Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Confesercenti: etichettatura e allergeni

E' Arrivato il chiarimento del Ministero della Salute su come indicare la presenza degli ALLERGENI NEGLI ALIMENTI   ( ma siamo ancora in attesa del D.P.C.M. che coordinerà la normativa italiana con quella europea)  distribuiti da ristoranti, bar, pizzerie, macellerie e in generale in tutti i settori food. Obbligo previsto dal  regolamento europeo 1169/2011) che ha prevede che i clienti andranno informati della presenza di tutte quelle sostanze responsabili di intolleranze alimentari e allergie, che dunque possono causare reazioni avverse, dal latte al pesce, dal frumento alle uova ai crostacei al SEDANO,  eventualmente presenti nei pasti serviti o venduti per asporto.   Il Ministero della Salute ha pubblicato una nota di chiarimento relativa alle indicazioni sulla presenza di allergeni.

La circolare interessa dunque “qualsiasi operatore che fornisce cibi pronti per il consumo all’interno di una struttura, come ad esempio un ristorante, una mensa o anche attraverso un servizio di catering, o ancora per mezzo di un veicolo o di un supporto fisso o mobile, deve fornire al consumatore finale le informazioni richieste. Tali informazioni – scrive il Ministero – possono essere riportate sui menù, su appositi registri o cartelli o ancora su altro sistema equivalente, anche tecnologico, da tenere bene in vista, così da consentire al consumatore di accedervi facilmente e liberamente”. Si potranno usare applicazioni elettroniche ma in ogni caso queste non potranno essere l’unica via per veicolare l’informazione. La circolare prevede la possibilità che l’informazione sia fornita su richiesta del cliente (ma ci deve essere un supporto scritto nel quale si dica che le informazioni sono disponibili rivolgendosi al personale).

La circolare specifica che “nel caso in cui si utilizzino sistemi elettronici di tipo “applicazioni per smartphone”, codice a barre, codice QR etc., questi non possono essere in ogni caso predisposti quali unici strumenti per riportare le dovute informazioni, in quanto non facilmente accessibili a tutta la popolazione e dunque non sufficientemente idonei allo scopo”.

L’obbligo previsto dal regolamento sarà assolto anche se “l’operatore del settore alimentare si limiti ad indicare per iscritto, in maniera chiara ed in luogo ben visibile, una dicitura del tipo: “le informazioni circa la presenza di sostanze o di prodotti che provocano allergie o intolleranze sono disponibili rivolgendosi al personale in servizio” o se l’operatore riporti per iscritto, sul menù, sul registro o su un cartello apposito, una dicitura quale “per qualsiasi informazioni su sostanze e allergeni è possibile consultare l’apposita documentazione che verrà fornita, a richiesta, dal personale in servizio”.

Sempre prevista, dunque, una documentazione scritta. Secondo la circolare del Ministero è comunque necessario che le informazioni dovute dal regolamento “risultino da idonea documentazione scritta, facilmente reperibile sia per l’autorità competente sia per il consumatore finale, di cui il personale avrà preventivamente preso visione e conoscenza con contestuale approvazione per iscritto”.

L’operatore potrà infine indicare la presenza degli allergeni nelle singole preparazioni “evidenziando nella lista degli ingredienti delle singole preparazioni la presenza degli allergeni, predisponendo una tabella che riporti le 14 categorie di allergeni previste dal Regolamento e che, contestualmente, individui le preparazioni che le contengono, o secondo altre e diverse modalità che garantiscano comunque l’informazione corretta al consumatore”. PER FORNIRVI TUTTI I CHIARIMENTI E APPROFONDIMENTI NECESSARI AD ADEMPIERE PUNTUALMENTE ALL'OBBLIGO DI LEGGE ABBIAMO ORGANIZZATO UN INCONTRO A

SENIGALLIA C/O LA  CONFESERCENTI ( Via Abbagnano) PER IL POMERIGGIO DEL 3 MARZO ( dalle 15 alle 19) . PER PARTECIPARE BASTA TEL. 07164283 o 3385080472. ATTENZIONE: le sanzioni sono piuttosto pesanti.

da Confesercenti Regione Marche
Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Life Color è un'agenzia di comunicazione rivolta alla ricerca del miglior successo possibile per la vostra azienda, è specializzata nello scegliere la soluzione ottimale per promuovere l’immagine aziendale tramite il mondo internet.

Costruzione siti joomla!
Realizziamo il tuo sito in joomla! con professionalità ed esperienza

Sviluppo template joomla!
Realizziamo template per joomla! adatti alla tua immagine aziendale

Ottimizzazione Seo joomla!
Posizioniamo il tuo sito joomla! ai primi posti sui motori di ricerca

Creazione estensioni joomla!
Realizziamo componenti, moduli e plugin per joomla!

Clicca per maggiori Informazioni

Esutur Bus Tour Operator