Connect with us

Sport

AURORA BASKET / COACH VALLI SODDISFATTO: “NEI MOMENTI DIFFICILI SIAMO RIMASTI UNITI”

Positivo anche il dato del pubblico che inizia ad apprezzare lo spirito di sacrificio della squadra. Mercoledì, ore 20,30, arriva la capolista Ozzano

JESI, 14 ottobre 2019 – Vittoria, altri due punti in classifica e tante note positive fatte squillare al Palas.

Queste le sentenze emesse per l’Aurora nel derby con Senigallia.

Dentro al 79-70 finale, c’è stata stata tanta intensità e basket di buon livello. L’espulsione per doppio antisportivo di Magrini, qualche altra fischiata bislacca, l’assenza di Giacchè, il talento di Paparella e Gurini su sponda rivierasca, sono ostacoli che gli arancio blu hanno superato con brillantezza, dimostrando di saper anche soffrire.

Ancora una volta è stato notevole il lavoro difensivo messo sul parquet, e il dato numerico complessivo inizia ad essere interessante e significativo: nelle tre gare disputate sono appena 198 i punti subiti, ovvero una media di appena 66.

Nella varie fasi della partita, coach Valli ha trovato protagonisti diversi, senza lasciare punti di riferimento agli avversari, aspettando che Pederzini entri definitivamente nei giochi d’attacco. Ancora una volta ottimo l’impatto di Micevic, come pure Franco Migliori, arrivato poche ore prima, ha subito dimostrato di avere doti tecniche ed esperienza per ritagliarsi un ruolo importante.

Dato positivo anche per quanto concerne gli spettatori. Erano 1240 in totale, e nonostante la presenza degli oltre 150 sostenitori della Goldengas, in aumento rispetto all’esordio con Teramo.

Gli applausi al suono della sirena finale, testimoniano non solo la felicità per il successo, ma un apprezzamento soddisfatto per un gruppo che sta dimostrando attaccamento e spirito di sacrificio.

Unico neo in una giornata di festa, i tanti, troppi tiri liberi sbagliati. Un aspetto su cui bisogna lavorare ancora tanto.

Mercoledì, turno infrasettimanale. Palla a due ore 20,30, all’Ubi Sport Center arriva la capolista Ozzano, imbattuta e rivelazione del torneo.

Abbassare la guardia sarebbe delittuoso. Confermarsi invece, significherebbe lanciare un segnale forte e chiaro all’ambiente e a tutte le concorrenti.

Queste le parole degli allenatori in sala stampa:

COACH ALESSANDRO VALLI – AURORA JESI: “Oggi sono contento. Abbiamo avuto soltanto uno sbandamento di qualche minuto nel secondo quarto, facendo confusione contro la loro zona. Nella ripresa abbiamo cambiato qualcosa in difesa, con la rinuncia ai cambi e andando di contenimento. Siamo riusciti a tenere il controllo della partita, anche se potevamo e dovevamo chiuderla prima. Ad un certo punto eravamo in condizioni precarie, con Micevic non ancora a pieno regime, Migliori appena arrivato, Giacchè infortunato, Bottioni con tre falli e Pederzini che aveva preso una botta al ginocchio, ma proprio per questo sono soddisfatto. Nonostante i problemi siamo rimasti uniti riuscendo a vincere con un’ottima prestazione, al cospetto di Senigallia che è una buonissima formazione. Per ovvie ragioni sentivo molto questa partita, e voglio ringraziare il pubblico di Jesi, che ci sostiene sempre e ha creato una bella atmosfera”.

COACH STEFANO FOGLIETTI – GOLDENGAS SENIGALLIA: “Nel momento in cui potevamo far cambiare l’inerzia della partita abbiamo sbagliato dei canestri facili. Ci mancato l’apporto in attacco di Giacomini che in settimana si è infortunato alla caviglia, quindi il peso offensivo è finito a Paparella su cui Jesi ha fatto una buona difesa, come pure su Gurini. Quando ci siamo messi a uomo abbiamo subito il gioco veloce dell’Aurora, mentre con la zona abbiamo avuto il nostro momento migliore, anche se dovevamo alternarla di più per non perdere il ritmo”.

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Sport