Connect with us

Basket

RISTOPRO FABRIANO/ Debutto ok a Montegranaro oltre le assenze

I cartai, senza Paolin, Alibegovic e Misolic, passano alla Bombonera: per la terza stagione consecutiva l’esordio è vincente

Sutor Montegranaro – Ristopro Fabriano 65-76

FABRIANO, 1 dicembre 2020 – Ristopro incerottata e vittoriosa alla “prima” del campionato 2020/21.

Il derby a Montegranaro, andato in scena con 48 ore di ritardo per permettere controlli più approfonditi sulla compagine cartaia coinvolta in tre casi di Covid, termina con il successo della squadra di Pansa.

Andrea Scanzi – Ristopro Fabriano

Pur con la rotazione accorciata dalle assenze di Paolin, Alibegovic e Misolic, e altri atleti con pochi allenamenti nelle gambe dopo oltre una settimana di isolamento fiduciario, Fabriano non fallisce il debutto per il terzo anno consecutivo.

Merletto e compagni fanno il vuoto nel secondo quarto con un break prima del riposo lungo di 25-5, poi controllano i tentativi di rientro di Montegranaro.

La squadra calzaturiera tiene il comando nel primo quarto (14-5 al 6′), in cui colpisce dall’arco guidata dal leader Bonfiglio.

La Ristopro lancia in quintetto il classe ’02 Gulini, apprezzato in Supercoppa nella trasferta a Firenze, e resta in scia con la coppia Radonjic-Scanzi: il montenegrino mette a segno la doppia-doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, l’ala lombarda è tirata a lucido al rientro dallo stiramento al polpaccio di cui rimase vittima a metà ottobre.

Fabriano, che ha un contributo sostanzioso anche da Marulli e Garri, tiene in mano la partita in un terzo quarto a basso punteggio, poi affonda il coltello all’inizio dell’ultima frazione, quando tocca il massimo vantaggio sulla tripla di Merletto (49-70 al 35’).

I cartai chiudono con tutti under in campo, elementi preziosi per Pansa durante la travagliata settimana di allenamenti. «Ero preoccupato, Montegranaro è ben allenata e noi da quindici giorni non facevamo allenamenti di squadra. Ci siamo inventati qualcosa, tipo la difesa a zona, per giocare questa partita – ha detto alla fine il coach – Abbiamo vinto mentalmente, tenendo botta all’inizio. Singoli? Sono allergico a parlarne. Mi godo per qualche ora questa vittoria e la prestazione Francesco Papa, che è uscito dalla quarantena alle 14.30 di oggi, è arrivato qui con la sua auto e ci ha dato una grande mano. Che sensazioni? Terribili, il mondo e il basket non sono più quelli di febbraio. Però, dobbiamo fare di necessità virtù e resistere».

SUTOR MONTEGRANARO: Minoli 5 (1/1, 1/6), Wassim ne, Riva 12 (3/4, 1/4), Torresi ne, Angellotti, Francesco Ciarpella 4 (2/3, 0/2), Gallizzi 8 (2/6, 1/2), Stanzani ne, Tibs 6 (3/6), Cipriani 2 (1/5, 0/4), Romanò 15 (2/5, 3/3), Bonfiglio 13 (1/3, 3/7). All. Marco Ciarpella

RISTOPRO FABRIANO: Cola, Papa 2 (1/2), Pacini, Di Paolo, Merletto 8 (1/4, 1/3), Garri 13 (6/11, 0/1), Scanzi 20 (4/9, 3/5), Gulini 2 (1/4, 0/1), Marulli 12 (3/5, 1/3), Radonjic 19 (4/5, 2/2), Caloia. All. Pansa

Arbitri: Berger di Roma e Faro di Tivoli

Parziali: 21-18, 37-50, 47-61

Tiri liberi: Montegranaro 8/8, Fabriano 15/21. Tiri da due: 15/33, 20/40. Tiri da tre: 9/28, 7/17. Rimbalzi: 30 (off. 8), 42 (off. 11). Assist: 13, 9.

Luca Ciappelloni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

foto di Marco Teatini

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket