Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

A Fabriano un nuovo ecosistema per favorire l'innovazione e lo sviluppo del territorio

E’ stato firmato stamattina, a Fabriano, l’accordo tra l’Università di Camerino e The Hive – Incubatore e Coworking. La partnership ha l’ambizioso obiettivo di favorire la nascita di ambienti fisici e virtuali nei quali promuovere, in un contesto aperto e collaborativo, la cultura dell’imprenditorialità, attraverso l’incontro e la collaborazione tra intelligenze. La stipula è stata siglata da Flavio Corradini, Rettore dell’Università di Camerino e da Manuela Guzzini coordinatrice del progetto.

 

“Le Università possono essere sia ape che polline in questo alveare. Polline nel senso della formazione e della creazione di capitale umano, e ape per quel che riguarda l’individuazione di quelle intelligenze, di quei talenti e di quella creatività che servono per trasformare le idee in business” spiega Flavio Corradini.

 La collaborazione si inserisce in un contesto strutturale, il coworking Creative Factory Villa Miliani,   che vuole diventare punto di riferimento nel contesto marchigiano e nazionale per lo sviluppo di imprenditorialità basata sull’innovazione e luogo di confronto e di condivisione su idee e progetti comuni.

 Nel corso dell’evento è stato affrontato l’importante tema del funding delle start up, attraverso la presentazione del ruolo dei Business Angels, investitori informali che apportano del capitale proprio ad una o più start up, e la recente iniziativa proposta da Italia Lavoro denominata  Manager to Work. La necessità di offrire anche alla comunità marchigiana di imprenditori e manager la possibilità di incontrarsi e di avviare collaborazioni tra imprese, competenze e capitali a favore della nascita e lo sviluppo di nuove imprese, ha portato The Hive, Coworking e Incubatore  ad associarsi ad IBAN - Italian Business Angels Network e a farsi promotore del BAN Marche che, attraverso la rete dei Business Angels marchigiani contribuirà ad elevare la capacità manageriale e la disponibilità di capitali per le start up del territorio. Incentivare e reinserire nel mercato del lavoro ex dirigenti e quadri disoccupati è invece alla base dell’iniziativa Manager to Work, che mette a disposizione 9.715.000 euro del Fondo Sociale Europeo, suddivisi tra bonus alle aziende per l’assunzione di dirigenti o quadri e incentivi ai manager per la creazione di impresa e l’autoimpiego. In particolare, l’avviso pubblico destinato ai manager prevede la concessione di un contributo per la creazione di impresa o l’autoimpiego fino ad un massimo di 25.000 euro, elevabili a 50.000 euro nel caso di impresa costituita da due ex dirigenti e/o quadri disoccupati o a 75.000 euro se gli ex dirigenti e/o quadri disoccupati costituenti l’impresa sono più di due.

Ufficio Stampa Moretti Comunicazione

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Zap-Juice muove e promuove il territorio

Zap Juice è quindi un contenitore plastico, un laboratorio che raccoglie e raccorda sensibilità, conoscenze professionali, passioni tutte unite da uno slancio organizzativo pionieristico e dalla certezza che in ogni iniziativa la comprensione e la condivisione non sono atti dovuti, piuttosto un esito spontaneo scaturito dal rispetto di ruoli, dalla coincidenza di interessi e opportunità.

Esutur Bus Tour Operator