Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Panathlon Club: finanziamenti per lo sport azzerati da 800 mila del 2014 a 53 mila EURO per il 2015

Il Panathlon Club di Jesi è rimasto molto colpito dalla decisione presa dalla Giunta Regionale CONI di proclamare un minuto di “ Raccoglimento” in segno di protesta durante le manifestazioni sportive in programma tra il 31 gennaio ed il 1° Febbraio . “Un gesto simbolico normalmente adottato per commemorare la scomparsa di un personaggio importante, questa volta servirà per commemorare la morte dello sport, ha dichiarato alla stampa il presidente Sturani.”

Per approfondire l’argomento e conoscere le reale portata del discapito che potrebbe arrecare al movimento sportivo dilettantistico l’azzeramento dei finanziamenti per l’attività sportiva ( da 800 mila del 2014 a 53 mila EURO per il 2015) i Pamathlati Jesini hanno programmato un incontro dibattito per venerdi 30 gennaio con i rappresentanti CONI delle Marche.

Il Panathlon non poteva rimanere insensibile su un argomento di tale importanza poiché nelle sue finalità costitutive c’è anche la promozione e la diffusione della pratica sportiva per tutti e l’idea dello sport, quale strumento di formazione della persona e di solidarietà fra gli uomini e le nazioni attraverso la pratica del Fair Play, che consiste nel rispetto della persona e delle regole scritte e non scritte da parte di tutti i soggetti coinvolti nell’attività sportiva. Tutto questo , senza tralasciare i benefici fisici che la pratica dell’attività motoria apporta ai nostri giovani in modo particolare se avviata fin dall’età scolare.

Per stimolare e sottolineare i comportamenti positivi in tal senso il Panathlon ha istituito i Premi Fair-Paly tra i quali quello per la “ Promozione sportiva”

Sicuramente i progetti elaborati e portati avanti dal CONI Regionale, attingendo anche ai finanziamenti regionali, andavano nella direzione da noi auspicata.

Poco o niente hanno detto i rappresentanti politici regionali nella loro presentazione per la candidatura a governare la Regione , le uniche dichiarazioni comparse sulla stampa sono suonate più come un invito a non disturbare i manovratori che ha una plausibile spiegazione dell’operato con l’impegno che anche per il futuro “il capitolo Sport” avrà lo stesso peso e dignità delle altre voci di bilancio.

I Panathleti Jesini, se ne riscontrassero gli estremi, sono pronti ad assegnare il NON-PREMIO NO-FAIR PLAY ai responsabili di coloro che dovessero prendere decisioni penalizzanti per la diffusione dello sport tra i giovani.

Un premio istituito ,accanto ai tradizionali premi “fair play” ispirati al buonismo e all’esaltazione degli aspetti positivi, un NON PREMIO che stigmatizzi i casi opposti.

Un’idea basata sull’ironia, magari amara, sulla provocazione che farà sicuramente discutere , ma discutere è un sano esercizio : sveglia molti sensi assopiti, stimola ed alimenta il dibattito che è il sale della democrazia.

Alberto Proietti Mosca

Vota questo articolo
(0 Voti)

EFFETTUA IL LOGIN

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato sulle notizie della Vallesina.

Cronaca

La Cronaca più importante della Vallesina grazie alla collaborazione con Jesi e la sua Valle e Vivacittà per essere sempre informato.

Esperienza, Qualità e Tecnologia

La SIOM srl nasce nel 1975 e nel corso degli anni si è specializzata nella produzione di parti di ricambio elettriche, quali indotti, rotori, statori, campi e nella distribuzione e commercializzazione di componenti elettromeccanici.
Gli articoli prodotti e distribuiti dalla SIOM sono il risultato di tre aspetti fondamentali che da sempre caratterizzano l'attività aziendale ed il suo sviluppo: esperienza, qualità e tecnologia.
 

Esutur Bus Tour Operator