Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / LA TERMOFORGIA VINCE, RIBALTA LA DIFFERENZA CANESTRI, AL MOMENTO E’ SALVA

Termoforgia Jesi  –  Cagliari   111-102

JESI, 7 aprile 2019 – Seconda finale salvezza consecutiva, su quattro gare da disputare, che la Termoforgia Jesi vince.

Il successo sul Cagliari, ribaltata anche la differenza canestri, all’andata finì 89-85, ha portato il quintetto jesino ad agganciare la squadra avversaria al quart’ultimo posto in classifica generale.

Anche alcuni risultati dagli altri campi spingono tutti la squadra di Cagnazzo verso la salvezza.

Primo quarto dai ritmi veloci e canestri ben distribuiti da ambo i lati del parquet. Jesi parte meglio –  al 5′, 15-9 – ma solo il tiro finale di Totè sancisce il vantaggio, 26-24, della Termoforgia.

Si continua con grande intensità in casa jesina portata sulle tavole da gioco soprattutto dagli uomini della panchina come Maspero e Baldasso.

La Termoforgia prova ad allungare il vantaggio. A metà periodo: 39-33. Dopo il time out è ancora Baldasso a scrivere punti a referto e, soprattutto, la squadra difende bene e meglio. +11 a 4’15”. Cagliari accorcia il gap grazie anche ad alcune palle perse in attacco da Jesi che difende a zona. A 2’33’: 47-43. A 1’19”: 50-45. A 12”: 53-49. Jesi rimessa e palla in mano. Knowles per Rice che trova la tripla alla sirena del riposo: 56-49.

Jesi rientra in campo con lo spirito e la mentalità giusta per ripartire a spron battuto e portarsi sul +13: 66-53 (6’26”).  Cagliari non trova la quadra e la Termoforgia a suon di triple si porta sul +19: 74-55 (4-24”). Cagliari prova a recuperare ma Rice non sbaglia un tiro e tiene sempre a debita distanza di punteggio l’avversario. Il parziale finisce 80-67.

Ad inizio dell’ultimo periodo Cagliari difende forte  e spinge per poter recuperare. A 5’14” dopo la tripla di Bucarelli si porta a -7: 91-84. E’ una gara a chi tira meglio e di più. A 2’27”: 101-92. Jesi riesce a contenere la forza della disperazione di Cagliari. A 1’14”: 103-92. Bucarelli commette il quinto fallo Rice in lunetta allunga. Poi Totè ne fa tre e partono i titoli di coda. La Termoforgia vince, ribalta il punteggio si porta in zona salvezza.

Ora domenica prossima a Cento per un’altra finale che vale tantissimo.

 

 

TERMOFORGIA JESI – Kouyate, Knowles 22, Mentonelli, Mascolo 13, Baldasso 12, Rinaldi 9, Maspero 7, Rice 32, Montanari, Totè 16, Lovisotto. All. Cagnazzo

CAGLIARI – Miles 16, Allegretti 18, Rullo 6, Galizzi, Rovatti, Bucarelli 15, Johnson 25, Picarelli 4, Diop 14, Janelidze 4. All. Iacozza

ARBITRI – Yang Yao, Tirozzi, Gonella

NOTE – spettatoti 1772; parziali: 26-24, 30-25, 24-18. Usciti per cinque falli: Rinaldi, Bucarelli

 

28° GIORNATA – Forlì- Fortitudo Bologna 88-77, Montegranaro-Mantova 75-48, Bakery Piacenza-Udine 76-85, Ravenna-Treviso (da disputare), Ferrara-Assigeco Piacenza 82-75, Termoforgia Jesi-Cagliari 111-102, Roseto-Verona 106-85, Cento-Imola 89-82

CLASSIFICA – Bologna 48; Montegranaro 44; Treviso 42; Verona 36, Udine 34; Forlì 30; Roseto 28; Mantova 26; Imola, Ravenna 24; Assigeco Piacenza, Ferrara 22; Termoforgia Jesi, Cagliari 18; Cento 16; Bakery Piacenza 14.

PROSSIMO TURNO (domenica 14 aprile 2019) – Assigeco Piacenza-Treviso, Cagliari-Fortitudo Bologna, Imola-Montegranaro, Cento-Termoforgia Jesi, Udine-Verona, Ravenna-Piacenza, Mantova-Forlì, Roseto-Ferrara

 

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket