Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Bambini delle scuole dell'infanzia di Jesi e Cupramontana e l'Oikos onlus chiudono il primo SOCIAL OPERA FESTIVAL al Teatro Moriconi di Jesi

I bambini delle scuole dell’infanzia di Jesi e Cupramontana, e gli ospiti della “Comunità Terapeutica Algos” dell’Oikos Onlus chiudono venerdì 29 maggio e domenica 31 maggio al Teatro Moriconi di Jesi il  “Social Opera  Festival” a cura della Fondazione Pergolesi Spontini.

Si conclude il 31 giugno al Teatro Moriconi di Jesi la prima edizione del Social Opera Festival, il nuovo Festival di “territori e teatralità” nato dal lavoro di promozione e di sensibilizzazione del pubblico verso il melodramma che la Fondazione Pergolesi Spontini ha intrapreso in questi anni, coinvolgendo il mondo delle scuole, della disabilità e del disagio sociale.

La manifestazione organizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il patrocinio di Comune di Jesi, Comune di Maiolati Spontini e dell’A.S.P. – Ambito 9, prosegue ad ingresso gratuito fino al  31 maggio al Teatro Moriconi. 30 le rappresentazioni che traggono ispirazione dall’opera lirica (I racconti di Hoffmann di Offenbach e il Don Pasquale di Donizetti), 3 i seminari di riflessione, 483 i bambini, ragazzi e adulti in scena, oltre 40 gli educatori, gli insegnanti e gli operatori teatrali coinvolti. Attraverso un capillare lavoro con le realtà sociali e culturali che operano nel territorio, in laboratori teatrali di cui verranno presentati gli esiti finali, il progetto ha fatto incontrare il valore emozionale e di gruppo dell’opera lirica con le persone che hanno poche occasioni di farlo.

Gli ultimi appuntamenti vedono protagonisti, venerdì 29 maggio, i bambini delle scuole dell’infanzia “Sbriscia” di Jesi e “C. Corradi” di Cupramontana che hanno lavorato durante l’anno scolastico nei laboratori del progetto “6+ in lirica” sempre a cura della Fondazione Pergolesi Spontini; al centro dei loro spettacoli (alle ore 10 per la “Sbriscia” e alle ore 18 per la “C. Corradi”), una libera rivisitazione dell’opera fantastica “I racconti di Hoffmann” di Offenbach. Da segnalare che quest’anno il “6+ in lirica” è stato dedicato alla memoria di Gianfranco Cardinaletti.

Domenica 31 maggio, alle ore 17, appuntamento con “Senza vergogna”, esito finale del Laboratorio di teatralità tenuto nella “Comunità Terapeutica Algos” dell’Oikos Onlus presso l’Abazia di Frondigliosi (Castelplanio), e condotto dal Social Opera Team della Fondazione Pergolesi Spontini con il contributo dell’Oikos di Jesi. Nello spettacolo, agiscono un gruppo di persone che abitano una casa speciale, una casa pensata e gestita come luogo per ritrovare se stessi, per ritrovare una dimensione personale e collettiva dove il rispetto diventa centrale. Il titolo dello spettacolo, “Senza vergogna” allude al mettersi in gioco, rendersi visibili senza avere più i timori, ritrovandosi nello sforzo di crescita. Ma “senza vergogna” è anche il nome di un complesso musicale nato in questa casa, nato per testimoniare la voglia di, appunto, suonare una propria …musica.

Il Social Opera Festival è un progetto organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il patrocinio del Comune di Jesi, Comune di Maiolati Spontini, A.S.P. Ambito 9 Comune di Jesi, in collaborazione e con il contributo dei Comuni di Cupramontana, Monte Roberto, Poggio San Marcello e Staffolo, e con Asur - Area Vasta 2 zona Territoriale 5 (UMEA Unità multidisciplinare età adulta, Direzione del Dipartimento di Salute mentale), Cooss Marche, Centro diurno “Il Girasole” di Staffolo, Centro diurno per disabili “De Coccio” di Jesi, COSER La Compagnia del vicolo di Chiaravalle, Progetto “Sollievo” di Jesi, Casa di cura Villa Jolanda Scisciano di Maiolati Spontini, Oikos Onlus di Jesi, Associazione L’Albero di Pina di Jesi, Oratorio centro opere parrocchiali circolo A.N.S.P.I cop di Agugliano, Associazione Papaveri e Papere di Fabriano, Associazione Monsano Cult di Monsano, Università degli adulti della Media Vallesina di Moie di Maiolati Spontini, Associazione Culturale “G. Bruciaferri” di Poggio San Marcello, Associazione Alveare - Torchiagina di Assisi (PG), Associazione Arte e Salute onlus di Pieve di Cento (BO), Consorzio Marche Spettacolo “REFRESH! Lo spettacolo delle Marche per le nuove generazioni”, Società Amici della Musica “G. Michelli” di Ancona, Compagnia della Rancia di Tolentino, Istituto Comprensivo “San Francesco” di Jesi, Istituto Comprensivo “L. Bartolini” di Cupramontana, Avv. Liliana Uncini. Conduzione laboratori Social Opera a cura del Social Opera Team Michele Cardinali, Sofia Cartuccia, Antonio Cuccaro, Francesca Spaccia.

da Fondazione Pergolesi Spontini

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

3t Costruzioni Edili è la sintesi di oltre 70 anni di esperienza nel settore delle costruzioni residenziali.

Nuove Costruzioni
Per locali ad uso residenziale o commerciale

Ristrutturazioni
Ristrutturazioni residenziali e commerciali

Pratiche Edili
Seguiamo tutte le pratiche edili

Impianti Fotovoltaici
Progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator