosa e questo a mio parere potrebbe portare dei disagi alle varie società. Magari potrebbe accadere che ci si ritrovi a programmare, anche ad investire molto, per poi alla fine ritrovarsi molto più facilmente del previsto in situazioni dove non vorresti essere, l’insidia è quella. Non lo vedo come un incentivo ad investire in questo sport. Staremo a vedere. Intanto pensiamo ad attrezzarci.”

Che caratteristiche dovrebbe avere una squadra per puntare in alto o almeno ad una salvezza sicura?

”La sfida principale è essere costanti per tutto l’anno così da arrivare in fondo anche ai play off, cosa molto difficile come ci si può immaginare. L’obiettivo dovrebbe essere quello di arrivare il più in forma possibile alla fasi finali, scongiurando gli imprevisti. Altro fattore da non sottovalutare è vedere quando effettivamente il gruppo squadra riuscirà  ad amalgamarsi. Anche questo fattore, sopratutto  in certi  casi, può fare la differenza e influire nel rendimento di una stagione”

Che obiettivi hanno per quest’anno i Blacks Faenza?

”Puntiamo a fare sicuramente meglio dell’anno scorso. Non sappiamo fino a punto arriveremo ma a ogni modo credo sia legittimo provare a puntare in alto. Non nascondo che l’obiettivo prossimo è piazzarsi tra le prime quattro alla fine della regalar season ma poi come sempre sarà il campo a emettere il giudizio finale. Siamo reduci da un ottimo fine campionato dalla precedente stagione ragion per cui, perché non provare a ripetersi? Con qualche buon innesto, tenteremo nell’impresa.”

Valentina Triccoli

©riproduzione riservata