Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Unione Comuni Media Vallesina: al via il primo corso per assistenti familiari

L’Università degli adulti dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina organizza il primo corso di formazione per assistenti familiari. La finalità del progetto è chiarita già nel titolo: “Da badanti a professionisti della presa in carico”. La prima lezione si terrà sabato 10 maggio, dalle 9 alle 12, nel Centro comunale 6001 in via Ceccacci, a Moie di Maiolati Spontini.

 

“Si tratta di un progetto pilota – spiega la presidente dell’Università degli adulti, Letizia Saturni – voluto da ‘Qui Salute Donna’, piattaforma di formazione/informazione sanitaria della Regione Marche, in collaborazione con la nostra Università e con la piena accoglienza e disponibilità da parte dell'Unione dei Comuni. Determinante è stata anche la collaborazione con i medici di medicina generale presenti sul territorio che con entusiasmo ed impegno stanno collaborando fattivamente. Ci auguriamo, dunque, di procedere con tale determinazione, che ci ha portato al battesimo del primo corso in Vallesina dedicato alle assistenti familiari: figure ormai sempre più presenti nelle nostre famiglie”.

Le lezioni saranno sette, di tre ore ciascuna, e si svolgeranno ogni sabato dal 10 maggio al 21 giugno. La prima lezione del corso sarà tenuta dal dottor Sergio Cascia e poi seguiranno altri professionisti: dall’infermiere alla fisioterapista, dallo psicologo fino all’esperto di diritto e di legislazione sanitaria, per garantire una vasta panoramica dell’assistenza all’anziano.

“Mi sono ritagliata uno spazio anche io – spiega sempre la Saturni, che è anche nutrition coach – perché credo che anche l’alimentazione giochi un ruolo fondamentale in questi momenti, pertanto è bene conoscere le cambiate esigenze dell’assistito”.

Le motivazioni del corso sono legate all’incremento della quota di popolazione anziana, che ha fatto emergere bisogni nuovi di assistenza dovuti alla fragilità dell’anziano che spesso poi causa un disagio sociale e familiare. Per rispondere a tali bisogni sempre più spesso ci si rivolge a personale extra-familiare per assicurare un’assistenza e cura del soggetto anziano che vive in famiglia. Si è pensato allora di dare un’adeguata risposta proponendo una specifica formazione teorica e pratica a tali nuovi operatori allo scopo di garantire un sempre migliore servizio del prendersi cura e farsi carico della persona anziana.

Il corso consentirà ai partecipanti di apprendere nozioni sulle principali malattie, sull’uso consapevole dei farmaci, sull’igiene della persona, sui sistemi di mobilizzazione, sui segni che possono essere considerati significativi per un pronto soccorso, sull’importanza dell’alimentazione, sulle procedure per la sicurezza in ambiente domestico. Inoltre dovranno essere acquisiti elementi relativi ai servizi del sistema socio-sanitario cui fare riferimento, alle modalità di comunicazione interpersonale con l’anziano, con i familiari e con l’ambiente circostante. Ma non solo. Durante le lezioni saranno anche simulate situazioni concrete da risolverle con l’aiuto dei tutor.

Sono invitate a partecipare persone di entrambi i sessi, sia di nazionalità italiana che straniera, in possesso di una buona conoscenza della lingua italiana, che svolgano già il lavoro di badante. Il corso, in questa fase sperimentale, sarà aperto alla partecipazione di 20 discenti. Sulla base dei risultati, sarà valutata l’opportunità di svolgere altre edizioni. L’ammissione prevede un costo di 20 euro, comprensivi di quota di iscrizione, assicurazione e materiale didattico. E’ previsto il rilascio di un attestato di frequenza.

I medici e professionisti coinvolti nel progetto sono il medico Sergio Cascia, il fisioterapista Silvia Bossoletti, la psicologa-psicoterapeuta Laura Vitaloni, la nutrition coach, nonché presidente dell’Università, Letizia Saturni, gli esperti di diritto Franco Cascia e l’esperta di assistenza socio-sanitaria Maria Rita Materazzi.

da Unione Comuni Media Vallesina

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Esperienza, Qualità e Tecnologia

La SIOM srl nasce nel 1975 e nel corso degli anni si è specializzata nella produzione di parti di ricambio elettriche, quali indotti, rotori, statori, campi e nella distribuzione e commercializzazione di componenti elettromeccanici.
Gli articoli prodotti e distribuiti dalla SIOM sono il risultato di tre aspetti fondamentali che da sempre caratterizzano l'attività aziendale ed il suo sviluppo: esperienza, qualità e tecnologia.
 

Esutur Bus Tour Operator