Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Banda, majorettes e vecchie glorie: la Jesina in festa

  • Pubblicato in Sport

1276600496_jesina_kras_20Nell’anno del ritorno in D, partito con l’auspicio di salvarsi in mezzo a tante avversarie di blasone, la Jesina si specchia in una stagione dai risultati sopra le righe e con una giornata d’anticipo chiude

altro che salvezza, sicura del quinto posto e della partecipazione, dal 15 maggio, ai playoff, con in palio la possibilità di ripescaggio in Lega Pro, calcio professionistico da cui Jesi e la Jesina mancano da un ventennio.
Ce n’è di che festeggiare e la Jesina lo farà con tutto il pubblico a raccolta domenica al Carotti per l’ultima di campionato, prima dei playoff, che vedrà i leoncelli opposti al Real Rimini (ore 15). Particolari da definire ma l’evento promette d’essere una festa che vedrà i colori della Jesina sospesi fra ricordi del passato e promesse del futuro, per applaudire un presente che ha riportato in città fuori dall’oblio il “pallò”. Ci saranno al Carotti la musica della banda e le majorettes, mentre sul manto erboso sfileranno bambini e giovanissimi del vivaio biancorosso e poi le glorie della storia della Jesina: dagli anni del dopo guerra a quelli del boom, passando per i protagonisti delle storie targate C2 e C1, dall’esodo di Arezzo a Cattolica, fino ai guizzi anni ’90 del salto dall’Eccellenza in Interregionale, ultima gioia prima del recente ritorno all’esultanza. Ospiti, grazie alla collaborazione del ristorante La Rotonda dell’Hotel Federico II, d’una conviviale nel pre-gara ci saranno Fabio Amadei, Umberto Arcangeli, Maurizio Ballarini, Luciano Barboni, Nando Barchiesi, Lucio Bernardini, Massimo Boria, Luciano Briga, Claudio Cantani, Andrea Cardinaletti, Adriano Casiraghi, Mario Cellottini, Claudio Ceppi, Ugo Coltorti, Antonio David, Beniamino Di Giacomo, Olivo Filipputti, Roberto Fulginei, Enrico Garbuglia, Stefano Garbuglia, Maurizio Massimi, Corrado Micheloni, Geniale Olivieri, Riccardo Paciocco, Fabio Paoletti, Sergio Paolinelli, Emanuele Pascucci, Nazzareno Piattella, Antonio Rebesco, Marino Recchi, Pietro Recchi, Lidio Rocchi, Mauro Rosati, Mario Tamellin, Giancarlo Torresi, Giovanni Trillini, Marco Venturini, Alberto Volpi. Più Augusto Bonacci, Michele Mancini e Gianluca Fenucci.

(Fonte: Corriereadriatico.it)

Leggi tutto...

E' arrivato lo zio Tom: «I am very happy

  • Pubblicato in Sport

di_benedetto_as_romaThomas Richard DiBenedetto è giunto nella capitale con il volo da Boston per l'acquisto della società giallorossa. «I am very happy to be in Rome», e poi «Forza Roma, forza Roma»: sono state le uniche parole che è stato possibile strappare a DiBenedetto all'arrivo all'aeroporto Leonardo da Vinci.

L'imprenditore che guida la cordata americana interessata all'acquisto del 60% della Roma, è nella capitale per definire gli ultimi passaggi della trattativa. La società presieduta (ancora) da Rosella Sensi con Italpetroli al 51%, è per il restante 49% di Unicredit. Thomas Di Benedetto, patron dei Boston Red Sox di baseball, dovrebbe firmare un contratto che prevede per la sua cordata un esborso di 114 milioni di euro pari al 60 per cento della società. Per il suo 40%, invece Unicredit pagherà 76 milioni di euro. Il titolo guadagna subito il 2,22% a 1,21 euro con l'indice di borsa invariato.

ALL'HOTEL EXCELSIOR - L'imprenditore di Boston è stato letteralmente circondato, spintonato, strattonato dagli addetti ai lavori in attesa già dalle 7 del mattino. Alla fine, dopo aver scavalcato i fotografi, protetto anche da agenti della Finanza, DiBenedetto è salito su una vettura probabilmente diretta all'hotel Excelsior. Un soggiorno che a giudicare dal piccolo bagaglio che DiBenedetto ha portato con sè, soltanto un trolley che ha viaggiato con lui in «Turistica», non dovrebbe essere troppo lungo. I colloqui con Unicredit sono in programma già da oggi.

«DAJE THOMAS» - Maglioncino color pesca, pantaloni grigio scuro e camicia blu, borsa gialla a tracolla, in mano una copia stropicciata della Gazzetta dello Sport, Thomas Richard DiBenedetto, è stato uno degli ultimi passeggeri a scendere dall'Airbus A 330. Dai tifosi in attesa dell'arrivo all'aeroporto, grida di incoraggiamento, con scandito ad alta voce in slang romanesco: «Daje Thomas, facce vince, Forza Presidente!».

LA SETTIMANA CHIAVE - Inizia la settimana chiave per il futuro della Roma. Thomas DiBenedetto era atteso come la manna dal cielo, tra i tifosi romanisti non si parlava di altro, anche perchè corrono voci dei possibili obiettivi di mercato per la prossima stagione. Uno o due giorni per sistemare i dettagli dovrebbero bastare per la fatidica firma in calce al contratto che farà diventare DiBenedetto il nuovo proprietario della Roma, chiudendo definitivamente l'era della famiglia Sensi durata diciotto anni. Impossibile capire come si chiuderà la stagione, ma le indicazioni fanno pensare che all'interno del club, almeno ufficialmente, non cambierà granché da qui a giugno, anche per non far deconcentrare la squadra in queste ultime otto giornate di campionato decisive nella rincorsa a un posto nell'Europa che conta.

CALCIATORI A RIPOSO - Intanto Montella ha lasciato i suoi a riposo: la Roma tornerà ad allenarsi solo martedì mattina per iniziare a preparare la sfida in programma domenica sera all'Olimpico contro la Juventus. Una gara chiave per Totti e compagni, che con l'Udinese impegnata a Lecce e i cugini della Lazio attesi dallo scontro diretto col Napoli, dovranno fare assolutamente bottino pieno per provare a rimanere aggrappati al treno per la Champions League.

(Fonte: corriere.it)

Leggi tutto...

Presidente nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri in visita a Jesi

  • Pubblicato in Sport
Marcello-Nicchi

Venerdì 9 aprile, per la prima volta nella storia della sezione arbitri di Jesi, il Presidente nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi, farà ufficialmente visita agli arbitri jesini.

Si tratta davvero di un evento storico per la sezione di Jesi. Il presidente Gustavo Malascorta e i suoi collaboratori stanno predisponendo il programma, curando nei minimi dettagli l’allestimento di questo importantissimo incontro. L’incontro è organizzato insieme al Panathlon club jesino del presidente Paolo Ciarrocchi, che conferirà a Nicchi un prestigioso riconoscimento alla carriera. Alle 17 Nicchi sarà ospite negli studi di Radio Vallesina per un’intervista; successivamente, alle 17.30 Nicchi si vedrà con i presidenti delle sette sezioni marchigiane; alle 18.30 inizio dell’incontro sul tema del fair play, che vedrà il vice presidente dei giornalisti sportivi Alberto Bortolotti interagire con Nicchi; infine l’intervento finale del Presidente Nicchi rivolto in particolar modo agli arbitri jesini e marchigiani. Saranno presenti l’assessore allo sport del comune di Jesi Bruna Aguzzi, sempre vicina agli associati jesini, il componente del Comitato nazionale dell’A.I.A. Umberto Carbonari, il questore di Ancona Giorgio Iacobone, il Sostituto procuratore del Tribunale di Ancona dott. Lionello, il Presidente del Comitato regionale marche della Figc Professor Paolo Cellini, il Presidente degli arbitri marchigiani Renato Picchio, gli arbitri e gli assistenti della Serie A sia marchigiani, Morganti, Romagnoli e Nicoletti, sia da fuori regione, Calvarese, Manganelli, Bagnoli e Schenone; i presidenti delle sezioni arbitri di San Giovanni Valdarno e di Teramo, il Vice Cra Veneto Eugenio Trevisan; tutti i presidenti e una nutrita rappresentanza dei componenti i consigli direttivi delle sette sezioni A.I.A. marchigiane e, ovviamente, gli arbitri della sezione di Jesi. La manifestazione si svolgerà presso l’auditorium dell’Hotel Federico II di Jesi, e terminerà con una cena alla quale parteciperanno anche alcuni ex associati arbitri jesini, che con la loro presenza testimonieranno il forte legame che, anche a distanza di molti anni, li tiene ancora uniti alla loro esperienza arbitrale.  
Coordinerà l’incontro il Vice Presidente della sezione arbitri di Jesi, Riccardo Piccioni.

(Sezione arbitri di Jesi)
Leggi tutto...

Jesi : Ufficializzato il progetto Jesi Cube

Il progetto Jesi cube, promosso dal gruppo industriale Maccaferri, dal comune di jesi e dall'Università Politecnica delle Marche, si concretizza. Durante il convegno organizzato nella mattinata di mercoledì 11 aprile nella sala congressi dell'Hotel Federico II è stato dato il via ufficiale, alla presenza di autorità politiche regionali e locali, dei referenti del mondo accademico e di molti imprenditori, al primo incubatore delle marche finalizzato alla nascita di nuove imprese in ambiti ad alto contenuto d'innovazione.
Leggi tutto...

Hotel Il Conero 2

  • Pubblicato in Schede

L'Hotel Residence Resort Il Conero 2, premiato nel 2010 e 2011 da Legambiente e Ospitalità Italiana, aperto tutto l'anno, si trova a soli 250 m dal mare e dal corso di Marcelli, lido di Numana, aperto anche a gruppi, corsi e congressi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

EFFETTUA IL LOGIN

Dove Dormire

Hotel, Agriturismi, Bed & Breakfast della Vallesina, con tutte le informazioni utili per trovarli e per scegliere il luogo giusto dove dormire.

Emmegi TORNERIA nasce nel 1977 nell’entroterra marchigiano, è specializzata nella produzione di minuterie metalliche tornite in ottone per la realizzazione di particolari su specifiche del cliente.

Ha costruito con impegno e competenza una solida affidabilità nella gestione del sistema raggiungendo negli anni la UNI EN ISO 9001:2008.

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator