Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Jesi Rugby ’70 e Cna: insieme per 40 anni di mete sul territorio

rugby_festai_jesiLa Jesi Rugby ’70 compie 40 anni, tante primavere di gioco e di successi sul territorio. Oggi, per festeggiare, la società della palla ovale jesina promuove insieme alla Cna di Jesi una serie di eventi al via da giovedì prossimo. Un piccolo calendario di sport, incontri, spettacolo patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Ancona.

Di questo compleanno si è parlato ieri nel corso di una conferenza stampa alla presenza del presidente della società Jesi Rugby ’70 Maurizio De Magistris, dell’assessore allo sport del Comune Bruna Aguzzi, della responsabile della Cna di Jesi Elisabetta Grilli e del referente della Unipol Assicurazioni Daniele Ceci.
“Questo progetto nasce in maniera spontanea - spiega la responsabile Cna di Jesi Elisabetta Grilli - pensando alla campagna immagine Cna 2010, che utilizza immagini tratte dal mondo rugbistico con lo slogan “L’Italia che reagisce”. Per la Cna la società di rubgy è un’associazione di cittadini che promuove lo sport (e assieme forma una cultura della corretta salute fisica che implica abitudini, movimento e alimentazione), la socializzazione, oltre una giusta tensione all’impegno per il raggiungimento degli obiettivi. Inoltre, rappresenta un ambiente sportivo sano dove a prevalere è il coinvolgimento a discapito del risultato ad ogni costo e soprattutto al di fuori del business esasperato che ruota attorno ad altri sport. Il modello organizzativo, il fare squadra, la capacità di lavorare in team per raggiungere l’obiettivo, il contributo di tutti, il rispetto delle regole e di chi ha il ruolo di farle rispettare: ecco i parallelismi tra lo sport del rubgy e il lavoro di impresa che Cna vuol promuovere. Per tutti questi motivi, Cna affianca la Jesi Rugby ’70 nel suo percorso di festeggiamenti dei 40 anni. Mercoledì alle 17,30 al campo di via Mazzangrugno presenteremo il libro “Rugby dal campo all’azienda” insieme all’autrice Claudia Cavaliere e al presidente del comitato Federale rugby Maurizio Longhi. In questo volume, i pilastri del rugby (la valenza educativa, la potenzialità del lavoro di squadra, l’etica e il rispetto delle regole, la determinazione nel raggiungimento degli obiettivi) vengono proiettati sul lavoro in azienda che da sempre Cna promuove accanto a un forte radicamento sul territorio, per contribuire al suo sviluppo e alla sua crescita”.
Sabato 22 maggio alle 14, altra tappa dei festeggiamenti, stavolta in campo. “Si susseguiranno un torneo di touch rugby - aggiunge il presidente di Jesi Tugby ’70 Maurizio De Magistris - poi la partita Italia contro I Cinque Continenti e dalle 19,30 concerti musicali, spettacoli e stand gastronomici. Questo evento avrà una coda il 29 maggio, con il lancio di alcuni giocatori della squadra ‘old’ (tra cui Antonio Grassetti), che si caleranno sul campo con dei paracadute, degli striscioni colorati e fumogeni, creando un bellissimo effetto scenografico. Poi, si giocherà fino a sera: sono in programma dieci partite”.
Il 25 maggio alle 18,30 nella sala riunioni della Cna di via don Minzoni, il coach Peter Cunnington della Jesi Rugby ’70 (e consulente aziendale) incontrerà i giovani imprenditori della Cna provinciale di Ancona, per un aperitivo-chiacchierata sull’importanza del gioco di squadra, la fatica di avanzare metro per metro, il rispetto delle regole e dell’avversario…tra sport ed economia. Sarà presente il presidente Cna Giovani Imprenditori Luca Giraldi. La festa del rugby jesino trova la collaborazione di due sponsor d’eccezione: Unicos e Unipol assicurazioni “che ha colto la palla al balzo - sottolinea Daniele Ceci (Unipol) - per affiancare la Cna in questa iniziativa che non solo promuove lo sport, ma anche l’integrazione sociale e l’inclusione”. Il presidente De Magistris pensa ai 50 anni della Società in un campo ampliato e potenziato, dove un rimpinguato settore giovanile (con le sue 10 ragazzine rugbiste) possa allenarsi e giocare tutti i giorni.
L’assessore allo sport Bruna Aguzzi sottolinea dal canto suo la partecipazione attiva del Comune. “Questo intervento rientra già nel piano delle opere pubbliche - dice l’assessore - il Comune sarà al fianco della Società come soggetto attivo anche per il potenziamento del settore giovanile, collocandolo in un’ottica di sinergia con le squadre studentesche. Il nostro non è un patrocinio formale, ma il riconoscimento di una condivisione di intenti”.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Rugby Jesi

L'Elleffe Baldi Rugby Jesi '70 è la squadra di rugby della città di Jesi che milita nel campionato nazionale di serie B. Sito Web

Zap-Juice muove e promuove il territorio

Zap Juice è quindi un contenitore plastico, un laboratorio che raccoglie e raccorda sensibilità, conoscenze professionali, passioni tutte unite da uno slancio organizzativo pionieristico e dalla certezza che in ogni iniziativa la comprensione e la condivisione non sono atti dovuti, piuttosto un esito spontaneo scaturito dal rispetto di ruoli, dalla coincidenza di interessi e opportunità.

Esutur Bus Tour Operator

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.