Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Jesi: altari fioriti

“I fiori ed il nastro Moebius” saranno il tema che una ventina di fioristi svilupperà nel corso del 7° Seminario teorico-pratico di decorazioni floreali per altari in programma lunedì, 19 maggio, nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe.

L’iniziativa, che vedrà impegnati i professionisti dell’arte floreale di Jesi e della provincia anconetana, nonché loro colleghi di Macerata, Teramo, Vicenza e Milano, è stata promossa ancora una volta dal Sindacato Fioristi della Confcommercio della provincia di Ancona il cui responsabile, Maestro Fiorista Ferziero Santelli, coordinerà i lavori. Torna quindi puntuale questo corso che negli anni passati, prima nella chiesa di S. Giovanni Battista ed oggi in quella di S. Giuseppe, ha sempre avuto successo sia sotto l’aspetto della partecipazione professionale, così come dal punto di vista del gradimento dimostrato da un pubblico sempre crescente. “L’incontro – dicono gli organizzatori – vuole essere un momento di studio e di ricerca sulle varie possibilità di intervento decorativo floreale all’interno della chiesa con l’utilizzo di nuove tecniche compositive”. Ecco allora chiarito il contenuto del tema posto alla base della giornata di lavoro; soprattutto, però, il seminario vuole essere la vetrina dove esporre le capacità artistiche, manuali, di interpretazione e ambientazione di una composizione floreale non necessariamente realizzata con i classici fiori, ma anche con altri elementi naturali che ad essi ben si abbinano. Non solo. Le opere che saranno realizzate nel corso del seminario saranno anche oggetto di critica, commento e godimento da parte del pubblico che visiterà la chiesa parrocchiale di San Giuseppe al termine dei lavori e per almeno le due/tre giornate successive.

Per i partecipanti al corso la giornata inizierà con la registrazione dei “Floral Designer” che dopo il saluto d’introduzione da parte del presidente provinciale Federfiori ascolteranno l’introduzione ai lavori fatta dal parroco, Don Giuliano Fiorentini, che passerà la parola al Dott. Claudio Santelli per una relazione sull’arte. Dopo la visita ai luoghi interessati dalle decorazioni floreali ed il fugace pranzo, le varie squadre, guidate da Santelli, inizieranno il loro lavoro che dovrà terminare entro le ore 16. Quanto da loro realizzato in quelle ore sarà sotto gli occhi dei visitatori a partire dalla ore 16,30.

Con questa iniziativa i fioristi più sensibili alla crescita della loro professione – tra loro anche alcuni jesini – si impegneranno per accrescere il ventaglio di proposte da sottoporre ai loro clienti molti dei quali, sicuramente, navigheranno in internet per scoprire il segreto del “Nastro di Moebius”.

da Comune di Jesi

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Emmegi TORNERIA nasce nel 1977 nell’entroterra marchigiano, è specializzata nella produzione di minuterie metalliche tornite in ottone per la realizzazione di particolari su specifiche del cliente.

Ha costruito con impegno e competenza una solida affidabilità nella gestione del sistema raggiungendo negli anni la UNI EN ISO 9001:2008.

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator