Connect with us

Aurora Basket

BASKET / Covid-19: Serie B, chiusura anticipata della stagione

E’ l’idea del presidente della Lega Nazionale Pallacanestro Basciano che il 26 marzo la proporrà ai club: Ristopro Fabriano e Aurora Jesi sulla stessa lunghezza d’onda

JESI, 23 marzo 2020 – La Serie B di pallacanestro va verso l’interruzione definitiva.

Filtra che sono 46 i club, su 63, ad aver avanzato la proposta di cancellare la stagione per il protrarsi dell’emergenza sanitaria Coronavirus e la Lega Nazionale Pallacanestro, attraverso il suo presidente Pietro Basciano, stamattina ha confermato la volontà di chiudere il torneo, senza assegnare promozioni o retrocessioni.

Alla FIP (federazione italiana pallacanestro) spetterà l’ultima parola nei prossimi giorni.

Lardinelli Altero

La conferma di tale orientamento arriva dall’amministratore Unico dell’Aurora Basket Altero Lardinelli, vice presidente di Lega: “Il 26 marzo si svolgerà l’assemblea di Lnp, ma confermo che si va verso la chiusura anticipata del campionato”.

Lo sguardo però, più che al presente, sarà rivolto al futuro prossimo: “Dobbiamo ragionare seriamente, perché con la prevista crisi economica, la ripartenza sarà un bel problema – afferma Lardinelliinoltre dobbiamo pensare a meccanismi premiando le Società che in questa stagione hanno compiuto investimenti importanti“.

Con il massimo dirigente arancioblu, proviamo  anche a valutare l’impatto economico della probabile sospensione definitiva del torneo: “Nel nostro caso, va considerato che avremmo dovuto disputare due derby sentitissimi in casa, e avevamo possibilità di entrare nei play off. Tra mancati incassi al botteghino e il mancato contributo di alcuni sponsor, perdiamo circa un quarto del fatturato“.

Intanto, in attesa di decisioni ufficiali, i giocatori Aurorini restano tutti a disposizione.

Fantini general manager Ristopro Fabriano

Non si discostano le sensazioni su sponda Fabrianese: “Se così fosse ne prenderemo atto, come abbiamo detto dall’inizio dell’emergenza ci saremmo adeguati alle decisioni degli organi prepostiè il parere di Paolo Fantini, general manager della Ristopro Fabriano, capolista provvisoria nel girone C –. La speranza di una ripresa della competizione c’è sempre, è stata fin dall’inizio la nostra linea di pensiero. Tuttavia, la serie B è composta da quattro gironi che abbracciano tutta Italia, tra cui città e regioni colpite da situazioni molto critiche. Nei giorni scorsi, durante alcuni confronti con i membri delle altre società, abbiamo registrato vari pareri orientati alla chiusura anticipata della stagione. Siamo consapevoli della gravità della situazione, allo stato attuale delle cose risulta difficile per tutti pensare alla pallacanestro”.

La Ristopro sarebbe dovuta tornare in palestra domani, ma nelle scorse ore aveva posticipato l’appuntamento al 4 aprile. Ora, con la possibilità che la stagione sia già finita, i programmi potrebbero di nuovo cambiare.

Dalla dirigenza fabrianese arriva l’auspicio, condiviso da altri club, di un’uscita dall’emergenza senza troppi danni economici per le società, soprattutto dovuti ai mancati incassi al botteghino. “Ci auguriamo che le decisioni siano condivise ed utili, affinché la pallacanestro italiana possa proseguire in maniera virtuosa e sostenibile per il futuro. L’augurio che vogliamo farci è che da questa situazione se ne possa uscire presto a livello globale e magari possa essere un’opportunità per rivisitare e migliorare tutto il movimento”.

Marco Pigliapoco

Luca Ciappelloni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket