Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / Rescissione con Pederzini, ora occhio al mercato

Gennaio determinante per la corsa ai play off: si inizia fuori casa a Teramo, poi Cesena in casa e doppia trasferta consecutiva a Senigallia e Ozzano

JESI, 9 gennaio 2020 – Terminato il girone di andata è tempo di un parziale bilancio in casa Aurora, all’interno di una stagione in cui l’obiettivo dichiarato ad inizio anno, ovvero i play off, è ancora alla portata, e non manca qualche rimpianto.

Lardinelli – Ghizzinardi

Girone d’andata chiuso al nono posto

Gli arancio blu al giro di boa occupano il nono posto in classifica con 14 punti, sette vinte e otto perse, a solo due lunghezze dalla carrozza di coda del treno che porta al prolungamento della stagione, composto da Civitanova, Ozzano e Chieti.

Ottimo il rollino di marcia con le cosiddette “piccole”, ad eccezione della sanguinosa sconfitta con Ancona, da rivedere lo score con le squadre attualmente sul podio, dove però la cattiva sorte è stata di gran lunga superiore ai demeriti.

Micevic, Migliori, Casagrande

I tanti infortuni non hanno di certo aiutato nel cammino. Con Micevic e Migliori spesso costretti a scendere in campo a denti stretti, e di conseguenza in difficoltà nel trovare la condizione ottimale, ora si è aggiunto anche lo stop forzato di Casagrande.

Nel mezzo, il cambio alla guida tecnica. Alessandro Valli, che aveva disegnato l’Aurora estiva, è stato sollevato dall’incarico dopo otto giornate, con 4 vittorie, su cui spiccano quella con Civitanova e l’exploit di Rimini, e altrettante sconfitte. Non ha fatto meglio Marcello Ghizzinardi, contando oggi su 3 successi e 4 arresti, al lavoro per plasmare il gruppo a sua immagine e somiglianza, con riscontri ancora alterni.

Gennaio cruciale per gli obiettivi da raggiungere

Come dichiarato da coach Ghizzinardi, gennaio sarà il mese decisivo per avere un quadro ancora più chiaro rispetto alle prospettive del prossimo futuro. Quattro partite cruciali: si inizia fuori casa a Teramo, poi Cesena in casa e doppia trasferta consecutiva a Senigallia e Ozzano.

Intanto è giunta ufficialmente la notizia della risoluzione contrattuale con Riccardo Pederzini, giocatore dal talento inespresso a Jesi, ma dai costi pesanti per le casse aurorine.

La rescissione si presentava dunque come un passaggio fondamentale al fine di liberare risorse per poter provare a cogliere le occasioni presentate dal mercato. Altero Lardinelli, il club manager Michele Maggioli e l’allenatore sono vigili e con buona probabilità si andrà alla ricerca non frenetica di un elemento duttile, capace di giocare in entrambe le posizioni di ala. Ma le sorprese si sa, nel mercato possono essere sempre dietro l’angolo.

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket