Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Scherma, turismo e vino al Campus Fencing Academy Marche. Le campionesse jesine e la solidarietà

Oltre 70 atleti provenienti da quattro Continenti e 14 differenti Paesi (Italia, Rwanda, Germania, Svizzera, Francia, Emirati Arabi Uniti, Spagna, Cina, Canada, Stati Uniti, Inghilterra, Ecuador, Turchia, Polonia) si ritroveranno dal 27 luglio al 2 agosto nelle Marche per partecipare al secondo Campus internazionale di scherma “Fencing Academy Marche 2014”.

 

I giovani atleti provenienti da tutto il mondo, di età compresa fra i 7 e i 30 anni, faranno base a Jesi e si alleneranno tra la capitale mondiale della scherma e Senigallia con campionesse olimpiche del calibro di Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali, appena rientrate dai Campionati mondiali di Kazan con l’oro al collo. Nello staff della “Fencing Academy 2014” saranno presenti la pluripremiata Giovanna Trillini e la preparatrice atletica Annalisa Coltorti: entrambe allenatrici di Elisa Di Francisca, la seconda anche della nazionale italiana. Anche l’immagine vuole la sua parte e la fotografia sportiva sarà interamente seguita da Augusto Bizzi, fotografo ufficiale della Federazione Italiana Scherma e anch’egli di ritorno da Kazan.

Le famiglie dei ragazzi alloggeranno in diversi hotel e agriturismi della Regione e visiteranno le Marche scoprendo il nostro territorio e le nostre altre eccellenze.

“Sinergia tra sport , turismo, eccellenze del territorio e impresa – ha detto  il presidente Gian Mario Spacca oggi nel corso di una conferenza stampa per presentare l’iniziativa - per rafforzare la promozione a livello internazionale della nostra regione. Senza dimenticare la solidarietà: "Senigallia nel cuore", una serata piena di sorprese il cui ricavato sarà interamente dedicato alle famiglie alluvionate . Questo il senso dell'evento  che vedrà protagonisti atleti che con i loro successi mondiali fanno onore alla nostra Regione. Parlo di Elisa di Francisca e Francesco Ingargiola, ma anche di tutti i loro colleghi a cominciare da un’altra figlia della nostra terra, Valentina Vezzali. Ci riempiono di orgoglio ogni volta che salgono in pedana. Ma oggi non siamo qui solo per ricordare i grandi risultati che la scuola di Jesi consegue per  l’Italia, ma anche per promuovere il connubio di questa iniziativa sportiva con il turismo.  Gli atleti saranno accompagnati dalle loro famiglie e tutti insieme avranno l’opportunità di conoscere oltre all’eccellenza della scuola jesina, la bellezza del nostro territorio e l’ospitalità marchigiana. In un momento così difficile per il Paese i progetti che coniugano le nostre qualità e le nostre eccellenze per dare reddito e lavoro, sono una concreta speranza per il futuro”.

“Abbiamo 70 atleti – ha spiegato l’organizzatore del Camp Daniele Crognaletti –  ma sarebbero potuti essere molti di più viste le richieste. Abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni perché la ricettività per gli allenamenti è limitata. Ci sta particolarmente a cuore l’iniziativa di Senigallia, sollecitata dalla stessa Elisa e per cui sono già stati raccolti 21mila euro, e siamo convinti che l’intero evento avrà importanti ricadute in termini di promozione del territorio visto che con i ragazzi ci saranno anche le loro famiglie che hanno colto l’occasione per fare le vacanze nelle Marche”.

La campionessa olimpica, reduce dalla vittoria dell’oro a squadre di fioretto ai Mondiali di Kazan, Elisa di Francisca , ha sottolineato la soddisfazione “di vincere con una squadra così forte contro i russi a casa loro. Adesso lavoriamo per il prossimo anno – ha proseguito – e per la qualificazione alle prossime Olimpiadi. Al di là dello sport, quello che mi riempie il cuore è però vedere che quando una delle nostre città è in difficoltà la comunità le si stringe attorno e la sostiene. Io farò tutto quello che mi è possibile per far sì che la serata di solidarietà a Senigallia riesca bene: tirerò di scherma, ballerò e canterò. L’unione fa la forza in una squadra e nella vita”.

“Sono fortunato – ha aggiunto il giovane campione mondiale Francesco Ingargiola – perché a Jesi posso confrontarmi con atleti, preparatori e professionisti eccezionali che  aiutano moltissimo noi giovani a crescere. Anche il camp è importante in questo senso: conoscere altre realtà, confrontarci con altre mentalità ci darà sicuramente stimoli per migliorare ancora e fare sempre meglio”.

La seconda edizione del Campus, organizzato dal Tour operator Esitur con la collaborazione del Club Scherma Jesi (la collaborazione con la Regione Marche è stata fondamentale per ottenere i visti da Paesi come il Rwanda e l’Ecuador e per permettere a questi ragazzi di allenarsi con i loro idoli), si svolgerà in un originale sodalizio con l’Istituto marchigiano di tutela vini. Obiettivo: creare una sinergia tra sport, turismo, eccellenze del territorio e impresa per rafforzare la promozione a livello internazionale delle Marche nel suo complesso. Nell’ambito del Camp verranno realizzati tour alla scoperta della regione per gli accompagnatori dei ragazzi, mentre per i più piccoli saranno organizzati corsi per apprendere la lingua italiana con docenti di lettere classiche.

E la seconda edizione del Campus si arricchisce anche di una nota benefica. Nell’ambito del corso, infatti, si svolgerà la serata “Senigallia nel Cuore”. Sarà la giornata clou per tutti i partecipanti al corso di scherma, e non solo. L’evento si terrà il 30 luglio a Senigallia. I ragazzi svolgeranno la preparazione atletica sulla Spiaggia di Velluto guidati da Annalisa Coltorti e ceneranno a base di prodotti locali sulla spiaggia. La sera tutti al Foro Annonario per celebrare le campionesse e con loro trascorrere una serata divertente a base di musica, Verdicchio e soprattutto stoccate. L’evento si concluderà infatti con una sfida tra Vezzali e Di Francisca, in cui ci sarà in ballo una megabottiglia di Verdicchio dei Castelli Jesi.

L’Istituto marchigiano di tutela vini allestirà uno stand di fianco al palco per la vendita del celebre bianco e dedicherà una bottiglia ad ogni singola medaglia ottenuta alle Olimpiadi e ai Mondiali, nel corso della carriera, da Valentina Vezzali, Giovanna Trillini ed Elisa Di Francisca. Il ricavato di questa vendita, così come quello degli sponsor, sarà devoluto interamente in beneficenza agli alluvionati di Senigallia per i quali, grazie all’iniziativa, sono già stati raccolti 21.000 euro, per la maggior parte grazie alla collaborazione di tutti i Rotary Club del centro Italia che hanno prontamente aderito all’iniziativa. Alla serata di musica e divertimento, animata da un talk show condotto dal giornalista Andrea Carloni, prenderanno parte ospiti a sorpresa che intratterranno il pubblico in un evento da non perdere.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Sport

Lo Sport più importante della Vallesina, con i servizi dedicati all'Aurora Basket, la Jesina Calcio e la scherma con Elisa Di Francisca, ma anche gli sport minori per raccontare passione e divertimento.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Life Color è un'agenzia di comunicazione rivolta alla ricerca del miglior successo possibile per la vostra azienda, è specializzata nello scegliere la soluzione ottimale per promuovere l’immagine aziendale tramite il mondo internet.

Costruzione siti joomla!
Realizziamo il tuo sito in joomla! con professionalità ed esperienza

Sviluppo template joomla!
Realizziamo template per joomla! adatti alla tua immagine aziendale

Ottimizzazione Seo joomla!
Posizioniamo il tuo sito joomla! ai primi posti sui motori di ricerca

Creazione estensioni joomla!
Realizziamo componenti, moduli e plugin per joomla!

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator