Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Presentato il progetto Business Lab

'La Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana vuole partecipare attivamente e concretamente al cambiamento economico di questo territorio. L’epoca della grande azienda sta finendo e sta iniziando una nuova fase, quella della piccola e medio impresa. È necessario, quindi, incentivare al massimo questo settore e promuoverlo'.


Con queste parole il Dr. Guido Papiri, Presidente della Fondazione Carifac, ha introdotto la presentaziome del progetto Business Lab, realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e con il supporto tecnico di Confartigianato e CNA.
Presenti alla conferenza stampa svoltasi martedì 29 Ottobre presso la sede della Fondazione Carifac il Professore dell’Università Politecnica delle Marche Gian Luca Gregori, il Presidente della Fondazione Carifac Dr. Guido Papiri, il Direttore di Confartigianato Giorgio Cataldi, il nuovo direttore della CNA di Ancona Massimiliano Santini e i rappresentanti delle dieci imprese selezionate da un Comitato Tecnico Scientific: Inkarta srl, Minerva srl, Pacart srl, Stilox srl, Targotecnica srl, Bs service, Fast service, Rc international, Tecnosystem, Copriradiator.

Il progetto Business Lab ha come scopo principale quello di individuare strategie condivise per sostenere e promuovere le imprese ed il territorio in cui esse operano.
L’iniziativa si svilupperà attraverso un servizio di consulenza e assistenza specifica che favorisca il recupero di competività, ma anche un eventuale start up di spin off innovativi, generati sull’azienda madre e basati su prodotti o servizi nuovi. 50.000 euro la cifra stanziata per supportare il rilancio delle dieci imprese selezionate, operanti nei settori della manifattura, in particolare in quello della meccanica, del legno, della moda, della grafica, dell’edilizia e degli impianti.

La raccolta delle domande al progetto Business Lab (aperto alle micro e piccole imprese operanti nei comuni di Fabriano, Sassoferrato, Arcevia, Cerreto D’Esi, Serra San Quirico, Genga, Cupramontana, Maiolati Spontini, Monteroberto, S. Paolo di Jesi, Staffolo) è iniziata il 10 giugno scorso per concludersi il 30 luglio.
Il Comitato Tecnico Scientifico, dopo aver analizzato i progetti presentati, ha selezionato le dieci imprese che potranno usufruire di un servizio di consulenza personalizzato legato alla seguenti attività: ricerche di mercato e piani di marketing, individuazione di nuovi mercati, definizioni delle esigenze in termini di credito, analisi di bilancio e analisi finanziaria, controllo di gestione e business plan, realizzazione di progetti europei, nazionali e regionali, supporto nelle attività di vendita in Italia e all’Estero.

“Il progetto nasce da un’esigenza reale – ha sottolineato il Prof. Gian Luca Gregori – quella di sostenere la piccola e medio impresa sul fronte commerciale e gestionale, settori in cui generalmente si registrano delle difficoltà operative. Attraverso il Business Lab si vuole appunto offrire alle imprese una consulenza specifica su progetti mirati, grazie alle risorse della Fondazione che interagisce sempre di più con il territorio. Importantissimo, inoltre, il ruolo delle Associazioni di categoria sempre a stretto contatto con le imprese”.

“Fare sistema è sempre più difficile – ha evidenziato Giorgio Cataldi – ma le aziende manifatturiere, nonostante la crisi, manifestano comunque una flessibile capacità di risposta ai vari committenti. Quello che a volte manca è una formazione di tipo manageriale e un’ adeguata strategia di marketing. Vogliamo dunque potenziare fortemente questo aspetto”.

“Grazie alle risorse della Fondazione, attore fondamentale di questo progetto, le piccole imprese avranno la possibilità di mettersi in gioco in un grande contesto territoriale – ha spiegato Massimiliano Santini – senza la piccola impresa non c’è futuro”.

“Oggi diamo il via ufficiale a un percorso che potenzierà le imprese manifatturiere – ha aggiunto il consigliere della Fondazione Carifac Sergio Mustica – grazie al Business Lab vogliamo lavorare sul territorio e su Fabriano, per dare ancora più senso alla recente nomina di città creativa Unesco. Uno degli obiettivi del programma della Fondazione è quello di incentivare le imprese dell’artigianato per sviluppare nuove prospettive occupazionali e promuovere il turismo”.

gli Organizzatori

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Life Color è un'agenzia di comunicazione rivolta alla ricerca del miglior successo possibile per la vostra azienda, è specializzata nello scegliere la soluzione ottimale per promuovere l’immagine aziendale tramite il mondo internet.

Costruzione siti joomla!
Realizziamo il tuo sito in joomla! con professionalità ed esperienza

Sviluppo template joomla!
Realizziamo template per joomla! adatti alla tua immagine aziendale

Ottimizzazione Seo joomla!
Posizioniamo il tuo sito joomla! ai primi posti sui motori di ricerca

Creazione estensioni joomla!
Realizziamo componenti, moduli e plugin per joomla!

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator