Connect with us

Aurora Basket

BASKET / RISTOPRO FABRIANO SI PRENDE DERBY E COPPA ITALIA, MA JESI E’ DA APPLAUSI

La Ristopro Fabriano si prende due punti, primato e Coppa Italia, mentre l’Aurora Jesi, seppur a testa alta, resta a secco di punti.

FABRIANO, 22 dicembre 2019 – Migliori va corto sul ferro e la Ristopro si prende il derby. Finisce in volata, in un finale sportivamente drammatico, Fabriano-Jesi, che torna dopo quasi 4333 giorni di assenza trascinandosi un carico di passione e pubblico.

Circa cinquecento da Jesi, oltre tremila da Fabriano per una sfida in cui si condensano tutti gli aspetti emotivi di un derby. La Ristopro, volata anche a +18 nel secondo quarto (42-24 al 18’), va in panne in attacco e non ritrova più la via maestra. L’Aurora, nelle criticità degli infortuni, con Micevic out e in extremis anche senza Casagrande, che non smaltisce una contusione al quadricipite, getta il cuore sul campo e va a pochi centimetri dall’impresa.

Merito di un Bottioni stellare ma, più in generale, di una prova di grande orgoglio e forza mentale del team di Ghizzinardi, a cui manca un’inezia per far saltare il banco. La vittoria è di Fabriano che fa il pieno di risultati: resta in testa ed è matematicamente qualificata alla Final Eight di Coppa Italia (6-8 marzo 2020, sede da definire). La squadra di Pansa segna 19 punti nella seconda parte di match ma si arrocca, per l’ennesima volta, sulla sua durezza difensiva, con Fratto e Del Testa simboli.

Nel finale convulso, Jesi fallisce con Giampieri e Migliori tiri buoni e non riesce mai a sorpassare i cartai, sebbene abbia varie occasioni per farlo. La Ristopro trova canestri dalla spazzatura con Radonjic e Fratto, preferito nel finale a Garri per ragioni difensive, poi trema sul guizzo aurorino: Lovisotto fa -1, Fabriano sbaglia ancora in attacco e Jesi ha con due secondi e quattro decimi la rimessa della vittoria, ma il tiro da tre metri di uno stoico Migliori, in campo nonostante un evidente problema muscolare, finisce sul primo ferro e fa iniziare la festa fabrianese.

«Nella vita ci vuole un pò di “culo”, ma mi incazzo molto se qualcuno riduce alla fortuna le 12 vittorie in 14 partite». Non usa mezzi termini Lorenzo Pansa nel post partita, quando si gode il primo traguardo, la Coppa Italia. «Felici di aver dato questa gioia al club e forse abbiamo sentito questa responsabilità. La partita è stata dai due volti: nella prima parte una qualità di gioco sopra le righe, poi nel terzo quarto non ci è più riuscito nulla. Jesi è stata brava a toglierci i canestri facili, noi l’abbiamo voluta giocare a basso punteggio: così si spiega Fratto e non Garri nell’ultimo periodo, perchè Francesco ci ha dato più solidità di Luca».

Marcello Ghizzinardi non riesce a sorridere, nonostante l’ammirevole prova aurorina. «Una partita simile a quella persa a Cento, purtroppo ci mancano i punti e la classifica è difficile. Oggi era facile giocarla e prepararla, di fronte a questo pubblico, fossi stato un giocatore, non sarei mai voluto uscire. Sarà più difficile per noi giocare il 5 gennaio contro Porto S.Elpidio, una partita che per noi varrà una finale e che potremo doverla affrontare con tanti problemi di infortuni, Micevic, Casagrande e Migliori. La prestazione è stata buona, dopo un inizio in cui abbiamo sbagliato molto soprattutto difensivamente, non eseguendo quanto avevamo preparato».

Ristopro Fabriano 61 – 60 Aurora Jesi
RISTOPRO FABRIANO: Fratto 6 (1/3, 1/1), Pacini ne, Petrucci 2 (1/2, 0/5), Del Testa 6 (3/4, 0/4), Paolin 6 (3/5, 0/2), Merletto 15 (2/7, 2/6), Cola ne, Zepponi ne, Garri 19 (5/12, 3/4), Guaccio 5 (1/1, 1/1), Radonjic 2 (1/2, 0/1), Cianci ne. All. Pansa
AURORA JESI: Mentonelli ne, Ginesi ne, Bottioni 22 (6/7, 2/4), Konteh (0/2), Giacchè 4 (2/2, 0/3), Lovisotto 8 (4/9), Casagrande ne, Montanari, Migliori 11 (5/10, 0/6), Giampieri 3 (0/3, 0/3), Magrini 12 (2/5, 1/7). All. Ghizzinardi
Arbitri: Andretta di Udine e Roiaz di Muggia
Parziali: 23-14, 42-32, 51-50
Note – Tiri liberi: Fabriano 6/8, Jesi 13/19. Tiri da due: 17/36, 19/38. Tiri da tre: 7/24, 3/23. Rimbalzi: 41 (off. 9), 36 (off. 10). Assist: 9, 5. Spettatori 3700 circa

Luca Ciappelloni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket