Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

JESINA CALCIO / SERVONO SOLO INNESTI E SOPRATTUTTO DI QUALITA'

JESI, 6 novembre 2017 - Urgono rinforzi e soprattutto di qualità. Il resto serve solo a tappare i buchi ma non risolverebbe alcun problema.

Forse qualcuno non si è reso conto qual è il valore dell'attuale formazione, la Jesina, che domenica dopo domenica, turno di campionato dopo turno di campionato, mister Franco Gianangeli manda sul terreno di gioco. Panchina compresa, dunque l'intera rosa a sua disposizione.

marco vita 205x300I punti in classifica sono importanti ed in questo momento la zona play out resta alle spalle.

Come sono stati, e sicuramente lo saranno alla fine, quelli conquistati a Matelica, ben tre, frutto del successo per 2-1 con reti di Pierandrei e Sassaroli, dove non tante altre squadre riusciranno ad emulare i leoncelli.

Ci dicono, e ne siamo certi, convinti e consapevoli, che la squadra sta mettendo tutto, e ci mancherebbe che così non fosse, dando il massimo.

Proprio questo è motivo di preoccupazione perché, se questo è il massimo, non si può star certo sereni considerato che gara dopo gara le lacune tecniche e la poca consistenza della squadra emergono sempre di più. Una squadra giovane che deve migliorare ma questi segnali di miglioramento non ci sono.

In questo momento le assenze di Carotti e Trudo pesano ma il loro recupero i problemi saranno alleggeriti non risolti.

Domenica pomeriggio, al termine dell0 0-0 interno nel derby contro Fabriano, sia mister Gianangeli che il presidente Marco Polita hanno parlato di mercato e di rinforzi.

Il nome che subito è balzato nel vociare comune dei tifosi è quello del centrocampista Marco Vita, classe 1994, già lo scorso campionato con la maglia della Jesina con 21 presenze e nessun gol. Ben ritorni Vita!

Non sarà Vita, tuttavia, almeno per quello visto, il giocatore che possa risolvere i problemi di gioco e di realizzazioni dei leoncelli.

Alla Jesina urgono giocatori di qualità al di sopra della media nei ruoli di centrocampo e attacco. Anche e soprattutto perché, purtroppo, Margarita non riesce a dare un'impronta incisiva e la squadra tutta non riesce a costruire gioco per portare qualcuno al tiro. Nelle ultime tre gare casalinghe, bisogna dirlo, di tiri in porta veri neanche l'ombra.

E se non si tira in porta non si fa gol. Se non si fa gol bene che vada più di un punto non si riesce a fare e la classifcia...piange.

Dunque, prima che sia troppo tardi, e prima di investire per poi pentirsene, è necessario individuare giocatori di qualità: assoluta!

Altrimenti sarà molto dura, non lottare per salvarsi, ma salvarsi.

evsaio santoni  

CALCIO SERIE D / PARI NEL DERBY TRA JESINA E FABRIANO: PORTIERI INATTIVI E TANTA MEDIOCRITA'

Jesina - Fabriano Cerreto 0-0

JESI, 5 novembre 2017 - Pari incolore tra due squadre mediocri. Il Fabriano prende un punto dopo otto sconfitte consecutive. Per la Jesina l'ennesimo pareggio casalingo.

jesina fabriano azione 1 300x156

Ritorna il derby tra Jesina e Fabriano.

Gianangeli deve ancora rinunciare a Carotti e Trudo mentre conferma il classe 2000 Zannini titolare.

Trillini dal canto suo consegna la maglia da portiere titolare all'over Spitoni, al debutto stagionale, e manda sul terreno di gioco quattro ex (Berardi, Compagnucci, Labriola e Tafani) su cinque (Balducci in panchina).

L'inizio è grigio come il tempo, annuvolato e piove.WIN 20171105 16 05 08 Pro 300x137

La prima vera palla gol al 26' quando Anconetani perde palla a metà campo dando il là all'azione del Fabriano conclusa da Piergallini e deviata in angolo da un difensore leoncello. Al 32' punizione di Bambozzi, Tavoni in ritardo ma Gremizzi devia in angolo. Al 38' la Jesina si distende bene in avanti con Magnanelli e Sassaroli ma la conclusione di Parasecoli trova il muro difensivo a ribattere. Al 44' un gran tiro di Berardi dai 35 metri fa gridare al gol.

L'inizio di ripresa stesso copione dei primi 45', praticamente poco o nulla.

Al 23' Trillini manda sul rettangolo verde Cicino e Pero Nullo dando un'impronta offensiva chiara e netta alla sua formazione.

Azioni tuttavia non se ne vedono e tiri in porta anche di meno. Al 41' tre calci d'angolo consecutivi per gli ospiti produce un colpo di testa di Labriola respinto e solo mischie davanti a Tavoni.

Tre minuti di recupero e l'arbitro mette fine tra i fischi dei presenti ad un derby brutto ed incolore.

Nel post gara il presidente della Jesina Marco Polita ha annunciato che la società sta valutando l'acquisto di un centrocampista.

(Evasio Santoni)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Jesina - Tavoni, Sassaroli, Anconetani, Magnanelli, Giorni, Gremizzi, Cameruccio, Zannini (Giovannini), Pierandrei, Margarita, Parasecoli. All. Gianangeli

Fabriano - Spitoni, Compagnucci, Cusimano (Baldini), Sassaroli (Lapi), Tafani, Labriola, Girolamini, Bambozzi, Zepponi, Berardi (Pero Nullo), Piergallini (Cicino). All. Trillini

Arbitro - Paletta di Lodi

Note - spettatori 500 circa; ammoniti: Piergallini, Bambozzi, Zannini, Pero Nullo, Cusimano; angoli: 6-8

CALCIO SERIE D / JESINA ANCORA UNA SCONFITTA CASALINGA

Jesina - Sangiustese  0-1

JESI, 29 ottobre 2017 - Seconda sconfitta consecutiva per la Jesina. Dopo il derby perso contro la Vis Pesaro anche la Sangiustese vince il derby del Carotti giocando una onesta partita e, alla fine, meritando i tre punti.

Jesina condizionata dalle assenze di due pedine fondamentali quali Carotti e Trudo fuori entrambi per infortunio.

Nel primo tempo nulla o quasi: possesso di palla degli ospiti e Jesina alla ricerca di una soluzione che non è mai venuta. Al 14' il primo tiro in porta da fuori area eseguito dall'ex Proesmans con Bolletta che in tuffo si salva in angolo.

Altra grossa occasione per gli ospiti al 41' e per fortuna della Jesina che l'intervento finale sulla sfera è stato impreciso. Al 43' ci prova Moretti da fuori area ma il suo tiro è alto fuori misura. La Sangiustese finisce in avanti ma senza concretizzare.

L'inizio di ripresa è sulla falsa riga della prima frazione con la Sangiustese che prova a fare la partita ed alzare il baricentro. Al 7' episodio dubbio in area di rigore con Cheddira ostacolato da Gremizzi in maniera da sollevare qualche dubbio.

All'11 ancora Sangiustese e questa volta è Bolletta ad opporsi al tentativo di Moccia. Un minuto dopo ci prova Laringe con un tocco ad effetto all'incrocio dei pali alla sinistra del numero uno leoncello e la palla termina di poco fuori.

Al 17' l'occasionissima è per la Jesina. Margarita porge un assist perfetto per Magnanelli ma il giocatore da buona posizione cilecca e colpisce debolmente per la parata di Chiodini.

Al 21' il vantaggio della Santegidiese. Azione pregevole di Marfella in area sul fondo campo. Arresto e assist all'indietro per Moccia che tira. Sulla traiettoria Cheddira che di testa batte Bolletta. Al 29' fallo di Gremizzi su Cheddira ed è rigore. Sul dischetto Perfetti ma Bolletta respinge in angolo.

A questo punto tutti si aspettano la reazione della squadra di casa che purtroppo non si manifesta e la Sangiustese espugna il Carotti.

Il commento degli allenatori.

Senigagliesi (Santegidiese): "Vittoria legittima e meritata. Già nel primo tempo meritavmo il vantaggio. Siamo stati bravi e coraggiosi ed abbiamo vinto giocando bene"

Gianangeli (Jesina): "Giornata no a prescindere dalle assenze importanti. Poca attenzione, poca lucidità. Abbiamo preso l'ennesimo gol su errori individuali. Non fasciamoci la testa e diamo ai ragazzi il tempo di crescere e maturare"

evasio santoni

Jesina - Bolletta, Cameruccio, D'Alessio (Anconetani), Parasecoli (Carnevali), Giorni, Gremizzi, Sassaroli, Magnanelli, Pierandrei, Margarita, Giovannini (Silvestri). All. Gianangeli

Sangiustese - Chiodini, Marfella, De Reggi, Perfetti (Cesca), Enow, Scognamiglio, Laringe (Santagata), Proesmans, Cheddira (Pagliarini), Moretti (Tascini), Moccia (Calamita). All. Senigagliesi

Arbitro - Gregoris di Pescara

Reti - 21' st Cheddira

JESINA CALCIO / BOOM BOOM PIERANDREI, I LEONCELLI SBANCANO MORRO D'ORO

San Nicolò  -  Jesina  1-2

JESI, 22 ottobre 2017 - Terza vittoria stagionale per la Jesina e doppietta di Pierandrei. Vittoria importante per la classifica e per il morale. Gran regalo dei leoncelli al loro allenatore nel giorno del compleanno.

Mister Gianangeli cambia formazione rispetto a quello fatto fin qui dall'inizio di stagione sia perché costretto, soprattutto per l'assenza di Trudo infortunato, sia perché ha voluto dare più consistenza e presentare una squadra con più esperienza in mezzo al campo con l'inserimento  di Margarita e Sassaroli, con l'under Bolletta in porta.

pierandrei 300x217 La scelta viene subito premiata al 6': Jesina in gol.

Una punizione di Margarita trova impreparato Di Berardino che para ma non trattiene: Pierandrei, da bomber di razza, come un falco si getta sulla sfera e la mette nel sacco.

Il pareggio al 34' con Di Benedetto. Kane corre sulla corsia laterale e serve il compagno che tira e batte Bolletta. Al 35' Margarita prova subito  la battuta ma Di Berardino para.

Nella ripresa la Jesina cerca di controllare e colpire con ripartenze importanti.

Al 15' ancora Pierandrei di testa a trovare la via del gol per il raddoppio leoncello. 

 

San Nicolò -  Di Berardino, Ndiaye, Fabriani, Petronio, Mozzoni, Masseti, De Santis, Sassarini, Kane (De Carolis), Di Benedetto, Maisto. All. Campanile

Jesina - Bolletta, Sassaroli, Giorni, Gremizzi, Anconetani, Magnanelli, Carotti, Parasecoli, Giovannini, Margarita, Pierandrei. All. Gianangeli

Arbitro - Ancora di Roma

Reti - 6' pt e 15' st Pierandrei, 34' pt Di Benedetto

Note - ammoniti: Mozzoni, De Carolis

e.s.

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Jesina Calcio

La Jesina Calcio è una squadra calcistica di Jesi, in provincia di Ancona, che milita nel Campionato Nazionale di Serie D. I colori sociali sono il bianco ed il rosso. Sito Web

Emmegi TORNERIA nasce nel 1977 nell’entroterra marchigiano, è specializzata nella produzione di minuterie metalliche tornite in ottone per la realizzazione di particolari su specifiche del cliente.

Ha costruito con impegno e competenza una solida affidabilità nella gestione del sistema raggiungendo negli anni la UNI EN ISO 9001:2008.

Clicca per maggiori Informazioni

Vai al calendario

Esutur Bus Tour Operator