Atletica / Franchini vince a Senigallia, ma è festa per centinaia

Il tradizionale trofeo podistico ha visto circa 350 partenti alla competitiva di 10 chilometri, più tanti altri nelle gare di contorno

SENIGALLIA, 3 Aprile 2024 – È stata come sempre una grande festa nel giorno di Pasquetta la quarantatreesima edizione del «Trofeo Città di Senigallia», ormai un appuntamento fisso da mezzo secolo per tanti podisti di ogni età provenienti dalle Marche e non solo.

Come sempre il luogo di partenza e di arrivo è stato lo stadio di atletica delle Saline, al cui interno si sono disputate le gare dei 200, 400 e 800 metri per i più giovani, poi è stata la volta del momento clou, le tre prove con partenza e arrivo sempre allo stadio ma con percorso lungo le vie della città passando anche davanti alla Rotonda.

Tre prove: una passeggiata ludico motoria, una corsa non competitiva e poi l’evento più di richiamo, la gara competitiva di 10 chilometri su percorso interamente pianeggiante. 

A vincerla è stato Mattia Franchini, classe 1989, dunque anche primo nella categoria SM35, con il tempo di 33.06: dietro di lui si è classificato Luigi Del Buono, che aveva vinto lo scorso anno ma che quest’anno ha concluso in 33.12 a 6 secondi dal vincitore.

Del Buono è risultato comunque il migliore della categoria SM45.

Sia il primo che il secondo classificato appartengono alla Stamura Ancona. Terzo Cristian Carboni del Grottini Team Recanati in 33.27.

Primo classificato della società organizzatrice, l’Atletica Senigallia, Mirco Pettinelli, classe 1985, partito col pettorale numero 1 e quinto assoluto col tempo di 33.51.

Virginia Biancolini, anche lei della Stamura Ancona, 68° è risultata la prima donna oltre che la migliore tra le juniores, essendo una classe 2005.

Ma è stata davvero una festa per tutti con ben 314 atleti ed atlete classificate al traguardo nella sola gara competitiva, a cui vanno aggiunti una trentina di ritiri e le centinaia di partecipanti alla non competitiva, alla passeggiata e alle prove giovanili sulla pista rossa dello stadio.

©riproduzione riservata