Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Voleva le sigarette, schianto fatale

stradaANCORA un sabato notte tragico con una giovane vita spezzata sulla strada. Era uscita con un amico per andare a comprare le sigarette, e invece, nel cuore della notte, ha incontrato la morte: Giulia Gasparrini, 20 anni, anconetana, è deceduta per le gravi lesioni riportate in un terribile incidente stradale a Sirolo.

Erano circa le 1,30 e la giovane studentessa universitaria era bordo della Polo guidata dall’amico Marco Luigi Colaizzi e con cui era uscita da casa del fidanzato Andrea Magnaterra per andare a comperare le sigarette. All’uscita di una semicurva, in via Sant’Antonio, poco prima della rotatoria grande di Sirolo, l’auto ha sbandato ed è finita di traverso sulla strada mentre sopraggiungeva dalla direzione opposta una Toyota Aygo. L’impatto dell’utilitaria giapponese con il lato passeggero della Polo, dove sedeva Giulia, è stato tremendo: la Polo è finita nel vicino fossato e per Giulia è stata la fine. I due giovani (Colaizzi è di Numana ma nato negli Usa) stavano rientrando a Sirolo a casa del fidanzato di Giulia, dove con altri amici stavano trascorrendo la serata. Fatale è stata la mancanza di sigarette che ha indotto i due giovani amici ad uscire per raggiungere qualche distributore o forse per recarsi al bar del Coppo, ancora aperto a quell’ora tarda.
Il fidanzato di Giulia era rimasto in casa con gli altri amici. L’attesa, purtroppo si è rivelata infinita e vana. Immediato l’intervento del 118 sul luogo dell’incidente e dei carabinieri di Numana, Osimo e Castelfidardo.
Anche i vigili del fuoco della caserma osimana sono intervenuti per mettere in sicurezza le due auto e per illuminare la strada e consentire i rilievi per determinare la dinamica dell’incidente: i due mezzi, pressoché distrutti, sono stati posti sotto sequestro. Colaizzi ha riportato lievi ferite, come pure M. A., anconetana di 47 anni, che guidava la Toyota e che aveva a bordo due amiche: M.B. di 47 anni e P. L. 58enne, entrambe sirolesi. Il giovane e le tre donne, tutte sotto choc, sono stati ricoverati in osservazione al «Benvenuto e Rocco» di Osimo e presso l’ospedale regionale di Torrette, mentre la salma di Giulia Gasparrini è stata trasferita presso l’obitorio del nosocomio osimano a disposizione del magistrato per l’eventuale esame autoptico. Finora neppure i genitori o i parenti più stretti hanno potuto vedere la salma.

(Fonte: Ilrestodelcarlino.it)

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Esperienza, Qualità e Tecnologia

La SIOM srl nasce nel 1975 e nel corso degli anni si è specializzata nella produzione di parti di ricambio elettriche, quali indotti, rotori, statori, campi e nella distribuzione e commercializzazione di componenti elettromeccanici.
Gli articoli prodotti e distribuiti dalla SIOM sono il risultato di tre aspetti fondamentali che da sempre caratterizzano l'attività aziendale ed il suo sviluppo: esperienza, qualità e tecnologia.
 

Esutur Bus Tour Operator