Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Il Volley Moie si esalta con le grandi

Paola-Cesaroninuovo

 

Dopo la bella vittoria prenatalizia di Porto Recanati ecco la roboante affermazione di sabato scorso contro la capolista Viserba Rimini.

Una bella sorpresa che le ragazze di Moie hanno messo nell´uovo di Pasqua dei propri tifosi (un po´ meno per quelli emiliani). In pratica, la netta e per tanti versi inaspettata vittoria delle ragazze di Mr. Mazzarini, ha riaperto il campionato e dato nuove speranze alle bianconere di Torre San Patrizio che ora vedono le rivali precederle di uno striminzito punticino, difficile ma non impossibile da recuperare.
Il trittico di scontri con le squadre al vertice, quindi, si è concluso, con un bilancio ampiamente a favore della formazione di Moie. Due nette vittorie, a fronte di una sola sconfitta, sono il resoconto di tre gare molto simili tra loro per complessità ed impegno, ma altrettanto diverse per carico emotivo, passionale e motivazionale.

La bellissima vittoria nel "derby" contro Filottrano, aveva aperto la strada a molte speranze di successo anche contro le ragazze di Mr. Annunzi, ma la fermane si sono confermate, ancora una volta, la vera bestia nera della Pallavolo Moie. Una sconfitta che non avrebbe dovuto creare strascichi e che, invece, ha aperto la strada ad una crisi di gioco e di risultati, generatrice del brutto 3 a 0 di Ferrara e soprattutto della battuta di arresto casalinga con il Lucrezia. Batoste che avrebbero potuto stroncare un toro e dare vita ad una serie negativa incontrollata e incontrollabile.

Invece Cesaroni e compagne, contro le riminesi, hanno saputo reagire da par loro, tirando fuori dal cilindro una prestazione che dire maiuscola sarebbe riduttivo, se non offendesse la grammatica italiana, giocando la partita dell´anno, per intensità, applicazione ed impeto agonistico.
Non si danni Mr. Morolli a cercare ragioni plausibili alla debacle delle sue ragazze, il vero motivo è che dall´altra parte della rete hanno trovato una formazione che le ha sovrastate per determinazione, vivacità, efficacia ed intelligenza tattica. Era evidente, infatti, dopo il recupero nel primo set, quale fosse la squadra in campo più convinta e sicura dei propri mezzi e delle proprie capacità, l´EdilCeccacci appunto. Viserba non ha giocato una brutta partita, anzi, ha lottato con tutte le sue forze per evitare la sconfitta, ma ha visto controbattere tutti i suoi tentativi, arrendendosi nel finale solo alla evidente superiorità delle biancorosse.

Il risultato di Moie ha sorpreso un po´ tutti, ravvivando l´interesse per il campionato e accrescendone la suspense per l´esito finale. Maggiormente sorpreso si è rivelato il team di Ferrara, che sperava in un risultato negativo della formazione del presidente Mazzarini, per avvicinare ulteriormente le moiarole e tentare il sorpasso. Il quarto posto sembra divenuto ultimamente l´obiettivo primario e imprescindibile di Mr. Ghinassi e C.

Lodevoli le intenzioni delle emiliane e legittima ogni loro aspettativa, ma non si auspichino ulteriori regali da parte di Cesaroni e compagne, perché difficilmente molleranno la loro posizione e poi, a volte, forse è più elegante guardare in casa propria che sperare nelle sventure degli altri.

Nella settimana che ha decretato le prime sentenze definitive, la matematica retrocessione di Solarolo, Castelfidardo e Corciano (alle quali auguriamo un sollecito ritorno ai campionati nazionali), la lotta in fondo alla classifica per non occupare gli ultimi due posti rossi riguarda, a questo punto, solo Sirio Perugia (27), Snoopy Pesaro (30) e Apav Lucrezia (34), mentre Recanati e Cesena con 36 punti sembrano ormai quasi al sicuro.

(anconanotizie.it)

Edilcost, tre punti vitali

Per l'Edilcost Ancona la vittoria contro il Linkem Club Italia era un risultato doveroso, per non dire obbligato, ma, nonostante questo, nient'affatto scontato. In fondo, la squadra del c.t. Barbolini aveva ben figurato nelle ultime partite e per le ragazze di Luisa Fusco il successo pieno era tutto da conquistare. Di questo parere è anche Riccardo Martini, scoutman e assistant coach dell'Edilcost Ancona: "Aver portato a casa i tre punti è stato fondamentale, perché certo il Club Italia non ce li ha regalati. Non per niente" continua "abbiamo sofferto il muro del Linkem in diversi frangenti, specialmente nel finale del terzo set. Non ci siamo espressi al massimo neppure nella gestione del cambiopalla, un aspetto in cui di solito facciamo bene, anche se nella fase muro-difesa, al contrario, la squadra ha fornito buone indicazioni.
In generale, forse, c'è stato un po' di rilassamento in alcuni momenti, ma, al di là di questo, va sottolineata la capacità delle ragazze di controllare sempre il match e di saper cogliere il risultato. La forza del gruppo, insomma, si è vista anche domenica, dopo le prove convincenti offerte a Carpi e nell'incontro precedente con il Forlì. Ora" conclude Riccardo "bisogna prepararsi al rush finale, mettendo in campo tutta la nostra 'fame di vincere' in ogni partita che affronteremo. Così facendo, potremo raggiungere quanto prima la fatidica quota salvezza."

 

Belcecchi: "Il pubblico jesino non

sindaco
Dal Sindaco di Jesi Fabiano Belcecchi riceviamo e pubblichiamo:
"Ho assistito alla partita e non ho notato il benché minimo accenno di una accusa così infamante.
Nell’esprimere il mio profondo dissenso per il provvedimento del Giudice Sportivo, esprimo piena solidarietà all’Aurora Basket, da sempre impegnata nello sport come momento di promozione sociale ed educativa, fiducioso che la stessa avrà modo di sottolineare nelle sedi competenti l’assoluta estraneità dei propri tifosi ai fatti contestati. Sostenere che il pubblico di Jesi si sia reso protagonista di “manifestazioni ispirate ad odio e discriminazione razziale” nei confronti di un giocatore di Imola in occasione della partita di basket disputata domenica al PalaTriccoli non solo è falso, ma anche diffamatorio per la pesante ombra che getta su una città che fa della solidarietà, dell’inclusione sociale e della tolleranza valori fondanti".

EFFETTUA IL LOGIN

Sport

Lo Sport più importante della Vallesina, con i servizi dedicati all'Aurora Basket, la Jesina Calcio e la scherma con Elisa Di Francisca, ma anche gli sport minori per raccontare passione e divertimento.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Zap-Juice muove e promuove il territorio

Zap Juice è quindi un contenitore plastico, un laboratorio che raccoglie e raccorda sensibilità, conoscenze professionali, passioni tutte unite da uno slancio organizzativo pionieristico e dalla certezza che in ogni iniziativa la comprensione e la condivisione non sono atti dovuti, piuttosto un esito spontaneo scaturito dal rispetto di ruoli, dalla coincidenza di interessi e opportunità.

Esutur Bus Tour Operator