Connect with us

Aurora Basket

AURORA BASKET / RAVENNA DELL’EX COACH MAZZON ABBATTE LA TERMOFORGIA JESI

Termoforgia Jesi  –  Orasi Ravenna    78-88

JESI, 24 marzo 2019 – Non è andata, anzi è andata proprio malissimo. Una sconfitta quella contro Ravenna che potrebbe davvero pesare per la lotta alla salvezza.

Solo nel terzo parziale la Termoforgia, grazie soprattutto alle giocate dei singoli, ha cercato di arginare Ravenna ma poi alla lunga si è dovuta arrendere senza attenuanti se non il fatto che la squadra non riece a trovare il ritmo giusto e le giocate per poter vincere. Sul fronte Ravenna uno Smith al di sopra della media con 32 punti messi a referto.

In casa Jesi ancora l’americano Knowles a mezzo servizio.

E’ stata comunque una bella partita ed alla fine ha vinto il quintetto che ha avuto più continuità e maggior contributo dalla panchina.

Cagnazzo – Mazzon

Gioca Knowles in quintetto in maglia Jesi  e questa di per se è una notizia. Ravenna prova subito ad imporre il proprio ritmo e costruisce un leggero margine di vantaggio che a metà parziale si concretizza sul +6: 10-16. Poi la Termoforgia reagisce bene e con un break di 6-0 firma la parità: 16-16 (3’40’)’. Risponde Ravenna con un 0-9 costringendo Cagnazzo al time out. A 2’03” dalla prima sirena: 16-25. Finisce con Ravenna che allunga grazie a uno Smith preciso e alle maglie di una difesa jesina troppo larghe: 22-32.

L’inizio del secondo quarto è nervoso con giocate sporche, difese fallose ed attacchi poco puliti. Rice prende in mano la squadra, Rinaldi cerca di dare tutto il proprio apporto, la Termoforgia si avvicina. A 6’26” dal riposo lungo: 30-34. Rientra Smith tra i giallo rossi. Fallo Hairston che poi protesta e subisce il tecnico. Rinaldi dalla lunetta fa 3/3 per il 33-37. Jesi trova difficoltà a costruire canestri e va al tiro, quasi d’istinto con i suoi singoli, facendo girare poco la palla (2/17 da tre nel primo tempo). Ravenna controlla e nelle ripartenze si affida al solito Smith. Al riposo: 37-46.

Si riprende, ma poco è cambiato. Va in panchina Knowles con 4 falli. Totè commette fallo, Cagnazzo protesta. Tecnico! Smith dalla lunetta scrive 2/3 e sul tabellone: 45-56 (5’28”). Adesso è Totè a cercare di scuotere i compagni, e scaldare il tifo, con due schiacciate consecutive. A 4’38”: 51-59. Jesi stringe i denti, aumenta l’intensità difensiva, ci prova. -4 a 2’51” (55-59). Ancora -4 a 1’24” (59-63). Mattoncino dopo mattoncino è -1 a 25”: 63-64. Smith in lunetta 2/2: 63-66. Mascolo penetrazione vincente e fallo subito. Sbaglia il tiro del pari e suona la sirena: 65-66.

5-5 in 130 secondi: 70-71 nel quarto parziale. Ravenna perde palla, Jesi palla in mano. Rice dalla lunghissima, ma c’era bisogno?, non trova il canestro del vantaggio. E’ un segnale che la dice lunga e tutto. Smith da tre e poi Hairston da sotto riportano Ravenna sul +6: 70-76 (4’29”). Gli errori si pagano e Ravenna ritorna in fuga. A 3’14”: 72-82. Cagnazzo prova con il time out a ridare la scossa giusta. Mascolo e >Totè rispondono come si deve: 77-82. Nell’azione successiva Montano azzitta tutti quelli di parte jesina con una tripla: 77-85.

Vince Ravenna. Ora Jesi attende i punteggi delle dirette rivali, Cagliari e Cento, e guarda alla prossima trasferta di Imola come un’altra finale sperando di ottenere qualcosa di positivo.

 

TERMOFORGIA JESI – Kouyate, Knowles 2, Mentonelli, Mascolo 18, Baldasso 2, Rinaldi 11, Maspero 4, Valentini, Rice 22, Mwananzita, Totè 19, Lovisotto. All. Cagnazzo

RAVENNA – Tartamella, Hairston 12, Smith 32, Montano 5, Jurkatamm 10, Cardillo 12, Marino 8, Masciadri 2, Rubbini, Gandini 4, Baldassi, Martelli. All. Mazzon

ARBITRI – Masi, Damato, Balzanni

NOTE – spettatori 1636; parziali: 22-32, 15-14, 28-20. Usciti per 5 falli: Gandini (2’59”)

 

 

26° GIORNATA Termoforgia Jesi-Ravenna 77-88, Ferrara-Udine, Cento-Fortitudo Bologna, Forlì-Treviso, Roseto-Assigeco Piacenza, Cagliari-Mantova, Montegranaro-Verona, Bakery Piacenza-Imola 77-83

CLASSIFICA – Bologna 44; Montegranaro 40; Treviso 38; Verona 32, Udine 30; Forlì 28; Roseto, Mantova 24; Imola, Ravenna,  Assigeco Piacenza 22; Ferrara 18; Cagliari 16; Termoforgia Jesi, Bakery Piacenza 14; Cento 12.

PROSSIMO TURNO (domenica 31 marzo 2019) – Treviso-Roseto,  Fortitudo Bologna-Ferrara, Udine-Forlì, Mantova-Cento, Assigeco Piacenza-Montegranaro, Cagliari-Bakery Piacenza, Verona-Ravenna, Imola-Termoforgia Jesi

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

loading...
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Aurora Basket