Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / Max Ferraro ha le idee chiare: “Odio perdere”

Quintetto già pronto: Giacchè da play, Magrini guardia, Ferraro da numero tre, Rizzitiello e Quarisa a lavorare vicino a canestro

JESI, 1 luglio 2020 – Una trattativa rapida, quasi fulminea, per chiudere il quintetto base, perché l’Aurora ha ben presto visto in Ferraro l’atleta giusto, e Max si è fatto ammaliare dalla storia cestistica Jesina e dal nuovo progetto.

“Voglio dimostrare quanto valgoafferma convinto Massimiliano Ferrarolo scorso anno  tra Piacenza e Orzinuovi la stagione non è andata come volevo, e ora non vedo l’ora di iniziare. Non è un segreto che avevo anche l’offerta di Cesena, dove sono già stato, ma Jesi, considerati anche i nomi dei miei nuovi compagni, mi è sembrata proprio quello che cercavo, ovvero una squadra tosta”.

Ferraro, grazie a fisico ed atletismo può ricoprire entrambi gli spot di ala, e si dichiara già pronto nel rinunciare a qualche assalto alla retina per regalare assist ai compagni, perché a lui piace quando “si gioca a basket”.

Il Club Manager Michele Maggioli svela anche come nella trattativa abbiano messo lo zampino anche due ex aurorini: “Le referenze di Marco Santiangeli e Andrea Pecile, che Ferraro lo conoscono bene, sono state ottime. Lui rappresenta il profilo che stavamo cercando a livello tecnico, agonistico e caratteriale”.

Per i tifosi Max rappresenta una sorpresa da scoprire, mentre coach Marcello Ghizzinardi aveva avuto già modo di conoscerlo da avversario: “Ci siamo incontrati due anni fa nella semifinale play off, quando io allenavo Omegna, e ricordo che ero molto preoccupato dei problemi che poteva crearci la sua atipicità.  Sono convinto che abbiamo aggiunto un tassello importante”.

Giacchè da play, Magrini guardia, Ferraro da numero tre, Rizzitiello e Quarisa a lavorare vicino a canestro; e i primi cinque sono andati.

Ora si dovrà chiudere con una panchina giovane e agguerrita, ma il grande lavoro svolto dallo staff tecnico in questa prima fase di mercato, con il prezioso contributo del Team Manager Carlo Maria Audino, lascia ben sperare.

La sensazione diffusa, è che considerate le conferme di platino e l’arrivo di Ferraro, finora gli obiettivi concessi realmente dal budget siano stati centrati senza sbavature, cogliendo nelle previsioni più ottimistiche.

Pensiero condiviso da coach Ghizzinardi: “Stiamo costruendo la squadra che volevamo, riuscendo a non far influire l’ovvio ridimensionamento economico  con la qualità”

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket