Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / Senigallia, gentile omaggio al Giulianova, che ringrazia

Gli abruzzesi, sempre sotto, meritano il successo per averci sempre creduto, ma la Goldengas deve solo recitare il mea culpa (71-72)

SENIGALLIA, 25 Aprile 2021 – Finisce con una sconfitta assurda, quanto meritata, la partita della Goldengas contro il Giulianova (71-72).

Un ko meritato non per quanto visto sul parquet per 40 minuti, in cui la Goldengas conduce costantemente giocando meglio degli avversari per almeno 30 minuti, nonostante la grave assenza di Giacomini, ma per l’incredibile serie di ingenuità che i biancorossi compiono nel quarto finale, terminato con l’ennesima, ma a questo punto non casuale, beffa a fil di sirena.

Manca decisamente qualcosa ai biancorossi nella gestione dei possessi finali, e l’ennesima sconfitta a fil di sirena ancora una volta dopo aver dilapidato in pochi minuti vantaggi ben oltre la doppia cifra, lo conferma, con un ko se possibile ancora più incredibile rispetto a quello subito alcune settimane fa contro il Vicenza.

Cronaca. Senigallia avanti fin dal primo quarto, in cui doppia gli avversari (20-10), andando poi al riposo lungo sul 39-27.

Nel terzo periodo si fa male Pierantoni, un’uscita pesante quella del capitano, ma la Goldengas sembra resistere (56-42 al 30’).

Negli ultimi 10’ la Goldengas è stanca e con rotazioni ormai limitate fatica in attacco, ma ha il merito di tenere duro in difesa, tanto che al 37’, sul +10 (65-55), sembra fatta.

Qui inizia però una serie di errori che alla fine costano caro.

Conte commette un fallo evitabile sul tiro da 3 di Lurini, che segna pure l’aggiuntivo e riporta Giulianova a -6 (65-59).

Successivamente ancora Conte perde palla, Cacace segna subendo fallo: l’ala ospite sbaglia l’aggiuntivo, ma la Goldengas si dimentica a rimbalzo offensivo di Thiam che appoggia il -2 (67-65) al 38’.

Nell’ultimo minuto Senigallia entra comunque sul +6 (71-65), ma è di nuovo ingenua con Cicconi Massi, che fa fallo su un altro tiro da 3 di Cacace: l’ala segna soltanto 2 liberi, riportando Giulianova comunque a -1 (71-70) con 6 secondi da giocare.

La Goldengas avrebbe ancora il match in mano e Ruini chiama time-out per organizzare la rimessa da metà campo: ma la rimessa dei suoi è quanto di peggio si possa immaginare, trasformandosi alla fine in un assist per Thiam (indubbiamente MVP), che ruba palla e tutto solo va a depositare il canestro della vittoria a 3 secondi dalla fine (71-72).

C’è tempo per il tiro della disperazione di Peroni che però non entra.

Vince Giulianova, brava ad averci creduto anche quando la partita sembrava ormai definitivamente sfuggita di mano: ma la Goldengas, ancora una volta in vena di regali, può solo recitare il mea culpa e dovrà continuare a sudare, perché la salvezza matematica ancora non c’è.

GOLDENGAS SENIGALLIA – Giunta 5, Peroni 18, Gurini 16, Pozzetti 2, Pierantoni 8; Giacomini ne, Terenzi ne, Conte 11, Centis, Costantini ne, Cicconi Massi 11, Moretti. All. Ruini

GLOBO GIULIANOVA –  Panzini, Dron 2, Cacace 18, Di Carmine 15, Thiam 22; Epifani, Malatesta ne, Tognacci 2, Tersillo 6, Scarpone ne, Lurini 7, Spera. All. Zanchi

Arbitri – Lillo di Brindisi e Caldarola di Ruvo di Puglia (Ba)

Parziali – 20-10 39-27 56-42 71-72

Andrea Pongetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket