Ha allenato e vinto per tantissimi anni a Jesi, anche in prima squadra. Al fianco di Alessio Baldinelli negli anni d’oro dei successi in serie C e B2

JESI, 17 marzo 2020 – E’ deceduto Rolando Giorgi, 74 anni.

Ha allenato il Montemarciano Basket, Basket Maceratese, Sacrata Porto Potenza, Aurora basket Jesi, Pallacanestro Recanati.

La pallacanestro marchigiana, ma soprattutto quella jesina, è in lutto.

Infatti Giorgi ha legato il suo nome all’Aurora Jesi targata Sicc Cucine Componibili di patron Alfiero Latini e presidente Marco Liera svolgendo il ruolo di aiuto allenatore al fianco di Alessio Baldinelli negli anni d’oro dove la squadra vinceva tutto e compiendo in tre anni tre salti di categoria fino al raggiungimento della serie A2: stagione 1994-95, serie C, 1° classificata; 95-96, serie B2, vittoria a Viterbo spareggio contro il Sant’Antimo.

I giocatori della prima squadra, in quel periodo, sono stati Coppari, Coen, Scabini, Bigi, Paialunga, Santelli, Villani, Sonaglia, Raffaeli, Orsini, Rossetti.

Lo staff tecnico, con Armando Bigi direttore sportivo: Baldinelli, Giorgi, Fava, Gigli, Mancinelli, Primo Novelli, Elio Palanca.

In quegli anni Giorgi ha anche svolto, in alcune circostanze, il ruolo di capo allenatore sostituendo Baldinelli squalificato.

Giorgi ha lavorato per anni ed anni nel settore giovanile jesino. Era approdato a Jesi la prima volta nella stagione 1981-82 allenando in C2 e poi fino alla stagione 1984-85. Nel 83-84 ha vinto il campionato salendo in C1. E’ poi ritornato nel 1988-89 e la stagione successiva ha vinto la serie D salendo in serie C.

Dopo l’esperienza al fianco di Baldinelli, negli anni successivi, ha di nuovo collaborato con l’Aurora a livello di Cab e settore giovanile.

L’Aurora basket nel ricordarlo ha scritto: “grande professionista del mondo del basket e figura di grande spessore. Se ne va un tecnico preparato, che con l’Aurora ha allenato sia la prima squadra sia il settore giovanile, ma anche un grande educatore dei molti ragazzi che hanno avuto la fortuna di incrociarlo sui parquet in cui ha insegnato basket e valori umani”.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA